Nuovi Post

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 29 luglio – 4 agosto

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 29 luglio – 4 agosto

La nostra raccolta settimanale delle frasi, degli aforismi e delle citazioni più belle sulla vita, sull’amore e sul benessere. Lunedì 29 luglio: La vita è un viaggio. Le fermate migliori sono le persone speciali. (Angelo De Pascalis) Martedì 30 luglio: La vita siete voi stessi,…

Silk’n Lipo per eliminare il grasso localizzato e la cellulite: funziona?

Silk’n Lipo per eliminare il grasso localizzato e la cellulite: funziona?

Una recensione dettagliata del dispositivo Silk’n Lipo per la rimozione del grasso localizzato. In che modo aiuta a eliminare la cellulite ed il grasso in eccesso e come funziona? Dimagrire non sempre si rivela facile. A volte è un percorso sofferto e ricco di frustrazioni.…

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 22 – 28 luglio 2019

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 22 – 28 luglio 2019

La nostra raccolta settimanale delle frasi, degli aforismi e delle citazioni più belle sulla vita, sull’amore e sul benessere.

Lunedì 22 luglio:

citazioni 22 luglio 2019

Accadono cose che sono come domande. Passa un minuto, oppure anni, e poi la vita ti risponde.

(Alessandro Baricco)

Martedì 23 luglio:

citazioni 23 luglio 2019

Stupisco sempre me stesso. E’ l’unica cosa che renda la vita degna di essere vissuta.

(Oscar Wilde)

Mercoledì 24 luglio:

citazioni 24 luglio 2019

Di tanto in tanto è bene fare una pausa nella nostra ricerca della felicità ed essere semplicemente felici.

(Guillame Apollinaire)

Giovedì 25 luglio:

citazioni 25 luglio 2019

Il mare è l’unico essere infinito che si pone umilmente ai nostri piedi, senza mai perdere un briciolo della sua grandezza.

(Fabrizio Caramagna)

Venerdì 26 luglio:

citazioni 26 luglio 2019

Mi piace pensare che il sesto senso sia la Meraviglia.

(L’amico di Julio, Twitter)

Fine settimana:

citazioni 27 luglio 2019

La vita è dentro. E tutti che si ostinano a cercarla fuori.

(Ninfeaselvatica, Twitter)

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato!

Come NON fare dieta – i 3 errori più comuni di chi vuole dimagrire

Come NON fare dieta – i 3 errori più comuni di chi vuole dimagrire

Una persona che inizia a fare dieta ha moltissime aspettative. Vuole perdere quanto più peso in minor tempo possibile, ma a volte si inizia con il piede sbagliato e si rischia di fare degli errori, che possono compromettere l’intero percorso di dimagrimento. L’industria della perdita…

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 15 – 21 luglio 2019

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 15 – 21 luglio 2019

La nostra raccolta settimanale delle frasi, degli aforismi e delle citazioni più belle sulla vita, sull’amore e sul benessere. Lunedì 15 luglio: Devi avere la forza di un leone e la quiete di un tramonto per attraversare la vita di tutti i giorni. (L. Del…

24 rimedi naturali contro le scottature solari

24 rimedi naturali contro le scottature solari

Vi sono tantissimi rimedi naturali contro le scottature solari. La maggior parte di loro sono facilmente reperibili e alla portata di mano di tutti, perché presenti nelle nostre case e nelle nostre cucine.

La ricerca della tintarella a tutti i costi può portare con sé conseguenze anche drammatiche, come le ustioni provocate dall’esposizione prolungata al sole. Queste scottature vengono chiamate eritemi solari e non devono mai essere sottovalutate, perché possono portare:

  • all’invecchiamento precoce della pelle con formazione di rughe e perdita di tono e dell’elasticità,
  • danni del DNA,
  • tumori della pelle (melanoma).

I rischi di subire uno di questi effetti negativi aumentano se gli eritemi solari si ripetono nel tempo. Per questo motivo, chi ha la pelle delicata e più portata a scottature, deve proteggerla di più ed esporsi meno al sole.

Cosa sono le scottature solari?

Una scottatura solare, quindi, è il risultato di un’esposizione prolungata ai raggi solari oppure ad altri fonti di raggi UV (come ad esempio i lettini e le lampade abbronzanti).

Naturalmente, le scottature solari sono più frequenti in estate, quando i raggi solari sono più potenti.

Le persone che hanno la pelle chiara e delicata sono più soggette a scottature solari, e proteggere la pelle in modo adeguato prima di esporsi al sole è indispensabile per prevenire gli eritemi.

Tipi di scottature solari

tipi di scottature solari

Scottature solari lievi – caratterizzate da rossori e dolore. Dopo 4-7 giorni, la pelle potrebbe iniziare a desquamarsi.

Scottature solari gravi – chiamate anche “intossicazioni da sole” e caratterizzate da bruciore della pelle, dolore, disidratazione, febbre, squilibrio degli elettroliti, infezioni.

Se pensi di essere in presenza di una scottatura solare grave è sempre consigliabile rivolgersi ad un medico, ancor di più se si tratta di bambini.

Sintomi delle scottature solari

Quando si ha un eritema solare si possono avvertire i seguenti sintomi:

  • rossore della pelle;
  • bruciore;
  • pelle accaldata e gonfia al tatto;
  • prurito;
  • febbre;
  • brividi;
  • mal di testa;
  • capogiri;
  • nausea;
  • vomito;
  • spossatezza;
  • calo della pressione sanguigna;
  • bolle sulla pelle;
  • formazione di pustole;
  • desquamazione della pelle.

Gli eritemi solari possono essere curati con medicinali specifici, sia da assumere per bocca, che creme e gel da applicare sulla pelle danneggiata. 

Farmaci contro le scottature

FANS – farmaci antinfiammatori non steroidei, come ibuprofene (Moment, Spididol, Brufen ecc.), acido acetilsalicilico (Aspirina), naprossene (Naprosyn, Aleve, Momendol ecc.), alcuni essendo disponibili anche sotto forma di creme per uso topico. Questi farmaci possono essere utili per alleviare la sensazione di dolore e di bruciore e per lenire l’infiammazione.

Corticosteroidi ad azione topica (Idrocortisone) – questi farmaci sono utili per curare sintomi come: prurito, gonfiore, dolore, perché esercitano una forte azione antinfiammatoria.

Antibiotici ad azione topica – disponibili sotto forma di creme e gel, questi farmaci possono essere necessari in caso di infezione dovuta allo scoppio di vescicole, formatesi in seguito all’eritema solare.

Anestetici ad azione topica (Lidocaina) – possono essere indicati per lenire il dolore ed il bruciore dovuti alla scottatura solare.

In ogni caso, prima di ricorrere a questi rimedi farmacologici è sempre meglio chiedere il parere del medico di fiducia.

Se si tratta di scottature lievi e che non presentano sintomi preoccupanti, come febbre, nausea, perdita di coscienza o infezione, è possibile fare ricorso ai tantissimi rimedi naturali e casalinghi per aiutare la pelle a guarire e per alleviare i sintomi fastidiosi.

24 rimedi naturali contro le scottature

1 – Ghiaccio (crioterapia)

ghiaccio

Applicare del ghiaccio avvolto in un panno di cotone morbido (in alternativa, fare una doccia fredda), può essere un rimedio efficace per bloccare temporaneamente il dolore provocato dalla scottatura.

2 – Impacchi rinfrescanti e calmanti (tè verde, tiglio, calendula, malva, camomilla)

Tè verde e/o nero

Potete applicare direttamente sulla pelle ustionata delle bustine di tè verde, messe precedentemente in infusione e poi fatte raffreddare, oppure fare degli impacchi con l’infuso di tè, utilizzando un panno, un asciugamano, una garza o dei batuffoli di cotone imbevuti nel liquido ottenuto quando si sarà raffreddato.  

I tannini contenuti nel tè aiutano ad abbassare la temperatura della zona colpita ed a ristabilire il pH della pelle. È possibile aggiungere all’infuso delle foglioline di menta per un effetto ancora più rinfrescante.

Tiglio, calendula, malva, camomilla

Gli infusi di queste piante officinali sono molto adatti per fare degli impacchi calmanti, che aiutano a lenire l’infiammazione ed il rossore della pelle. Si possono usare fiori e foglie fresche o secche e bisogna lasciarle in infusione in un pentolino di acqua bollente, far raffreddare, filtrare e bagnare una garza immergendola nell’infuso per poi applicarla sulla pelle. È consigliabile lasciare agire il rimedio il più a lungo possibile.

3 – Bagni allevianti

bagno alleviante

Queste terapie naturali sono utili per alleviare il bruciore ed altri sintomi delle scottature e si possono fare aggiungendo nella vasca:

  • una tazza di aceto di mele, per un effetto riequilibrante del pH e per promuovere la guarigione, oppure
  • un bicchiere di farina di avena, dalle proprietà emollienti ed utile in caso di prurito, oppure
  • due tazze di bicarbonato di sodio, utile per calmare l’irritazione, alleviare il rossore ed ammorbidire la pelle.

4 – Aloe vera

L’aloe vera ed i prodotti all’aloe possono essere utili per lenire ed idratare la pelle scottata. Il gel di aloe puro può essere applicato sulla pelle anche come un doposole. Provalo fresco dal frigorifero per un effetto ancora più forte.

5 – Calendula (tintura madre, olio)

La calendula ha tantissime proprietà benefiche: rinfrescanti, emollienti, antinfiammatorie, antisettiche, cicatrizzanti ecc. che la rendono un ottimo rimedio in caso di scottature, arrossamenti ed irritazioni della pelle.

L’olio di calendula, applicato sulle scottature, favorisce la rigenerazione della pelle, mentre la tintura madre, presa per bocca è un ottimo integratore di vitamina A, che combatte i radicali liberi, elimina le tossine ed aiuta a prevenire l’invecchiamento cutaneo.

6 – Oli essenziali (lavanda, elicriso, menta, eucalipto)

oli essenziali

Gli oli essenziali di lavanda e di elicriso, se applicati in piccole quantità sulla pelle scottata, hanno un effetto lenitivo, mentre gli oli essenziali di menta ed eucalipto hanno anche proprietà rinfrescanti ed antisettiche.

7 – Olio di cocco

L’olio di cocco è un ottimo idratante e può essere molto utile una volta che il rossore iniziale sia calmato. Questo olio, inoltre, può contribuire ad alleviare l’infiammazione ed aiutare il processo di guarigione.

Fate attenzione, però, a non usare l’olio di cocco (come d’altronde qualsiasi altro olio naturale) al posto della crema solare. Questi oli non offrono nessuna protezione contro i raggi UV e possono addirittura favorire le scottature.

8 – Olio di sesamo

L’olio di sesamo, ricco di acido linoleico, vitamine (A, E, gruppo B) e antiossidanti, è un ottimo antinfiammatorio ed antisettico naturale. Ha anche un’azione lenitiva nei confronti delle scottature e, per un effetto migliore, può essere mescolato all’olio di calendula e al gel di aloe vera.

9 – Olio di iperico

Questo olio ha un’azione emolliente e cicatrizzante. È un olio indispensabile soprattutto d’estate perché utile anche contro le punture d’insetto. Applicare questo olio sulle scottature può facilitare il processo di guarigione grazie alla sua capacità di stimolare la rigenerazione cellulare.

10 – Olio di mandorle dolci

olio di mandorle dolci

Massaggiare delicatamente dell’olio di mandorle dolci (meglio ancora se tenuto un po’ in frigo) è un ottimo modo per lenire le scottature ed idratare la pelle.

11 – Burro di karitè

Il burro di karitè è famoso per le sue proprietà nutrienti, aiuta a guarire le ferite. È ricco di vitamine A, E ed acidi grassi essenziali. Idrata la pelle e la rende più elastica.

12 – Amamelide

Questo è un altro rimedio naturale molto efficace e dalle proprietà antinfiammatorie, astringenti ed antiedematose.

13 – Vaselina

Chiamata anche gelatina di petrolio, la vaselina è un rimedio largamente usato per trattare scottature ed ustioni. Tuttavia non la si deve usare su ferite fresche, dove manca lo strato superficiale della pelle, perché costituisce una barriera contro l’umidità e può rallentare la guarigione.

14 – Latte, yogurt, kefir

latte yogurt

Anche questi sono dei rimedi della nonna molto efficaci contro le scottature solari. Spalmare dello yogurt bianco naturale (preferibilmente biologico), oppure fare degli impacchi con il latte o con il kefir, aiuterà ad idratare e rinfrescare la pelle ed avrà inoltre un effetto emolliente.

15 – Vitamina E

La vitamina E è un antiossidante e può aiutare a ridurre l’infiammazione dovuta all’esposizione prolungata al sole. È consigliabile prendere la vitamina E sotto forma di integratore alimentare oppure applicare dell’olio ricco di vitamina E sulla pelle scottata.

16 – Cetriolo

I cetrioli hanno un effetto antiossidante e antidolorifico. Bisogna prendere dei cetrioli freschi dal frigo, frullarli e spalmare la purea di cetrioli sulla pelle scottata. Può essere usata anche sul viso. Ha un effetto lenitivo anche sulla pelle desquamata.

È possibile anche fare degli impacchi lenitivi con del succo del cetriolo.

17 – Melone

Il melone ha proprietà simili al cetriolo e per combattere i sintomi delle scottature può essere usata sia la polpa che il succo del melone.

18 – Lattuga

lattuga

Si sa, la lattuga è un ottimo ingrediente per le insalate, ma non solo. Può essere d’aiuto anche in caso di scottature. Se avete in casa un ceppo di lattuga, potete far bollire nell’acqua alcune foglie per qualche minuto, lasciare riposare e raffreddare. Con il liquido ottenuto in questo modo si possono fare delle compresse da applicare sulle scottature. 

19 – Mela

Applicare della polpa grattugiata di mela potrebbe aiutare ad alleviare il fastidio provocato dalle scottature.

20 – Patate (fecola o patate bollite, grattugiate o a fette)

Le patate sono ricche di amido, che aiuta ad abbassare la temperatura della zona scottata, ad alleviare il dolore ed a facilitare la guarigione. Potete applicare sulla pelle arrossata la purea di patate bollite e fatte raffreddare, oppure delle patate crude grattugiate o tagliate a fette.

Per usufruire dell’azione antinfiammatoria, decongestionante e antipruriginosa della patata, è possibile anche preparare una pasta con dell’amido di patata e dell’acqua, da spalmare sulla pelle scottata.

21 – Buccia di banana

buccia di banana

Applicata dal lato interno sulla zona arrossata, la buccia di banana aiuta la guarigione ed ha un effetto lenitivo.

22 – Amido di mais

Come nel caso dell’amido di patata, anche l’amido di mais può aiutare a lenire i sintomi delle scottature.

23 – Bianco d’uovo

Questo è un altro rimedio, molto utilizzato dai nostri antenati. Bisogna montare il bianco d’uovo a neve, spalmarlo sulla scottatura e lasciarla agire finché non inizia a seccarsi e a tirare leggermente la pelle. Dopodiché lavarlo via con dell’acqua tiepida. Il bianco d’uovo può aiutare a calmare il bruciore e l’infiammazione, ma bisogna fare attenzione a non usarlo sulle ferite aperte, perché potrebbe provocare infezioni.

24 – Argento colloidale

L’argento è un potente antibatterico e disinfettante naturale. L’argento colloidale è una sospensione di microparticelle d’argento puro dotate di carica ionica positiva, finemente disperse in un liquido neutro, di solito acqua.

L’argento colloidale ha un effetto antinfiammatorio, antibatterico, antibiotico e antifungino, ed è per questo motivo un rimedio valido per tantissime situazioni, anche in caso di scottature solari.

Moltissimi di questi rimedi sono utili non solo nel caso di eritemi solari, ma possono essere utilizzati anche per le piccole ustioni e bruciature domestiche.

Bisogna fare attenzione e scegliere bene il rimedio da applicare se siamo in presenza di ferite aperte o sintomi gravi. In tale caso sarebbe più prudente contattare un medico.

Altri consigli

come prevenire le scottature solari

1 – La giusta idratazione è indispensabile per favorire la guarigione delle scottature solari. È importante bere molta acqua, estratti di succo o frullati per prevenire la disidratazione e per promuovere il recupero.

2 – Proteggersi dal caldo e rinfrescare l’ambiente aiuta ad alleviare la sensazione di calore provocata dalla scottatura.

3 – Applicare regolarmente della crema idratante e nutriente sulla pelle colpita dall’eritema. Ciò favorisce la guarigione in tempi più brevi.

4 – Per un sollievo immediato in caso di bruciore o prurito, è consigliabile bagnare la zona scottata in acqua corrente.

5 – Quando si avverte la sensazione di calore, potrebbe essere utile avvolgere braccia e gambe con un panno inumidito di acqua fresca.

Cosa NON fare?

1 – Non bisogna esporsi al sole o fare lampade abbronzanti prima che la scottatura non sarà guarita.

2 – È sconsigliabile utilizzare tessuti sintetici o ruvidi.

3 – Non bisogna grattare la pelle scottata e/o rompere le bolle.

4 – Non bisogna lavarsi con acqua troppo calda.

5 – È sconsigliabile bere acqua ghiacciata, perché aumenta il rischio di congestione.

6 – Non bisogna fare peeling o scrub della pelle.

7 – Non bisogna sottovalutare i sintomi gravi e chiedere aiuto ad un medico in caso di infiammazione persistente, infezione, febbre ecc.

Come preparare la pelle al sole e all’abbronzatura?

Il miglior rimedio contro le scottature è la prevenzione. Bisogna preparare la pelle al sole per evitare conseguenze spiacevoli e rischi a lungo termine.

Come fare?

1 – Innanzitutto, durante l’esposizione al sole bisogna applicare una crema protettiva solare, con una protezione SPF da 15 o superiore a seconda della propria carnagione. Prima dell’applicazione va ripetuta ogni due ore e dopo ogni bagno in acqua.

Prodotti consigliati:

2 – Esporsi gradualmente al sole ed utilizzare una crema solare con una protezione più alta durante le prime esposizioni.

3 – Evitare di esporsi al sole nelle ore più “calde”: dalle 10.00 alle 15.00, quando il rischio di scottature è maggiore.

4 – Indossare un copricapo (cappello, bandana ecc.) e degli occhiali da sole per proteggere gli occhi durante l’esposizione al sole.

5 – Utilizzare uno balsamo con protezione solare per proteggere le labbra.

Scottature solari e alimentazione

Per ridurre il rischio di complicazioni e per accorciare i tempi di guarigione è indispensabile adottare anche un’alimentazione specifica.

Queste sono le regole alimentari da seguire prima e dopo l’esposizione solare:

  • Mangiare più alimenti ricchi di beta-carotene (vitamina A), che aiuta a prevenire ed a proteggere la pelle dalle scottature.
  • Mangiare tanta frutta e verdura ricca di antiossidanti.
  • Integrare la dieta con le vitamine C ed E – assumere un integratore alimentare, se necessario. È stato dimostrato che queste vitamine sono in grado di ridurre i danni provocati dall’eritema solare.
  • Bere tanta acqua.

Ecco gli alimenti maggiormente consigliati:

carote, meloni, albicocche, angurie, pomodori, pesche, peperoni (rossi e gialli), frutti di bosco, olio di lino, tè verde, curcuma ecc.

Conclusione

Gli eritemi solari, soprattutto se ripetuti, possono provocare danni permanenti alla pelle ed aumentare il rischio di sviluppare tumori della pelle.

Proteggersi dal sole non è solo una questione estetica, ma anche un dovere per preservare la nostra salute e la salute dei nostri bambini.

La prevenzione, quindi, è il rimedio perfetto contro le scottature solari, ma se – ahimè – capita di bruciarsi nonostante le precauzioni adottate, vi sono tantissimi rimedi naturali per alleviare i sintomi fastidiosi e guarire in poco tempo.

E a te è mai capitato di usare dei rimedi naturali contro le scottature? Lasciami un commento se ti va di condividere con me la tua esperienza. Lo apprezzerei moltissimo!

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 8-14 luglio 2019

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 8-14 luglio 2019

La nostra raccolta settimanale delle frasi, degli aforismi e delle citazioni più belle sulla vita, sull’amore e sul benessere. Lunedì 8 luglio: Qualcuno mi ha chiesto di descriverti e io gli ho parlato dell’istante prima dell’alba quando i fiori si aprono e hanno cuori enormi.…

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 1 – 7 luglio 2019

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 1 – 7 luglio 2019

La nostra raccolta settimanale delle frasi, degli aforismi e delle citazioni più belle sulla vita, sull’amore e sul benessere. Lunedì 1 luglio: Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno. Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso, e rinnovarmi ogni giorno. (Antonio…

La dieta dell’acqua: quanto, come e quando bere per dimagrire?

La dieta dell’acqua: quanto, come e quando bere per dimagrire?

La dieta dell’acqua è al momento una delle frasi più cercate dalle persone che desiderano perdere peso in fretta e superare la prova costume. Ma che cos’è esattamente e, soprattutto quanta acqua dobbiamo bere, quando e come la dobbiamo bere per dimagrire? Cerchiamo di scoprirlo insieme in questo articolo.  

Se vi è una magia su questo pianeta, è contenuta nell’acqua.
(Loren Eiseley)

Cos’è la dieta dell’acqua

In tanti pensano che adottando la dieta dell’acqua dobbiamo rinunciare completamente al cibo e nutrirci esclusivamente di acqua. In verità questo è un regime alimentare, che prevede il consumo di elevate quantità di acqua in modo da sfruttare la sua capacità di farci perdere peso, associata ad un’alimentazione ipocalorica.

Che l’acqua sia indispensabile per il nostro benessere generale e per la nostra salute, lo sappiamo tutti, ma è anche vero che l’acqua può aiutarci a sbarazzarci dei chili in più, a patto che seguiamo uno stile alimentare bilanciato e facciamo un po’ di movimento.

Ho avuto modo di scoprire personalmente quanto la giusta idratazione sia importante per la nostra linea e per la nostra salute. Fra il 2009 e il 2010 ho perso 11 chili, semplicemente limitando il numero delle calorie che assumevo, facendo 30 minuti di esercizi ogni giorno e, soprattutto, imparando a bere più acqua.

Almeno per quanto mi riguarda, non avevo l’abitudine di bere acqua e penso che spesso confondevo la sensazione di sete con il senso di fame. Cosa che, come ho scoperto successivamente parlando con tante persone in sovrappeso, è molto più comune di quello che sembra. Ho dovuto quindi “allenare” il senso di sete e sviluppare l’abitudine di bere abbastanza acqua durante la giornata.

Questa abitudine mi ha aiutata a tornare in forma ed a migliorare il mio benessere generale. Tant’è vero che sono riuscita a combattere la ritenzione idrica ed i problemi di digestione.

Vediamo perché l’acqua è così importante affinché il percorso di dimagrimento abbia successo.

5 modi in cui l’acqua aiuta a dimagrire:

dieta dell'acqua

1 – Aiuta a risvegliare il metabolismo

La giusta idratazione dell’organismo è indispensabile per il suo buon funzionamento e per stimolare i processi metabolici. È stato dimostrato che bere acqua a digiuno fa aumentare il metabolismo del 20-30%, ciò vuol dire che il corpo brucia le calorie e le trasforma in energia più velocemente.

2 – Aiuta a tenere sotto controllo l’appetito

L’acqua riempie lo stomaco ed aiuta a combattere i morsi di fame. Bere più spesso durante la giornata aiuta ad evitare di fare spuntini. Il segreto è bere l’acqua a piccoli sorsi per beneficiare a pieno della sua capacità saziante.

3 – Aiuta a prevenire e combattere la ritenzione idrica

Vi sono tantissime persone che soffrono di ritenzione idrica e di inestetismi legati a questo disturbo, come la cellulite ad esempio. I principali fattori di rischio sono:

  • la disidratazione,
  • il sovrappeso,
  • la vita sedentaria,
  • consumo eccessivo di alcol e caffè,
  • fumo,
  • abitudini alimentari sbagliate,
  • indossare tacchi e vestiti troppo stretti,
  • dormire poco ecc.

L’acqua in questo caso diventa il nostro alleato numero uno, aiutandoci a migliorare la circolazione e ad eliminare i liquidi in eccesso.

In genere per combattere la ritenzione idrica viene consigliato di assumere almeno 1,5 litri d’acqua al giorno e aumentare la quantità durante i mesi estivi o durante l’attività fisica, quando si suda di più.

Un segnale che l’apporto di acqua andrebbe aumentato è il colore troppo scuro delle urine, a volte associato anche ad un odore sgradevole.

4 – Aiuta a eliminare le tossine

Come già accennato al punto precedente l’acqua aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso e con essi anche le tossine, che si accumulano non soltanto nel sistema linfatico e nel tessuto adiposo provocando l’insorgere della cellulite, ma anche nel fegato, nei polmoni, nei reni e nell’intestino. È importante depurare l’organismo per mantenere la salute dei processi metabolici, del sistema digestivo ed immunitario.

L’acqua, inoltre aiuta a combattere la stitichezza, e un intestino regolare è indispensabile per dimagrire e mantenere il peso forma.

5 – Aiuta a limitare il numero di calorie ingerite

Lo sanno tutti – la regola numero uno del dimagrimento dice, che per perdere peso bisogna consumare meno calorie. Facendoci sentire più sazi, l’acqua ci impedisce di esagerare con gli spuntini e di mangiare troppo durante i pasti.

Consigli per abituarsi a bere di più

dieta bere più acqua

1 – Ricordati di bere a intervalli regolari

Questo aiuta a sentire meno la fame ed il bisogno di sgranocchiare qualcosa. Il nostro scopo è di ridurre il numero di calorie e facendo meno spuntini riusciremo ad abbassare il consumo calorico giornaliero.

Se non riesci a ricordarti di bere, prova a puntare una sveglia in modo da bere un bicchiere d’acqua ogni ora. Con il tempo bere acqua diventerà un’abitudine e non avrai più bisogno della sveglia per ricordarti di bere.

2 – Bevi un bicchiere d’acqua quando senti fame

Come ho già detto in precedenza, può capitare di fraintendere i segnali che il nostro corpo ci manda e di scambiare la sete con la fame. Questo succede soprattutto quando non siamo abituati a bere spesso durante la giornata, ma man mano che bere acqua diventa un’abitudine si impara a riconoscere meglio la sete.

Inoltre, bere dell’acqua quando si ha voglia di mangiare qualcosa, provoca una sensazione di sazietà che ci fa distogliere il pensiero dal cibo (perlomeno temporaneamente).

3 – Bevi un bicchiere d’acqua prima dei pasti

Soprattutto se bevuta lentamente, sorseggiata, l’acqua aiuta ad avvertire il senso di sazietà ed a mangiare meno.

4 – Sostituisci le bibite zuccherate con l’acqua

Le bibite zuccherate, come le tantissime bevande gassate che troviamo in commercio, i succhi di frutta ecc. sono ricche di calorie, per non parlare degli additivi dannosi per la nostra salute. È sempre meglio cercare di limitarne il consumo e sostituirle con l’acqua.

Per rendere l’acqua più gradevole al palato, si può aggiungere del succo di limone, oppure qualche goccia di olio essenziale di arancio amaro, menta, limone, finocchio per aromatizzarla. Attenzione, però, devono essere oli essenziali ad uso interno.

Un’altra alternativa salutare sono i decotti di frutta, i tè e le tisane, che in estate si possono consumare anche freddi.

5 – Scegli acqua con meno sodio

Il sodio favorisce il ristagno dei liquidi, quindi se il tuo problema è la ritenzione idrica, devi preferire le marche con meno sodio.

Un altro consiglio che mi sento di dare è di fare attenzione ai cibi contenenti glutammato e in generale mangiare meno salato. Un trucco può essere utilizzare il gomasio (un composto di semi di sesamo tostati e sale marino integrale) al posto del semplice sale oppure sostituire il sale da cucina con delle spezie ed erbe aromatiche.

6 – Per ogni bevanda alcolica il doppio d’acqua

L’alcol causa la disidratazione dell’organismo e, di conseguenza, anche la ritenzione idrica, nemica della linea. Per contrastare gli effetti negativi dell’alcol è necessario bere per ogni porzione di bibita alcolica la doppia quantità di acqua.

7 – Cerca di bere acqua tiepida

O perlomeno, a temperatura ambiente, se è estate. L’acqua tiepida aiuta ad attivare il metabolismo, a sciogliere i grassi in eccesso, ad eliminare le tossine e a dimagrire.

Un giorno a settimana di digiuno – solo acqua

digiuno-dieta-acqua

Se non hai particolari problemi di salute e vuoi dimagrire più velocemente potresti provare a fare un giorno di digiuno completo o parziale a settimana.

Nel caso di digiuno completo dovresti bere solo acqua per 24 ore. Se invece preferisci un digiuno parziale, puoi sostituire uno o due pasti con l’acqua. Potresti anche provare a praticare digiuni brevi a intervalli intermittenti.

La dieta dell’acqua del dottore Nicola Sorrentino

La Dieta dell'Acqua
Che cosa mangiare, che acqua bere per stare bene e perdere peso
Voto medio su 1 recensioni: Buono

Il dottore e professore Nicola Sorrentino, Direttore del Dipartimento di Scienze della Vita presso l’Università Europea per il Turismo di Tirana, ha ideato una dieta dove l’acqua ha un ruolo fondamentale.

Nel suo libro “La Dieta dell’Acqua” il prof. Sorrentino afferma che bere 6-8 bicchieri di acqua al giorno, abbinati ad un’alimentazione mirata e all’attività fisica costante, può aiutare a dimagrire ed ottenere risultati duraturi.

Il professore, infatti, consiglia di assumere otto bicchieri di acqua al giorno, di cui 6 in momenti ben precisi della giornata: due prima di fare colazione, due prima di pranzo e due prima di cena. In questo modo aiutiamo il nostro metabolismo ed aumentiamo il senso di sazietà.

La dieta dell’acqua giapponese

Anche in Giappone l’acqua è un elemento indispensabile non solo per mantenere la forma fisica, ma anche per prevenire diversi disturbi e patologie. Tantoché la Japan Medical Association ha approvato un protocollo di utilizzo dell’acqua nella dieta.

Questo prevede di bere appena alzati e a piccoli sorsi 4 bicchieri di acqua. Dopodiché è consigliabile attendere 45 minuti prima di fare colazione.

All’inizio potrebbe essere difficile bere questa quantità di acqua appena svegli. È possibile iniziare con due bicchieri, aumentando gradualmente la quantità di acqua nei giorni successivi.

Il protocollo prevede anche di non consumare acqua per almeno due ore dopo i pasti, per non compromettere la digestione.

La dieta dell’acqua giapponese non solo permette di tenere sotto controllo la sensazione di fame (si beve fra i pasti), ma apporta benefici anche in caso di disturbi come pressione alta, artrite, gastrite, stipsi, gonfiore addominale ecc. Ovviamente questo protocollo deve essere associato ad un regime alimentare ipocalorico e bilanciato e ad uno stile di vita sano.

Effetti collaterali e controindicazioni della dieta dell’acqua

controindicazioni dieta dell'acqua

1 – Un consumo eccessivo di acqua può portare ad una carenza di minerali e di elettroliti. Per questo motivo, se hai intenzione di bere più di 2 litri di acqua al giorno è meglio chiedere consiglio al tuo medico di fiducia o al tuo personal trainer (se frequenti la palestra). Potrebbero suggerirti di alternare l’acqua a delle bevande che contengono elettroliti.

2 – In una dieta dell’acqua la logistica diventa di importanza vitale – bisogna sempre avere un bagno nelle vicinanze.

3 – Fare una dieta dell’acqua potrebbe essere controindicato in caso di patologie renali. È sempre meglio farlo sotto supervisione medica.

Su Internet vi sono tantissime diete che promettono di farti perdere anche fino a 4 chili a settimana semplicemente aumentando la quantità di acqua consumata ogni giorno. Alcune consigliano l’acqua calda, altre quella frizzante per aumentare il senso di sazietà (mi sentirei di sconsigliarla a chi soffre di gonfiore addominale).

È innegabile che l’acqua ha un ruolo fondamentale nel processo di dimagrimento e un’insufficienza di acqua può compromettere i nostri sforzi e impedirci di perdere peso. Se vuoi raggiungere dei risultati tangibili, tieni sempre una bottiglietta d’acqua accanto.

Tuttavia, quando si sceglie una particolare dieta dell’acqua è importante valutare bene e, se hai dei dubbi, chiedere consiglio al tuo medico di fiducia.

Se vuoi sapere di più su come perdere peso velocemente in modo naturale e salutare, dai un’occhiata a QUESTO VIDEO ed iscriviti alla newsletter per ricevere il tuo REPORT GRATUITO.

E tu hai mai fatto una dieta dell’acqua? Che risultati hai ottenuto? Lasciami un commento. Grazie di cuore!

Consigli di lettura:

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 24 – 30 giugno 2019

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 24 – 30 giugno 2019

La nostra raccolta settimanale delle frasi, degli aforismi e delle citazioni più belle sulla vita, sull’amore e sul benessere. Lunedì 24 giugno: Ciò che rende il deserto bello è che da qualche parte nasconde un pozzo. (Antoine de Saint-Exupery) Martedì 25 giugno: I tuoi occhi…