Mela Cotogna – Le Proprietà Benefiche di un Frutto Dimenticato

Mela Cotogna – Le Proprietà Benefiche di un Frutto Dimenticato
Condividi

L’autunno per me è sempre stato legato al ricordo della marmellata di noci che preparava mia nonna e al profumo unico delle mele cotogne. Definito da tanti come il frutto dimenticato (forse un po’ per il suo sapore aspro se mangiata fresca), la mela cotogna meriterebbe invece più spazio nelle nostre giornate autunnali.

Non solo perché capace di colorare il grigio delle previsioni meteo con il suo bel colore giallo ed il suo profumo incantevole, ma anche perché così ricca di proprietà benefiche che interessano il nostro apparato digerente e l’intestino, e che risultano utili per preparare il nostro corpo ad affrontare al meglio la stagione fredda.

Mela Cotogna – le origini:

La mela cotogna è di origini antichissime, originaria dell’Asia occidentale, già 4000 anni fa era conosciuta dai Babilonesi, dai Greci e dai Romani.

Esistono due varietà principali di mela cotogna, che maturano tra i mesi di settembre e ottobre:

1 – i maliformi: a forma di mela;

2 – i piriformi: a forma di pera.

Mela Cotogna – Usi:

La mela cotogna viene usata molto in cucina: si preparano conserve, confetture e marmellate (grazie al contenuto alto di pectina si evitano di utilizzare prodotti addensanti artificiali).

Chi non conosce la cotognata, che è ottima accompagnata da formaggi.

E poi c’è anche il liquore – un delizioso digestivo da servire a fine pasto.

La mela cotogna si può inoltre mangiare cotta al forno, da sola o nelle torte o crostate, e, grazie al suo sapore particolare, viene spesso usata per preparare secondi di carne.

Valori nutrizionali della mela cotogna (per 100 g):

Calorie 57 –  Grassi g 0.1 – Carboidrati g 15.3 – Proteine g 0.4 –

 

Fibre g 1.9 – Acqua g 83.8

MINERALIVITAMINE
Calcio    mg         11

 

Sodio     mg         4

Fosforo mg         17

Potassio mg       197

Ferro     mg         0.7

Magnesio  mg    8

Zinco     mg         0.04

Rame    mg         0.13

Selenio  mcg       0.6

Retinolo (Vit. A) mcg      0

 

Vitamina A, IU   IU           40

Vitamina A, RAE  mcg_RAE    2

Tiamina (Vit. B1) mg       0.02

Riboflavina (Vit. B2) mg 0.03

Niacina (Vit. B3) mg        0.2

Acido Pantotenico (Vit. B5) mg  0.081

Piridossina (Vit. B6) mg 0.04

Acido folico (Vit. B9 o M o Folacina)  mcg               0

Folato alimentare  mcg 3

Folato, DFE  mcg_DFE    3

Folati, totali mcg 3

Cobalamina (Vit. B12) mcg  0

Acido ascorbico (Vit. C) mg 15

Grazie alle sue numerose proprietà e benefici (proprietà antinfiammatorie e antiossidanti), la mela cotogna viene usata anche come rimedio per tanti disturbi e malanni di stagione (mangiata fresca o cotta, oppure sotto forma di decotti ecc.).


Prodotto consigliato:

Fadios 2
Concentrato biologico di carruba, cotogno, dioscorrea, zenzero

Ma vediamo quali proprietà benefiche per la nostra salute ha la mela cotogna:

mela-cotogna-stitichezza-pancialeggera

1 – Apparato digerente

La mela cotogna è la perfetta alleata dello stomaco e dell’intestino, grazie alle proprietà toniche, astringenti ed antinfiammatori. I tannini contenuti nella mela cotogna proteggono la mucosa intestinale e svolgono un’azione antisettica combattendo i germi ed i batteri in casi di diarrea. La mela cotogna è anche ricca di acidi organici (tra cui l’acido malico) sono utili per favorire la digestione.

La mela cotogna è utile anche in caso di stitichezza (soprattutto se consumata cotta): i tannini svolgono un’azione lassativa, mentre la pectina aiuta a ripristinare la motilità intestinale ed a favorire l’evacuazione.

Se consumata cruda invece, la mela cotogna ha spiccate proprietà antinfiammatorie sullo stomaco e sull’intero apparato gastrointestinale.

Grazie alle sue proprietà antiossidanti, il consumo di mela cotogna è in grado di prevenire il cancro al colon e di liberare il corpo dalle tossine, svolgendo un’azione detox e purificante.

mela-cotogna-cuore-pancialeggera

2 – Apparato cardio-circolatorio

Fa bene al cuore grazie al potassio che favorisce la regolarità del battito cardiaco e agli antiossidanti e le fibre che aiutano la rigenerazione delle pareti arteriose, rivelandosi un valido aiuto anche nella prevenzione delle patologie cardiovascolari.

Inoltre, la pectina contenuta nelle mele cotogne aiuta a ridurre l’assorbimento di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue e tiene sotto controllo i livelli di glicemia, molto utile in caso di diabete.

mela-cotogna-sistema-immunitario-pancialeggera

3 – Sistema immunitario

La ricchezza di vitamine, soprattutto la vitamina C, rendono la mela cotogna un frutto utile a rinforzare il sistema immunitario durante il cambio di stagione e durante i periodi freddi proteggendoci da raffreddori e influenze. Il succo di mela cotogna è ottimo in caso di raffreddore mentre i semi sono un valido aiuto contro la tosse (basta lasciarli a macerare in acqua calda per almeno 5 minuti, filtrare e aggiungete un po’ di miele). La mela cotogna è un ottimo rimedio anche contro stanchezza o astenia e come ricostituente: ideale nel periodo post-influenzale.

mela-cotogna-proprietà-antiossidanti-pancialeggera

4 – Antiossidante

La mela cotogna contiene vitamina C, acido caffeico, acido clorogenico e quercitina, tutti elementi che lo rendono un frutto dal potere antiossidante efficace contro l’invecchiamento: contrasta gli effetti dannosi dei radicali liberi sulle cellule. Per questo motivo è adatta a prevenire le tanto odiate rughe, anche grazie al contenuto di mucillagini nei semi di mela cotogna, che aiutano a mantenere la pelle idratata.

La mela cotogna è utile anche per i capelli: il decotto di foglie di mela cotogna svolge un’azione rinforzante e dona brillantezza.

5 – Altre proprietà

Grazie ad un alto contenuto di ferro, è utile per trattare e prevenire l’anemia dovuta a una carenza di ferro e aiuta anche a remineralizzare i denti, prevenendo la carie.

La mela cotogna è anche ricca di sali minerali e vitamina A, B, C e PP, inoltre contiene pochi zuccheri ed ha un basso contenuto calorico: 26 calorie per 100 grammi di prodotto, è quindi adatta a chi vuole dimagrire.


mela-cotogna-simbolo-di-venere-pancialeggera

Lo sapevi che: La mela cotogna era considerata il frutto simbolo di Venere. Nell’Antica Roma veniva prodotto un sidro di mela cotogna, che simboleggiava la fecondità e l’amore. Anche oggi si pensa che l’olio essenziale di mela cotogna, aiuterebbe a stimolare il desiderio sessuale funzionando come afrodisiaco: basterebbe applicarne poche gocce sul corpo.


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici e lasciami un commento. Grazie di cuore!

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *