Tag: tisane e rimedi

Come prevenire la disidratazione mangiando? Quali alimenti preferire e quali evitare?

Come prevenire la disidratazione mangiando? Quali alimenti preferire e quali evitare?

Mantenere il nostro organismo idratato è fondamentale per la nostra salute e diventa una priorità soprattutto d’estate. Bere tanto è importante, ma per prevenire la disidratazione dobbiamo sapere anche quali alimenti evitare di mangiare e quali invece preferire. Cos’è la disidratazione e perché è pericolosa?…

Mirtillo nero per dimagrire? Le sorprendenti proprietà curative e le controindicazioni del frutto selvaggio.

Mirtillo nero per dimagrire? Le sorprendenti proprietà curative e le controindicazioni del frutto selvaggio.

Il mirtillo nero non è soltanto un frutto goloso, ma anche molto salutare. Ricchissimo di proprietà curative, il mirtillo nero è anche utile per le persone che vogliono dimagrire, ma attenzione alle controindicazioni. Cosa sono i mirtilli? I mirtilli sono piccoli arbusti, che crescono nei…

Rimedi naturali contro la gastrite – 6 tisane e infusi da preparare a casa

Rimedi naturali contro la gastrite – 6 tisane e infusi da preparare a casa

Per fortuna esistono moltissimi rimedi naturali contro la gastrite – un disturbo molto comune, che colpisce milioni di italiani e che se non curata può causare ulcere o, addirittura, tumori. Abbiamo già toccato questo argomento in uno dei post passati, quando abbiamo parlato dei principali sintomi e dei fattori che causano la gastrite acuta o cronica: InfoPills: Gastrite – Definizione, Sintomi, Cause e Cure.

 

Dopo alcune ricerche, oggi vorrei proporvi una raccolta di infusi e tisane da preparare a casa contro i sintomi fastidiosi della gastrite.

 

Gastrite – 6 tisane e infusi da preparare a casa

 

1 – Infuso di fiori di acacia

gastrite-infuso-acacia-pancialeggera

Avete mai sentito il profumo di acacia? E’ deliziosissimo! E lo sapevate che i delicatissimi e dolcissimi fiori di acacia si usano anche in cucina? E’ come mangiare la primavera!

Ma il pregio maggiore dell’acacia sono le sue proprietà benefiche per il nostro benessere. L’acacia viene usata maggiormente per curare disturbi digestivi, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, astringenti ed antisettiche. L’infuso di acacia può essere utile sia nel caso della gastrite con iperacidità, che nel caso della gastrite cronica accompagnata da sintomi dolorosi.

Come si prepara:

Lasciare in infusione due cucchiaini di fiori di acacia in una tazza di acqua bollente per dieci minuti. Filtrare e bere due volte al giorno lontano dai pasti.

 

2 – Infuso di foglie di lamponi

gastrite-infuso-lampone-pancialeggera

Il lampone è un frutto meraviglioso. Ma non è solamente il frutto ad essere una vera e propria miniera di proprietà benefiche (vedi anche Lamponi – Tutte Le Proprietà Benefiche), ma anche le foglie di questa pianta rappresentano una fonte di benessere. Oltre che ad essere l’alleato delle donne in dolce attesa, perché rafforzano il sistema cardiocircolatorio e le difese immunitarie, le foglie di lampone hanno spiccate proprietà antinfiammatorie e sono indicate anche nel caso di disturbi gastrointestinali, come disturbi allo stomaco, diarrea ecc.

Come si prepara:

Lasciare in infusione un cucchiaino di foglie essiccate di lampone in una tazza di acqua bollente per dieci minuti. Filtrare e bere due-tre volte al giorno.

 

3 – Infuso di iperico

gastrite-infuso-iperico-pancialeggera

L’iperico è conosciuto anche con il nome di erba di San Giovanni ed è famosa soprattutto per i benefici che apporta in caso di stress, depressione o stati d’ansia, perché ha la capacità di aumentare i livelli di serotonina. Ma l’iperico (non solo i fiori, ma tutta la pianta) è anche un potente antinfiammatorio e per questo motivo è un ottimo rimedio in caso di gastrite o ulcera gastrica.

!!! Bisogna, però, fare moltissima attenzione se si vuole usare l’iperico come rimedio naturale, perché può interagire con tantissimi farmaci. Inoltre è sconsigliato l’uso di questa pianta in gravidanza e durante l’allattamento.

Come si prepara:

Mettere due cucchiaini di iperico essiccato in una tazza di acqua bollente. Coprire e lasciare in infusione per 10 minuti. Dopodiché filtrare e bere due tazze di infuso al giorno.

 

4 – Tisana “calmante”

gastrite-tisana-calmante-pancialeggera

Questa è una tisana che calma il dolore e l’iperacidità, ha inoltre un’azione carminativa (promuove l’espulsione dei gas dallo stomaco e dall’intestino), cicatrizzante, antisettica e spasmolitica.  Gli ingredienti sono: fiori di calendulaazione cicatrizzante; fiori di camomilla e di Achilleaproprietà antisettiche, calmanti, carminative; radice di valeriana, foglie di menta e dente di leone (intera pianta) – proprietà antisettiche e spasmolitiche.

Come si prepara:

Preparare una miscela con questi ingredienti essiccati. Mettere due cucchiaini di miscela in una tazza di acqua bollente. Coprire e lasciare in infusione per 10 minuti. Filtrare e bere due tazze al giorno.

 

5 – Tisana “neutralizzante”

gastrite-tisana-neutralizzante-pancialeggera

Questa è una tisana che neutralizza l’eccessiva acidità dello stomaco, ha inoltre un’azione cicatrizzante, spasmolitica e carminativa. Gli ingredienti sono: fiori di acaciaazione neutralizzante; radice di consolida maggiore (Symphytum officinale) – azione cicatrizzante; Equiseto dei campi (intera pianta) – azione neutralizzante; radice di valerianaproprietà spasmolitiche; foglie di Melissa moldavicaazione spasmolitica, antisettica e carminativa.

Come si prepara:

Preparare una miscela con questi ingredienti essiccati. Mettere un cucchiaio di miscela in una tazza di acqua bollente. Coprire e lasciare in infusione per 10 minuti. Filtrare e bere due – tre tazze al giorno.

 

6 – Tisana antinfiammatoria

gastrite-tisana-antinfiammatoria-pancialeggera

Come si prepara:

Fare una miscela con:

2 g di fiori di Elicriso arenarico; 5 g di radice di valeriana; 5 g di radice di genziana; 10 g di radice di calamo aromatico; 10 g di Centaurea minore (intera pianta); 10 g di semi di cumino; 10 g di semi di anice; 10 g di semi di finocchio; 10 g di fiori di camomilla; 15 g di foglie di menta; 20 g di fiori di achillea.

Fare bollire due cucchiaini di miscela in due tazze di acqua per 5-10 minuti. Filtrare e bere una tazza di tisana calda mezz’ora prima dei pasti principali.

 

Con queste 6 tisane ed infusi da preparare a casa la vostra gastrite diventerà un ricordo lontano!

 

Consigli di lettura:

 


 

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici e lasciami un commento.

Grazie di cuore! 



Rimedi naturali contro l’aerofagia – 8 tisane e infusi da preparare a casa

Rimedi naturali contro l’aerofagia – 8 tisane e infusi da preparare a casa

A molte persone capita spesso, soprattutto dopo aver mangiato, di avvertire una sensazione di gonfiore allo stomaco, si tratta di aerofagia, un sintomo facile da debellare con i rimedi naturali. Rimedi naturali contro l’aerofagia – 8 tisane e infusi da preparare a casa Cos’è l’aerofagia?…

“Salus” – le tre tisane ai fiori di Bach – Energia, Serenità e Riposo

“Salus” – le tre tisane ai fiori di Bach – Energia, Serenità e Riposo

Il dott. Edward Bach ha dedicato la sua vita alla ricerca dell’armonia tra il benessere dell’anima e la salute del corpo. I fiori di Bach sono rimedi naturali che hanno il compito di farci ritrovare l’equilibrio e di migliorare il nostro stato di benessere. “Salus”…

InfoPills: La medicina ayurvedica ed i suoi elementi

InfoPills: La medicina ayurvedica ed i suoi elementi

L’Ayurveda è spesso vista solamente come una forma di medicina alternativa, ma in pochi sanno che la medicina ayurvedica è la più antica che si conosca, essendo nata in India oltre 5000 anni fa.

La medicina ayurvedica si basa sullo studio degli elementi che costituiscono il corpo umano e gli danno forza, cercando di preservare l’equilibrio di questa misteriosa miscela.

“Siate Luce a Voi Stessi.” – Buddha

Il termine ayurveda deriva dalle parole sanscrite ayur, che significa vita, e veda, che significa conoscenza o scienza.

L’ayurveda è la base del sistema sanitario tradizionale indiano, la cui storia risale agli antichi testi hindu del Rig Veda. All’interno di questo sistema l’individuo è considerato un microcosmo rispetto al più grande macrocosmo della terra.

Gli elementi dell’Ayurveda

medicina-ayurvedica-elementi-pancialeggera

 

Nell’ayurveda tutto nell’universo è diviso in cinque elementi:

  1. prithvi (terra)
  2. ap (acqua)
  3. teja (luce, fuoco, calore)
  4. vayu (aria)
  5. akasha (spazio o etere).

Il cibo è composto di questi cinque elementi, e si ritiene che i diversi alimenti agiscano a favore o contro l’equilibrio degli elementi nell’organismo.


Consigli di lettura: 

Scritto da una italiana con la sensibilità necessaria per far comprendere alla cultura occidentale i misteri dell’Ayurveda.


Tutto è regolato da tre FORZE di base, chiamate dosha:

1 – Vata

  • paragonato al vento e regola il sistema nervoso centrale.

2- Pitta

  • è come il sole e regola l’apparato digerente e i processi biochimici.

3 – Kapha

  • è come la luna e regola la crescita cellulare e l’equilibrio dei fluidi nei tessuti.

Quando si occupa dell’organismo, il medico ayurvedico si concentra sui

sette componenti base del corpo

ayurveda-elementi-corpo-pancialeggera

(detti anche dhatus)

  1. rasa (cibo);
  2. rakta (sangue);
  3. mamsa (ossa);
  4. meda (adipe e traspirazione);
  5. asthi (midollo osseo);
  6. majya (viscidità);
  7. shukra (movimenti soddisfacenti).

Nell’ayurveda la salute di un individuo dipende dall’equilibrio tra le energie vitali che fluiscono attraverso i vari organi e apparati dell’organismo.

Le malattie sono considerati il risultato di uno squilibrio e classificate in 4 gruppi:

  1. casuali,
  2. fisiche,
  3. naturali e
  4. mentali.

Il compito del medico è valutare l’equilibrio dei vari elementi in gioco nell’organismo, prescrivendo il trattamento che riporterà il corpo all’armonia.

ayurveda-prevenzione-pancialeggera

Quando la malattia si è già sviluppata, si concentra sulla cura della sua origine, non sui sintomi. Il medico ayurvedico tende a identificare la disposizione/costituzione innata di ciascun paziente, determinata al momento del concepimento. Lo stile di vita personale, la dieta e le fasi lavorative ed esistenziali sono presi in considerazione insieme a un esame fisico di urina, feci, sudore, cute, unghie, occhi, lingua e voce.


Prodotti consigliati:

L’ayurveda raccomanda di selezionare delle bevande personalizzate di tipo Vata, Pitta o Kapha secondo la stagione o la costituzione. Questi tè di erbe e spezie, grazie al loro straordinario sapore, aiutano a ristorare ed equilibrare la mente ed il corpo. Scegliere il tè preferito oppure quello in accordo con il Dosha che si desidera equilibrare.


I trattamenti prescritti possono comprendere:

  • cambiamenti di dieta,
  • digiuni,
  • esposizioni al sole,
  • massaggi,
  • bagni,
  • inalazioni,
  • clisteri,
  • medicinali omeopatici e naturopatici,
  • meditazione,
  • yoga e
  • tecniche di respirazione yoga.

medicina-ayurvedica-yoga-pancialeggera

Lo yoga e le tecniche di respirazione yoga sono considerati particolarmente importanti per la loro capacità di controllare la mente attraverso la disciplina fisica del corpo, che, a sua volta, può rafforzare la capacità della mente d’influenzare la salute complessiva dell’organismo.

Anche la meditazione è apprezzata per la sua capacità di ridurre lo stress e la tensione.

La medicina ayurvedica è stata inizialmente diffusa nei paesi occidentali da Maharishi Mahesh Yogi, e più recentemente dall’opera del dott. Deepak Chopra, il cui lavoro enfatizza molto il ruolo della consapevolezza nella terapia medica.


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.




Insonnia – cibi da evitare e cosa mangiare per dormire bene

Insonnia – cibi da evitare e cosa mangiare per dormire bene

L’insonnia colpisce una persona su tre. Fra le cause delle notti trascorse senza riposare potrebbe essere la nostra alimentazione – secondo i nutrizionisti esistono dei cibi che dovremmo mangiare a cena per dormire bene ed altri che dovremmo assolutamente evitare per scongiurare il rischio di…

8 Proprietà Benefiche dell’Eucalipto, Usi e Controindicazioni

8 Proprietà Benefiche dell’Eucalipto, Usi e Controindicazioni

Nel periodo invernale siamo tutti un po’ soggetti a diversi malanni stagionali e periodicamente siamo alla ricerca di rimedi naturali per combatterli. La maggior parte di questi rimedi contiene un ingrediente particolare – l’olio essenziale di eucalipto, ricavato dalle foglie di eucalipto. Vediamo allora quali…

6 ricette di bevande per attivare il metabolismo e dimagrire

6 ricette di bevande per attivare il metabolismo e dimagrire

Spesso ci capita di incontrare persone che pur mangiando tanto sembrano di non ingrassare mai. E’ tutto merito di un metabolismo veloce, che funziona bene. Pertanto, se abbiamo qualche chilo in più che desideriamo perdere dobbiamo innanzitutto attivare il nostro metabolismo. Esistono diversi modi per farlo: adottare un’alimentazione sana, con una colazione sana e un apporto sufficiente di fibre, fare attività fisica ecc.

Possiamo dare una mano al nostro metabolismo e stimolarlo consumando delle bevande ricche di sostanze nutrienti ed antiossidanti, che aiutano a trasformare le calorie in energia e, di conseguenza, a dimagrire più velocemente.

Ecco 6 ricette di bevande che aiutano ad attivare il nostro metabolismo e a dimagrire.

1 – Tè verde alla menta e limone

Il tè verde è ricco di antiossidanti, mentre la menta ed il limone riducono i processi di fermentazione e gonfiore. Insieme questi ingredienti migliorano il metabolismo.

tè-menta-pancialeggera

Procedimento:

  • Preparare il tè mettendo in infusione le foglie di tè verde a 80-85° C. Bastano 2-3 minuti.
  • Mettere in una tazza qualche fogliolina di menta fresca e una fetta di limone, schiacciare bene e aggiungere il tè.
  • Si può consumare sia caldo che freddo.

2 – Frullato di fragole

Per mantenere il tono muscolare abbiamo bisogno di proteine. Questo cocktail a base di latte fornisce il fabbisogno di proteine, le fragole aiutano ad attivare il metabolismo grazie agli acidi di frutta, mentre i fiocchi di avena migliorano la digestione.

frullato-fragole-pancialeggera

Procedimento:

Frullare insieme:

  • 1 tazza di fragole (anche surgelate)
  • ½ litro latte (parzialmente scremato o scremato)
  • ½ tazza di fiocchi di avena
  • 1 tazza di yogurt bianco naturale 0 grassi
  • ¼ tazza di semi di lino

Mescolare bene e consumare subito.

3 – Frullato di pompelmo e frutti di bosco

L’ingrediente principale di questo frullato e il pompelmo – un alleato nella lotta contro i chili in più. Grazie ai suoi acidi organici, il pompelmo è in grado di impedire la lipogenesi – la trasformazione dei carboidrati in grasso.

frullato-pompelmo-pancialeggera

Procedimento:

Frullare insieme:

  • 2 fette di ananas
  • il succo di 2 pompelmi
  • 1 tazza di lamponi (o altri frutti di bosco)
  • ½ tazza acqua

Mescolare con cura e consumare subito. Questo frullato ha un sapore deliziosissimo.

4 – Frullato di mele

Le mele sono ricche di pectina, che aiuta a normalizzare il metabolismo, a eliminare le tossine, ad assimilare il cibo e le sostanze nutrienti, a migliorare la circolazione sanguigna e la digestione. Le mele sono inoltre ricche di vitamine e microelementi.

frullato-mele-pancialeggera

Procedimento:

Frullare insieme:

  • 1 tazza di yogurt bianco naturale
  • 1 mela grande tagliata a pezzettini
  • ½ tazza di mandorle
  • Un pizzico di cannella
  • ½ litro latte scremato

Mescolare bene e consumare.

5 – Tè verde alle spezie

Il tè alle spezie è il rimedio prefetto per chi vuole migliorare il proprio benessere fisico e mantenersi in forma. Il tè verde, il pepe e la cannella migliorano la circolazione sanguigna e hanno la proprietà di accelerare il metabolismo, mentre il miele è responsabile per l’eliminazione delle tossine. Questa bevanda è ottima per essere consumata calda durante i freddi pomeriggi invernali.

tè-cannella-pancialeggera

Procedimento:

  • Preparare il tè mettendo in infusione le foglie di tè verde a 80-85°C. Bastano 2-3 minuti.
  • Filtrare e versare in una tazza, aggiungere del miele, un pizzico di pepe macinato fresco e un cucchiaino raso di cannella.
  • Mescolare bene e consumare caldo o tiepido.

6 – Frullato al cioccolato

Questa bevanda è ottima per essere consumata un’ora prima dell’allenamento in palestra: ha un effetto benefico sul tono muscolare e stimola il metabolismo.

frullato-cioccolato-pancialeggera

Procedimento:

Frullare insieme:

  • qualche pezzettino di cioccolato fondente
  • ½ litro latte scremato
  • ½ tazza di fiocchi di avena
  • ¼ tazza di semi di amaranto, ricchi di proteine e acido folico
  • ½ tazzina di caffè
  • miele o zucchero di canna a piacere.

Otterrete una bevanda buonissima e tonificante.

Migliora il tuo metabolismo con questi prodotti consigliati per te:

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici e lasciami un commento.

Grazie di cuore!

Fiori di Bach – i fiori della gioia e della salute

Fiori di Bach – i fiori della gioia e della salute

“Se seguiamo i nostri veri istinti, desideri, pensieri, aneliti, non conosceremo altro che gioia e salute” (Dr. E.Bach, “Libera te stesso”  cap. IV). Una grande parte dei disturbi e dei sintomi fisici che lamentiamo quotidianamente sono la risposta del nostro organismo alle emozioni che viviamo,…