Tag: stress

L’importanza del perdono: perché e come perdonare se stessi e gli altri

L’importanza del perdono: perché e come perdonare se stessi e gli altri

Negli ultimi decenni c’è stata una crescente attenzione per il perdono dal punto di vista psicoterapeutico. È un argomento difficile da affrontare per chi ha subito un torto e in questo post cerchiamo di comprendere meglio l’importanza del perdono, e come perdonare se stessi e 

I migliori cibi e rimedi naturali per capelli sani e forti

I migliori cibi e rimedi naturali per capelli sani e forti

Come prevenire la perdita stagionale di capelli in modo naturale? Alcuni dei migliori cibi e rimedi naturali per avere capelli sani e forti. L’inverno pian piano lascia spazio all’atmosfera primaverile e se ne va portando via anche un po’ della nostra chioma. Durante il cambio 

I migliori integratori per dimagrire più velocemente e in modo naturale

I migliori integratori per dimagrire più velocemente e in modo naturale

Sul mercato esistono tantissimi prodotti e integratori, che promettono di aiutarci a perdere peso. In questo post cercherò di spiegare di cosa si tratta, come e se funzionano veramente e quali sono effettivamente i migliori integratori per dimagrire più velocemente in modo naturale.

Perdere peso può diventare una vera impresa. Non è facile seguire le diete e fare tanto movimento mirato al dimagrimento, e spesso la motivazione si esaurisce dopo pochi giorni. Veniamo sopraffatti dalle nuove abitudini e dallo sforzo fisico che dobbiamo compiere. Ed eccoci alla ricerca di scorciatoie, di soluzioni quasi miracolose, che faranno sciogliere i chili in più senza troppi sacrifici da parte nostra.

È senz’altro un modo di pensare sbagliato, perché nessuna pillola o pozione magica può sostituire un’alimentazione bilanciata, con un giusto apporto di calorie ed uno stile di vita sano. Semmai alcuni prodotti per perdere peso possono aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi di dimagrimento più velocemente, andando ad agire positivamente sulla nostra motivazione, sul metabolismo energetico oppure sull’assorbimento dei nutrienti.

È importante ribadire che i cosiddetti integratori per dimagrire non funzionano “da soli”. Perché abbiano effetto è fondamentale fare dei cambiamenti nelle nostre abitudini alimentari e adottare uno stile di vita più salutare.

Se pensi di poter dimagrire continuando a mangiare come prima, stando sempre seduta(o) e prendendo integratori alimentari, questo articolo non è per te. Se invece sei alla ricerca di un aiuto in più, una spinta per accelerare i tuoi sforzi di dimagrimento, andando allo stesso tempo a migliorare il tuo benessere generale, continua a leggere, perché ho delle informazioni interessanti per te.

Cosa sono gli integratori per dimagrire:

Gli integratori per dimagrire sono prodotti formulati con estratti di piante officinali, vitamine, minerali, aminoacidi ed altri ingredienti naturali, che vanno a supportare i bisogni del nostro organismo in fase di dimagrimento, accelerando il processo di perdita di peso e migliorando la salute ed il benessere generale.

Esistono diverse categorie di integratori per la perdita di peso:

1 – integratori che agiscono sul metabolismo, stimolandolo in modo naturale.

2 – integratori con effetto brucia-grassi, che aiutano il nostro organismo a sfruttare le riserve adipose.

3 – integratori anti-fame, che aiutano a combattere e a prevenire la sensazione di fame, facendoci, di conseguenza, mangiare di meno. Per saperne di più leggi QUI.

4 – integratori che bloccano l’assorbimento dei carboidrati, responsabili dell’adipe in eccesso.

5 – integratori che migliorano la salute della flora intestinale – diverse ricerche hanno evidenziato la correlazione fra il peso forma e l’intestino sano. Non si tratta soltanto del modo in cui vengono assimilati i nutrienti in seguito all’azione dei batteri intestinali, ma anche del legame diretto che c’è fra la flora batterica intestinale e il nostro cervello, in modo particolare, le zone responsabili del senso di ricompensa e che dettano il nostro comportamento alimentare. Per leggere di più vai a QUESTO ARTICOLO.

6 – integratori disintossicanti – in seguito alle abitudini alimentari errate e allo stile di vita poco salutare, nel corpo si accumulano scorie e tossine, che ci impediscono di tornare in forma. È fondamentale disintossicare l’organismo per poter perdere peso più velocemente.

7 – Integratori ad azione sinergica – questi sono prodotti studiati per la perdita di peso e che svolgono due o più azioni in contemporanea – contengono una miscela di ingredienti con azioni diverse, studiati appositamente per agire sinergicamente su più aspetti. 

Fatte queste premesse, vediamo quali sono i migliori integratori per dimagrire attualmente sul mercato.

1 – I migliori integratori per risvegliare il metabolismo

Skinny Coffee

programma-per-dimagrire-skinny-coffee

Questa è una miscela di caffè Arabica ed alcuni dei più noti superfood, come Clorella, Matcha, Ginseng Siberiano. È stata studiata appositamente per sostituire il caffè la mattina, e una confezione di Skinny Coffee è sufficiente per un programma dimagrante di 28 giorni.

Ingredienti chiave:

Caffè Arabica – alcune ricerche hanno dimostrato l’azione benefica della caffeina sulla perdita di peso corporeo. Questo ingrediente, inoltre, contribuisce a dare la giusta carica di energia al risveglio.

Estratto di caffè verdeil caffè verde non è altro che il caffè che conosciamo tutti, ma non tostato. I chicchi di caffè verde sono ricchi di acido clorogenico, che può risultare utile nella gestione del peso.

Ginseng Siberiano – questo ingrediente è noto per tantissime proprietà benefiche, fra le quali la diminuzione del senso di appetito ed il mantenimento dei livelli normali di glucosio nel sangue.

Clorella – si tratta di un’alga ricchissima di vitamine, aminoacidi e fibre, un vero e proprio superfood per un corpo sano e in forma perfetta.

Polvere di Matcha pura – ha un alto contenuto di caffeina, utile per aumentare i livelli di energia.

L-Carnitina – questo aminoacido ha un ruolo fondamentale nel metabolismo degli acidi grassi e in quello energetico cellulare.

Green Coffee Puro

green-coffee-puro-integratore-di-caffé-verde

Si tratta di un integratore di estratto di caffè verde puro al 100%. Ogni capsula contiene 7000 mg di estratto di Caffè Verde puro. Questa formulazione altamente efficace contiene 50% di acido clorogenico, che contribuisce ad accelerare il metabolismo, a tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue ed a fornire la giusta carica ebergetica.

È prodotto con ingredienti sostenibili ed è adatto ai vegetariani e ai vegani. È privo di derivati del latte e di glutine.

Active T5 Plus

active-t5-plus-integratore-termogenico-per-la-perdita-di-peso

Si tratta di un integratore con un’azione termogenica potente e dalla formulazione unica di 11 principi attivi naturali. I suoi ingredienti agiscono in sinergia in modo da risvegliare il metabolismo e garantire una perdita di peso più veloce ed efficace.

Fra gli ingredienti più noti troviamo:

  • Caffeina e Catechine del Tè Verde;
  • Aminoacidi: L-carnitina e L-tirosina;
  • Bioperina, estratta dal frutto di pepe nero e favorisce la biodisponibilità degli ingredienti;
  • Capsico;
  • Vitamina B6;
  • Cromo ed altri.

2 – I migliori integratori brucia-grassi

Raspberry Ketone Pure

raspberry-ketone-pure-chetoni-di-lampone

Questo è un integratore concentrato di chetoni di lamponi – sostanze scoperte nel 1918 e che sono sempre più oggetto di ricerca per le loro qualità di ossidazione degli acidi grassi.

È un prodotto completamente naturale, senza additivi dannosi, senza glutine e derivati del latte.

Forskolina

forskolin-in-capsule-integratore-per-dimagrire

La Forskolina è una pianta proveniente dall’Asia meridionale, largamente utilizzata dalle popolazioni autoctone per le sue numerose proprietà benefiche. Questo integratore, in modo particolare, può aiutare a ritrovare il peso forma e a mantenere la massa muscolare magra.

Ogni capsula contiene 500 mg di Forskolina. Bisogna assumere 2 capsule al giorno, circa 30 minuti prima di fare colazione al mattino, e poi prima del pranzo.

CLA Softgels

cla-softgels-integratore-di-omega-6

Questo è un integratore di acidi grassi essenziali insaturi, che hanno un ruolo molto importante nell’equilibrio ormonale e nello smaltimento del grasso corporeo.

Ogni capsula contiene 1000 mg di acido linoleico coniugato (appartenente al gruppo di grassi Omega-6), che oltre ad essere un valido alleato della gestione del peso, agisce positivamente anche sulle difese immunitarie e sulla pressione sanguigna.

Fat Binder

fat-binder-blocca-assorbimento-di-grassi

Questo è un integratore brevettato realizzato con il Lipomyl ™ Chitosan (un complesso polisaccaride naturale) che evita l’assorbimento dei grassi, favorendo in questo modo la riduzione dei grassi ingeriti.

È stato dimostrato che abbinare questo integratore alla dieta produce risultati migliori in materia di gestione del peso rispetto alla sola dieta.

Il suo un ingrediente naturale blocca grassi è in grado di legare il grasso fino a 60 volte il suo stesso peso, equivalente a circa 540 calorie, risultando così 380% più efficace rispetto agli altri prodotti simili presenti sul mercato.

Bio Super Slim Mix

super-slim-mix-per-perdere-peso

Si tratta di un mix di superfood (proteine di canapa, Spirulina, Lucuma, Guarana, Chlorella) in polvere. Basta assumere un misurino al giorno, da sciogliere in un bicchiere di acqua, succo, latte o tisana, per godere dei benefici che i suoi ingredienti hanno sulla gestione del peso.

3 – I migliori integratori per controllare la fame

Garcinia Cambogia pura

garcinia-cambogia-pure-integratore-per-controllare-la-fame

Questo è un integratore concentrato e puro di Garcinia Cambogia – pianta originaria dell’Asia meridionale, ricca di Acido Idrossicitrico e nota per la sua azione anti-fame.

Ogni capsula contiene 500 mg di estratto di Garcinia Cambogia ed assumere questo integratore può rivelarsi utile laddove cambiare le abitudini alimentari e mangiare di meno diventa una vera impresa.

Olio C8 MCT Puro

mct-oil-olio-di-cocco-puro-per-dimagrire

Questo è un olio ricco di 99% di Acido Caprilico (C8), che aiuta a combattere le voglie improvvise e può diventare anche un ingrediente chiave della dieta chetogenica (keto).

Prodotto con olio di cocco al 100% puro, può essere utilizzato per condire insalate, centrifugati ed altri piatti. È sufficiente assumere 1-2 cucchiai al giorno.

Glucomannan Plus

glucomannano-con-cromo-per-la-perdita-di-peso

Il glucomannano viene estratto dalla radice di Konjac ed è una fibra solubile, che ha la capacità di aumentare di volume una volta ingerita, provocando così un senso di sazietà.

Il glucomannano è uno degli ingredienti chiave degli integratori anti-fame e in questa formulazione concentrata viene anche arricchito di vitamina B6 e Cromo per un metabolismo sano e veloce.

Skinny Fibre Extreme Capsules

integratore-glucomannano-skinny-fiber-extreme.jpg

Questo integratore è stato formulato con ingredienti selezionati in modo da supportare la naturale perdita di peso, andando ad agire sul senso di fame, ma anche sul metabolismo energetico.

Fra gli ingredienti principali troviamo: estratti di Glucomannano, Acai, Tè verde, Papaya, Slimaluma, caffeina, miscela di enzimi, Cromo, Acetil L-Carnitina.

4 – I migliori integratori che bloccano l’assorbimento dei carboidrati

Carb No More

carb-no-more-integratore-blocca-assorbimento-carboidrati

Questo è un altro integratore alimentare in capsule, formulato con 7 principi attivi naturali, che bloccano l’assorbimento dei carboidrati, andando ad agire positivamente sulla gestione del peso.

Carb No More ha la funzione di inibire l’enzima alfa-amilasi coinvolto nell’assorbimento dei carboidrati complessi. Per evitare che l’eccesso di carboidrati venga convertito in grasso, è necessario bloccare la loro scomposizione in glucosio da parte degli enzimi.

Quando l’azione dell’enzima viene ostacolata i carboidrati complessi non vengono convertiti in glucosio e, come conseguenza, non vengono immagazzinati come grassi. Inoltre, non apportano calorie né un aumento dei livelli di zucchero nel sangue. Allo stesso tempo, Carb No More non ostacola la digestione e l’assorbimento dei carboidrati cosiddetti “buoni”.

Fra gli ingredienti chiave di questo integratore troviamo: estratti di fagiolo bianco, tè verde, cannella, guaranà, sidro di mele, radice di Tarassaco, Cromo.

XLS Medical CarboBlocker (Amazon)

xls-carboblocker-integratore-per-dimagrire.jpg

Si tratta di una marca molto nota al pubblico, perché viene pubblicizzata spesso, soprattutto nei periodi festivi e durante l’estate. Questo prodotto in modo particolare, è stato formulato in modo da bloccare l’assorbimento dei grassi e, quindi, anche di calorie, facilitando ed accelerando la perdita di peso. Tutto grazie al suo ingrediente attivo, clinicamente testato, chiamato Phaselite – un complesso glicoproteico di origine vegetale.

Ultra Pep – Mangiakal con Glicontrol (Macrolibrarsi)

ultra-pep-mangiakal-con-glicontrol-integratore-per-dimagrire

Questo è un integratore a compresse che, grazie alla sua formulazione a base di estratti vegetali, permette di bloccare l’assorbimento di carboidrati e zuccheri semplici.

Fra gli ingredienti principali troviamo: estratti di Fagiolo, Gymnema, Mormodica, Finocchio, Cassia, Zenzero, e Cromo.

5 – I migliori integratori per la salute dell’intestino

Intensive Colon Cleanse

intensive-colon-cleanse-integratore-disintossicante-intestino

Purificare il tratto digestivo e depurare il colon dalle scorie è fondamentale per tornare in forma e mantenere la linea. Questo integratore, formulato con principi attivi naturali ed arricchito con fibre, batteri “buoni”, vitamine e minerali, può contribuire ad eliminare il gonfiore addominale e a migliorare la salute del colon.

Bisogna prendere 2 capsule 3 volte al giorno dopo i pasti principali per un trattamento d’urto di 10 giorni.

Fra gli ingredienti principali troviamo: Fibra di Riso integrale, Buccia di Psillio, Pectina di Mela, Gomma d’Acacia, Lactobacillus, Acidophilus, Bifidobacterium Infantis, Radice di Zenzero, FOS (FruttoOligoSaccaridi), Calcio, Magnesio, Selenio, Potassio.

Complesso Probiotico con Prebiotici TerraNova

complesso-probiotico-com-prebiotici

Si tratta di capsule prive di eccipienti nocivi, realizzate con un mix esclusivamente naturale brevettato di ingredienti provenienti da agricoltura biologica. Ogni capsula contiene 5 ceppi diversi di probiotici, fruttoligosaccaridi (FOS) ed il complesso Magnifood.

Inulina in polvere

polvere-di-inulina-per-la-salute-dell-intestino

L’inulina è una fibra alimentare ricavata dalla Cicoria selvatica ed utile per una corretta funzione dell’intestino, andando a combattere disturbi come intestino pigro o stitichezza. Contribuisce inoltre a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue.

È insapore, inodore ed a basso contenuto calorico. Si scioglie nelle bevande o nell’acqua.

6 – I migliori integratori disintossicanti

Polvere di Neem Bio

bio-neem-powder-polvere-di-neem-disintossicante

Il Neem è un albero originario dell’India famoso per la sua azione benefica sulle difese immunitarie e sulla salute del cuore. Ma non solo – le foglie di Neem hanno una potente azione disintossicante, aiutando l’organismo a liberarsi dalle scorie e migliorando il benessere generale.

Questo integratore in modo particolare è ricavato da foglie provenienti da agricoltura biologica e può essere aggiunto a bevande o pietanze. 

Detox Tone

detox-tone-integratore-per-disintossicare-il-corpo

Questo è uno degli integratori disintossicanti più potenti, ma allo stesso tempo privo di additivi dannosi. È completamente naturale ed aiuta l’organismo a depurarsi da scorie in modo dolce ed efficace.

Fra gli ingredienti chiave troviamo: Argilla di Bentonite, Clorella, zenzero, Aloe Vera, Psillio, Liquirizia, polvere di Cayenna, semi di finocchio, tarassaco, chiodi di garofano, pectina di agrumi ed altri.

Detox Tea

detox-tea-bustine-di-te-disintossicanti-programma-28-giorni

Questo prodotto è previsto per un programma disintossicante di 28 giorno. È composto da due tipi diversi di bustine d tè: uno da prendere la mattina e l’altro la sera.

Formulato con ingredienti naturali selezionati a mano ed abbinati in modo da garantire all’organismo il supporto necessario per un detox completo.

Fra gli ingredienti chiave troviamo: foglie di lime, dente di leone, tè bianco, lavanda, foglie di loto, tè verde, camomilla, bacche di Goji, rosa canina, rhodiola, mela, ortica ecc.

Detox Bio Intensivo

detox-bio-intensivo

Questo integratore è stato ideato per un trattamento d’urto di brevissima durata – soli 3 giorni. Le tre bottigliette comodissime racchiudono in sé estratti di 16 piante arricchiti con vitamina C naturale.

Fra gli ingredienti chiave troviamo: cardo mariano, carciofo, ortica, tarassaco, tè verde, curcuma, zenzero, millefoglio ecc.

7 – I migliori integratori ad azione sinergica

Alcuni degli integratori menzionati sopra possono essere classificati come sinergici, perché svolgono più di un’azione benefica sull’organismo e sul controllo del peso. Tuttavia, se si desidera puntare su più aspetti in contemporanea, andando anche a risparmiare comprando un unico prodotti anziché due o più, questi sono gli integratori sinergici più efficaci in assoluto.

Garcinia Cambogia Plus:

garcinia-cambogia-plus-integratore-per-dimagrire

Ho parlato prima di Garcinia Cambogia Pure – uno dei migliori integratori anti-fame. Garcinia Cambogia Plus ha una marcia in più, perché svolge anche un’azione brucia-grassi.

La formulazione completamente naturale viene arricchita con i seguenti ingredienti: Guaranà, Estratto di Tè Verde, Capsico, Noce di Cola, Estratto di foglie di Erba Mate, Zinco, Cromo, che danno un sostegno in più durante il cambiamento delle abitudini alimentari e facilitano la perdita di peso.

Raspberry Ketone Plus

raspberry-plus-integratore-sinergico-per-dimagrire

Come nel caso della Garcinia, questo è un prodotto arricchito con altri estratti naturali, in modo da garantire una doppia azione ed una doppia efficacia rispetto all’estratto puro di lampone.

La formulazione è arricchita con: Caffè Verde, Garcinia Cambogia, Cayenne, Cacao, Tè Verde, Zinco, e svolge una serie di azioni benefiche sulla gestione del peso:

  • aiuta a controllare della fame,
  • accelera il metabolismo,
  • azione brucia-grassi.

Örtte Skinny Tea

skinny-tea-dimagrante-mattina-e-sera-programma-28-giorni

Composto da bustine da tè da prendere la mattina e la sera, questo programma dimagrante di 28 giorni agisce su più aspetti della gestione del peso:

  • fornisce energia e spinta motivazionale;
  • aiuta a gestire l’appetito e la fame;
  • stimola il metabolismo;
  • aiuta a bruciare i grassi in eccesso;
  • disintossica l’organismo;
  • si prende cura dell’apparato digestivo;
  • aiuta a gestire lo stress.

Fra gli ingredienti chiave troviamo:

  • Tè del mattino: Tè Verde 40%, foglie di Loto 20%, foglie di Lime 15%, foglie di Tarassaco 10%, estratto di grano saraceno 10%, estratto di Goji 5%.
  • Tè della sera: Millefoglie 30%, menta piperita 10%, Aloe Vera 30%, semi di lino 5%, estratto di prugna 5%, arancia 5%, foglie di limone 5%, foglie di mirtillo 5%, estratto di fico 5%.

EcoSlim

native-remedies-eco-slim-integratore-per-dimagrire

La formulazione a gocce di questo integratore premium aiuta a controllare il peso in modo naturale, andando ad agire positivamente:

  • sul metabolismo,
  • sull’appetito e sulla fame,
  • sui livelli di energia,
  • sulla digestione.

Fra gli ingredienti chiave di questa formulazione 100% naturale troviamo: Quercia Marina, Liquirizia, Garcinia Cambogia, Centaurea, Tarassaco, Pianta Attaccamani, Pepe Di Cayenna, Guaranà, Curcuma, Zenzero.

Belly XS

belly-xs-integratore-per-dimagrire-pancia

Si tratta di un integratore particolare, ideato per chi desidera sbarazzarsi del grasso accumulato intorno alla pancia. I suoi 13 principi attivi completamente naturali sono stati studiati per andare a colpire l’adipe localizzato e ad aiutare a scolpire il proprio corpo.

Questo integratore può aiutare il corpo in modi diversi:

  • migliora i livelli di energia,
  • aiuta a gestire meglio l’appetito e la fame nervosa,
  • favorisce il bilanciamento di grassi e zuccheri,
  • stimola la concentrazione, la motivazione, la protezione cellulare e la forza.

Fra gli ingredienti chiave troviamo: Caffeina, Bioflavonoidi di agrumi (flavonoidi al 60%), Tirosina, Estratto di semi di Guaranà, Sidro di Mele, Garcinia Cambogia, 5-HTP (da semi di Griffonia), Estratto di Curcuma (95% Curcuminoidi), Vitamina B3, Zinco, Rame, Cromo.

Attenzione! Come qualsiasi altro integratore per dimagrire, Belly XS non funziona da solo, ma è piuttosto un valido alleato di uno stile di alimentazione e di vita sano. Se mangi come prima e fai poco movimento, è poco probabile che la tua pancia scomparirà solamente grazie all’assunzione di un integratore.

Come ho già ribadito più volte in questo post, gli integratori ed i prodotti destinati alla perdita di peso non possono sostituire un’alimentazione equilibrata, con il giusto apporto di calorie, ed il movimento – basterebbero 30 minuti al giorno di camminata a passo svelto per migliorare la propria forma fisica e la salute.

Tutti questi prodotti che ho incluso nel mio elenco dei migliori integratori per dimagrire agiscono in sinergia con la dieta ed il movimento fisico, e possono aiutarci a perdere peso più velocemente in modo naturale, dando un contributo valido ed efficace al nostro metabolismo, al nostro appetito, alla nostra digestione e al nostro benessere generale.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici e lasciami un commento. Grazie di cuore!

Cibi acidi e alcalini: come ristabilire il pH naturale dell’organismo

Cibi acidi e alcalini: come ristabilire il pH naturale dell’organismo

Si avvicinano le feste pasquali – ricche non solo di momenti di gioia, ma anche di eccessi a tavola, che possono scatenare diversi fastidi, andando a rompere l’equilibrio acido-base dell’organismo legato al pH. Quali sono i sintomi dello squilibrio acido-base? Come ristabilire il pH naturale 

Pelle e psiche: 5 sintomi cutanei che indicano un disagio psicologico

Pelle e psiche: 5 sintomi cutanei che indicano un disagio psicologico

Esiste un legame tra alcuni sintomi cutanei ed i disagi psicologici che viviamo. È importante individuarli per potersi curare al meglio. Si sa – quando la psiche soffre la pelle parla… più difficile è capire perché. La pelle e la psiche (sistema nervoso) sono due 

Cefalea: 6 migliori rimedi naturali contro il mal di testa

Cefalea: 6 migliori rimedi naturali contro il mal di testa

Il mal di testa, chiamato anche cefalea, è un disturbo molto diffuso – solo in Italia ne soffrono circa 26 milioni di persone. Esistono diversi tipi di cefalee e, a seconda delle cause scatenanti, vediamo quali sono i migliori rimedi naturali contro il mal di testa.

Pur essendo un problema molto comune, le cause della cefalea non sempre sono note. La frequenza e i sintomi sono tantissimi e molto diversi: dal dolore lieve e diffuso a forte e pulsante, a volte accompagnato da vomito, fastidio alla luce, agli odori e ai rumori.

Quanti tipi di mal di testa esistono?

Bisogna innanzitutto distinguere fra la cefalea secondaria e la cefalea primaria.

La cefalea secondaria è un sintomo di una malattia sottostante, come ad esempio l’ipertensione arteriosa, la sinusite, l’artrite, l’infiammazione dei denti, lesioni o infiammazioni di nervi, arteriti craniali o temporali, meningiti, commozione cerebrale, tumore cerebrale ecc.

La cefalea primaria, invece, è il mal di testa come un disturbo a sé, cioè quando dagli esami con Tac e Risonanza non risultano altre cause.

Lo sapevi che: La cefalea può fortemente influire sulle normali attività delle persone. Difatti, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, le cefalee rientrano nelle prime 10 cause di disabilità al mondo.

I tipi di mal di testa più comuni sono:

#1 Le cefalee da tensione (cefalea muscolo-tensiva)

cefalea muscolo-tensiva

La maggior parte delle persone va soggetta ogni tanto a mal di testa di questo tipo. La cefalea muscolo-tensiva è il risultato di una contrattura dei muscoli del collo e del capo, che provoca pressione su vasi sanguigni, muscoli e nervi nella cute e nel cuoio capelluto, causando dolore.

Le cefalee da tensione possono essere causate da:

  • caffeina;
  • alcool;
  • cattiva digestione;
  • stress;
  • ansia;
  • affaticamento;
  • guida prolungata;
  • pasti irregolari;
  • assunzione di farmaci;
  • lavoro prolungato alla tastiera del computer o con macchinari industriali;
  • dormire con il collo in posizione anomala ecc.

Questo tipo di mal di testa può essere accompagnato da un irrigidimento e indolenzimento del cuoio capelluto, del collo o della mandibola.

Il dolore, di solito lieve all’inizio, sordo e non pulsante, può aumentare fino a dare la sensazione di avere la testa “stretta in una morsa”.

Se diventano croniche, le cefalee muscolo-tensive possono essere associate a depressione, ansia, insonnia o altri disturbi più o meno gravi.

#2 Le cefalee di origine vascolare (emicranie)

cefalea emicrania

I meccanismi specifici di questa tipologia di mal di testa non sono ancora stati chiariti. Il dolore è provocato dalla dilatazione dei vasi sanguigni che irrorano la testa.

In questa categoria rientra la emicrania, con le sue numerose forme. Nella maggior parte dei casi il dolore colpisce un solo lato della testa e dura per ore, spesso accompagnato da palpitazioni e a volte da nausea e vomito.

Sono state individuate diverse cause scatenanti l’emicrania:

  • ciclo mestruale (emicrania catameniale o mestruale);
  • gravidanza;
  • uso di contraccettivi orali;
  • menopausa;
  • stress;
  • ansia;
  • depressione;
  • consumo di alcuni alimenti (come ad esempio quelli contenenti nitrati);
  • alcool;
  • fumo;
  • affaticamento;
  • esposizione prolungata a luce, rumori e/o odori forti ecc.

Un’altra forma importante, anche se molto più rara, di cefalea vascolare è la cefalea a grappolo, caratterizzata da attacchi di durata relativamente breve ma molto dolorosi, che si ripetono, a gruppi, per diverse settimane.

#3 Nevralgia occipitale

cefalea nevralgia occipitale

Questo tipo di cefalee è caratterizzato da una sensazione di dolore lancinante nella parte posteriore della testa (occipite). Questa forma di mal di testa fa parte del gruppo delle neuropatie craniali dolorose, come la nevralgia trigeminale.

La nevralgia occipitale è causata principalmente dall’infiammazione e/o irritazione di 3 nervi:

  1. il Nervo Grande Occipitale (nervo di Arnold) – il ramo dorsale del secondo nervo cervicale (C2) che fuoriesce tra la prima e seconda vertebra cervicale, ed è un nervo misto cioè costituito da fibre sensitive e fibre motorie;
  2. il Nervo Piccolo Occipitale – un nervo cutaneo che origina dall’ansa cervicale media del plesso cervicale ed è costituito da fibre provenienti da C2;
  3. il Terzo Nervo Occipitale – il ramo dorsale del terzo nervo cervicale (C3) ed è mediale al Nervo Grande Occipitale.

Esistono diversi fattori, che possono provocare l’infiammazione o l’irritazione di questi tre nervi:

  • traumi alla testa e al collo;
  • attività sportiva o lavorativa eccessiva;
  • mobilità ridotta delle articolazioni;
  • patologie specifiche del nervo stesso ecc.

Come curare le cefalee?

Oltre l’assunzione di analgesici e FANs (paracetamolo, aspirina, ibuprofene ecc.), così come farmaci specifici per la cura delle emicranie (triptani ed ergotamina), esistono diversi rimedi naturali efficaci nel combattere le cause scatenanti della cefalea.

Prima di usare qualsiasi rimedio naturale, comunque, è bene chiedere consiglio al proprio medico di fiducia.

6 rimedi naturali contro il mal di testa

#1 Rosmarino

Il rosmarino può essere utile quando la causa del mal di testa è una cattiva digestione. Pasti abbondanti e/o consumati troppo in fretta possono provocare cefalea, accompagnata da sbadigli, nausea e, a volte, vomito. In questi casi, potrebbe essere necessario depurare l’organismo con l’aiuto dell’infuso di rosmarino.

Come fare?

Lasciare 20 grammi di sommità fiorite fresche di rosmarino (Rosmarinus officinalis) per 15 minuti in un litro di acqua bollente. Berne 3 tazze al giorno dopo i pasti, che devono essere leggeri. Bere l’infuso di rosmarino per circa 10 giorni anche dopo la scomparsa del mal di testa, per dare tempo al corpo di depurarsi.

#2 Menta acquatica

Anche la menta acquatica (Mentha aquatica) è utile se il problema è di origine digestiva. In questo caso si usa la tintura madre.

Come fare?

Bisogna prendere 15 gocce di tintura madre di menta acquatica in mezzo bicchiere d’acqua dopo colazione e dopo cena, per 7-8 giorni.  

La tintura madre di menta acquatica non deve essere presa dalle donne in gravidanza, da quelle che allattano e dai bambini.

#3 Tiglio

Il Tiglio (Tilia tomentosa) è utile in caso di cefalee muscolo-tensive causate da ansia e stress, e caratterizzate da un dolore alla nuca. In questo caso si usa il macerato glicerico di tiglio, che ha un effetto ansiolitico e rilassa la muscolatura. È indicato, quindi, se il mal di testa è dovuto alla contrattura dei muscoli delle spalle o per un’eccessiva tensione nervosa.

Come fare?

Prendere 30 gocce di macerato glicerico di tiglio in due dita d’acqua per 8-10 giorni dopo i tre pasti principali, possibilmente accompagnandole da massaggi, per favorire un rilassamento psicofisico.

#4 Vite

A volte i mal di testa, che sono localizzati alla nuca, possono essere provocati da un’artrosi cervicale. In questo caso potrebbe essere utile assumere del macerato glicerico di vite (Vitis vinifera), che riduce il dolore causato anche da malattie croniche come, appunto, l’artrosi.

Come fare?

Prendere 30 gocce di macerato glicerico di vite in mezzo bicchiere d’acqua prima di colazione e di cena per 20 giorni al mese per 3 mesi.

#5 Rosa canina

Se il mal di testa è ciclico, cioè diventa un fenomeno che si ripete periodicamente, potrebbe essere utile ricorrere al macerato glicerico di rosa canina (Rosa canina).

Come fare?

Prendere 60 gocce in due dita d’acqua prima di cena per 20 giorni di cura al mese. Da ripetere per 3 mesi.

#6 Lavanda

Spesso il mal di testa può comparire alla sera ed è dovuto alla tensione accumulata di giorno. In questo caso potrebbe essere utile l’olio essenziale di lavanda (Lavanda officinalis), dalle proprietà rilassanti e antidepressive.

Come fare?

Eseguire un breve massaggio sulle tempie con 2-3 gocce di olio essenziale di lavanda.

Oltre alle piante officinali si possono adoperare altre modalità per combattere la cefalea in modo naturale, così come:

  • massaggi (alle spalle, al collo, alla mandibola, al cuoio capelluto ecc.);
  • tecniche di rilassamento e meditazione;
  • yoga ecc.

Per risolvere i problemi dovuti al mal di testa è necessario innanzitutto ricercarne le cause, ma spesso non è facile. È molto importante non sottovalutare i sintomi persistenti, i dolori improvvisi ed acuti, e rivolgersi al medico di fiducia per accertarne le cause e stabilire la terapia appropriata.

È indispensabile avere più cura di sé, seguendo uno stile di vita sano, con un’alimentazione equilibrata e la pratica regolare di un’attività fisica moderata. Anche solo con questi accorgimenti si possono prevenire attacchi di cefalea.

Risorse:

#1 Il Grande Atlante della Salute, National Geographic

#2 Associazione Neurologica Italiana per la Ricerca sulle Cefalee

#3 Fondazione Veronesi

#4 La Clinica del Mal di Testa

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici e lasciami un commento.

Grazie di cuore!

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 29 ottobre – 4 novembre 2018

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 29 ottobre – 4 novembre 2018

LA NOSTRA RACCOLTA SETTIMANALE DELLE FRASI, DEGLI AFORISMI E DELLE CITAZIONI PIÙ BELLE SULLA VITA, SULL’AMORE, E SUL BENESSERE… FRASI, AFORISMI E CITAZIONI PIÙ BELLE DELLA SETTIMANA 29 OTTOBRE – 4 NOVEMBRE 2018 Seguiteci anche sui nostri profili social (Facebook, Twitter, Google+e Pinterest) per ricevere l’ispirazione del giorno!  

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 22 – 28 ottobre 2018

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 22 – 28 ottobre 2018

LA NOSTRA RACCOLTA SETTIMANALE DELLE FRASI, DEGLI AFORISMI E DELLE CITAZIONI PIÙ BELLE SULLA VITA, SULL’AMORE, E SUL BENESSERE… FRASI, AFORISMI E CITAZIONI PIÙ BELLE DELLA SETTIMANA 22 – 28 OTTOBRE 2018 Seguiteci anche sui nostri profili social (Facebook, Twitter, Google+e Pinterest) per ricevere l’ispirazione del giorno!  Lunedì 

Ischemia o emorragia cerebrale: sintomi premonitori e cosa fare in caso di ictus

Ischemia o emorragia cerebrale: sintomi premonitori e cosa fare in caso di ictus

L’ischemia/emorragia cerebrale purtroppo è un male sempre più attuale, che colpisce più di 15 milioni di persone all’anno in tutto il mondo. Considerato che, nel 90% dei casi l’ictus sia prevenibile, è fondamentale saper riconoscere i sintomi premonitori e correre ai ripari il prima possibile, per limitare i danni e salvare la vita della persona colpita.

Il 29 ottobre si celebra la Giornata mondiale contro l’ictus cerebrale – una malattia, che provoca 6.7 milioni di decessi, ovvero il 12% delle cause di morte a livello mondiale. 

Ho deciso di dedicare uno spazio a questo tema, perché l’ictus lo abbiamo vissuto in famiglia, 3 dei miei nonni sono stati colpiti da attacchi cerebrovascolari e, purtroppo, non sono sopravvissuti. Da allora mi sono sempre chiesta, se cercare un aiuto in modo più tempestivo e una maggiore consapevolezza dell’accaduto avrebbe potuto salvare le loro vite.

Ho notato, che negli anni c’è stata una diffusione inquietante dei casi di ictus con un abbassamento continuo dell’età delle vittime. Se prima l’età media delle persone colpite era di 69-71 anni, attualmente è diventato un evento molto comune nelle persone cinquantenni, con numerosi casi anche tra i giovani e, purtroppo, bambini. Quindi l’ictus non è più una malattia tipica degli anziani.

Cos’è un ictus?

L’ictus vuol dire “colpo” in latino ed è noto anche come attacco cerebrale.

L’ictus si verifica quando l’afflusso di sangue nel cervello si interrompe.

Questo può accadere a causa di:

  • un’ostruzione di un’arteria (ischemia cerebrale o ictus ischemico) – è la forma più comune e, in questo caso, l’ictus è provocato da un trombo o un embolo che ostruisce un vaso sanguigno.
  • una rottura di un vaso sanguigno nel cervello (evento più raro e più pericoloso, e chiamato anche emorragia cerebrale o ictus emorragico).

Esiste anche una forma di ictus, chiamata TIA – attacco ischemico transitorio, caratterizzato da un calo temporaneo nell’afflusso di sangue al cervello, e che costituisce un importante campanello d’allarme per un ictus più pericoloso.

Il 40% delle persone colpite da un TIA, in futuro viene colpita da un ictus.

ictus-i-numeri

È indispensabile intervenire nelle primissime ore dall’attacco, per ristabilire l’ossigenazione della zona colpita e prevenire la morte dei neuroni, che può comportare gravi disabilità e, in alcuni casi, anche il decesso della persona.

Fra le forme di ictus, l’ischemia cerebrale è quella più comune.

Essendo definito anche come un “attacco cerebrale”, l’ictus, così come un attacco di cuore, necessita misure immediate per minimizzare i danni e ridurre il rischio di invalidità e di morte. Saper riconoscere i primi sintomi è fondamentale, non solo per migliorare le probabilità di recupero, ma anche per salvare la propria vita o quella della persona cara.

Sintomi premonitori di un attacco di ictus:

I sintomi dell’ictus dipendono dall’area del cervello coinvolta ed includono principalmente:

  • un improvviso intorpidimento, debolezza e/o formicolii a livello del viso, del braccio o della gamba, su un lato del corpo;
  • un senso di confusione;
  • difficoltà a parlare e a capire;
  • problemi alla vista (a uno o a entrambi gli occhi);
  • difficoltà di deambulazione;
  • vertigini, perdita di equilibrio e di coordinazione;
  • mal di testa fortissimo ed improvviso, che può essere accompagnato da nausea, vomito, perdita di coscienza.
  • la bocca storta;
  • diminuzione o mancanza di sensibilità a un braccio e/o una gamba di uno stesso lato del corpo.

Cosa fare?

L’ictus è un’emergenza medica, che si tratti di un TIA, un’ischemia o un’emorragia.

All’insorgere dei primissimi sintomi strani ed improvvisi, bisogna chiedere alla persona colpita di:

  • alzare entrambe le braccia per riuscire a comprendere se uno dei due è più debole e tendente a cadere;
  • provare a sorridere, per vedere se un angolo della bocca cede.

Non appena si è accertati che potrebbe trattarsi di un ictus, bisogna agire subito, avvolgere la persona colpita in una coperta e accompagnarla al Pronto Soccorso oppure chiamare l’ambulanza.

Dalla comparsa dei primi sintomi ci sono solo 60 minuti per intervenire e, eventualmente, salvare la vita della persona colpita. Infatti, entro 60 minuti bisogna arrivare in ospedale, dove entro 3-4 ore viene somministrata una terapia farmacologica, che, in caso di ictus ischemico, è in grado di sciogliere il coagulo e migliorare le probabilità di recupero del 30%. In alcuni casi, entro le 6 ore si deve intervenire chirurgicamente per eliminare l’ostruzione (trombectomia meccanica).

Cosa NON fare?

Se sospettate un ictus cerebrale in atto, NON BISOGNA:

  • perdere tempo.
  • mettersi a letto ed aspettare che i sintomi passino da soli.
  • chiamare la guardia medica o il medico di famiglia, ma chiamare subito il 118, oppure recarsi immediatamente in ospedale.

Fattori di rischio

ictus-fattori-di-rischio

I tre più importanti fattori di rischio, che possono provocare l’insorgere di un ictus sono:

  1. l’ipertensione,
  2. il diabete e
  3. l’ipercolesterolemia.

Altri fattori di rischio sono:

  • il fumo (sia quello attivo, che quello passivo);
  • l’alcool;
  • l’obesità;
  • un precedente TIA;
  • la fibrillazione atriale,
  • predisposizione familiare;
  • stile di vita sedentario;
  • l’età (l’incidenza di attacchi cerebrovascolari raddoppia per ogni decade a partire dai 55 anni);
  • stress;
  • cardiopatie;
  • emicranie;
  • assumere la pillola.

La migliore prevenzione in caso di ictus è avere uno stile di vita attivo, eliminare le cattive abitudini (come il fumo ed il consumo di alcool), adottare uno stile alimentare equilibrato (meno sale, alcool, cibi grassi e carne rossa, e più cibi ricchi di omega-3, fibre, magnesio, potassio, calcio, antiossidanti, vitamine C, E, B6, B12 e folati) e gestire meglio lo stress, visto che è diventato quasi impossibile evitarlo del tutto al giorno d’oggi.

Infatti, uno stile di vita sano, aiuta a ridurre fino al 80% il rischio di avere un ictus. Mentre 30 minuti al giorno di camminata a passo spedito aiutano a tenere sotto controllo i livelli plasmatici di fattori dell’infiammazione coinvolti nell’ictus, come la proteina C reattiva e l’interleuchina 6, e a ridurre il rischio di ictus del 50%.

Inoltre, è importantissimo essere informati ed è fondamentale, che tutti conoscano i primissimi sintomi di un’ischemia/emorragia cerebrale, per poter intervenire tempestivamente e salvare la propria vita o la vita di un proprio caro.

Condividi questo articolo con i tuoi amici! 

Riferimenti: 

  1. A.L.I.Ce Italia Onlus – Associazione per Lotta all’Ictus Cerebrale
  2. SIIA – Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa, Lega Italiana contro l’Ipertensione Arteriosa
  3. Ordine Professioni Infermieristiche – Bologna
  4. Humanitas – Research Hospital
  5. “Il Corriere” – Cos’è l’ictus, quali sono i primi sintomi e cosa fare in caso di sospetto attacco?
Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 15 – 21 ottobre 2018

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 15 – 21 ottobre 2018

LA NOSTRA RACCOLTA SETTIMANALE DELLE FRASI, DEGLI AFORISMI E DELLE CITAZIONI PIÙ BELLE SULLA VITA, SULL’AMORE, E SUL BENESSERE… FRASI, AFORISMI E CITAZIONI PIÙ BELLE DELLA SETTIMANA 15 – 21 OTTOBRE 2018 Seguiteci anche sui nostri profili social (Facebook, Twitter, Google+e Pinterest) per ricevere l’ispirazione del giorno!  Lunedì