Tag: pancia piatta

La dieta del digiuno intermittente – come farla e quali controindicazioni ha?

La dieta del digiuno intermittente – come farla e quali controindicazioni ha?

Ultimamente ci viene proposta una nuova forma di dimagrimento – il cosiddetto digiuno intermittente, chiamato anche “dieta on-off”, che promette una perdita di peso importante in un lasso di tempo breve. Ecco cos’è la dieta del digiuno intermittente, le sue forme più diffuse e le…

Dieta – cosa fare per perdere peso? I 7 passi per iniziare a dimagrire.

Dieta – cosa fare per perdere peso? I 7 passi per iniziare a dimagrire.

Intraprendere un percorso di dimagrimento sembra sempre molto difficile. E se vi dicessi, che per iniziare a dimagrire basta seguire alcuni passi precisi? In questo post vi farò vedere cosa fare per perdere peso in modo sano, naturale e duraturo. Immaginate di dover fare una…

Come eliminare la pancia velocemente – 8 cose da NON fare e consigli anti-pancetta

Come eliminare la pancia velocemente – 8 cose da NON fare e consigli anti-pancetta

Un po’ di grasso addominale serve per proteggere i nostri organi interni, ma troppa pancia è sinonimo di poca salute. Molto spesso limitare il numero di calorie non basta per eliminare la pancia velocemente, bisogna anche evitare di fare alcune cose.

L’eccesso di grasso addominale (chiamato anche grasso viscerale) produce ormoni e adipochine, sostanze che penetrano nei vasi sanguigni e negli organi interni causando infiammazioni, disturbi cardiovascolari e diabete. È stato inoltre dimostrato che le adipochine, che si trovano nel tessuto adiposo, possono facilitare la comparsa dell’emicrania cronica (Fonte: “Cephalalgia” – rivista scientifica internazionale sulla cefalea).

Per prevenire tutti questi problemi di salute e per migliorare il benessere psicofisico bisogna ridurre il girovita, ossia perdere peso.

Lo sapevi che: Quando si dimagrisce, si tende ad eliminare il 30 % in più il grasso addominale rispetto al grasso corporeo totale.

Le scelte che facciamo ogni giorno, le nostre abitudini alimentari e di vita, possono influenzare moltissimo i risultati del percorso di dimagrimento e vi sono alcune cose da evitare assolutamente se vogliamo eliminare la pancia in poco tempo.

8 cose da NON fare per eliminare la pancia velocemente

1 – Evitare i grassi

consigli-dimagrire-pancia-grassi-pancialeggera

Per sbarazzarsi della odiosa pancetta non bisogna eliminare i grassi dalla nostra dieta. In modo particolare si tratta di grassi monoinsaturi (indicati con l’acronimo MUFA, dall’inglese MonoUnsaturated Fatty Acids).

A seguito di una ricerca è stato dimostrato che le donne che seguivano una dieta da 1600 calorie al giorno e ricca di grassi MUFA sono riuscite a perdere un terzo del grasso addominale in un solo mese.

Consiglio anti-pancetta: Consumare una porzione di grassi MUFA ad ogni pasto – un cucchiaino di olio d’oliva, un quarto di un avocado, una manciata di noccioline.  

2 – Sottovalutare i sintomi depressivi e lo stress

consigli-come-eliminare-la-pancia-depressione-pancialeggera

È risaputo che quando siamo tristi cerchiamo conforto nel cibo e ci muoviamo di meno, pertanto il nostro metabolismo rallenta, l’apporto calorico giornaliero aumenta e di conseguenza aumenta anche il girovita.

Anche lo stress può avere un effetto negativo sulla nostra linea e sulla nostra salute. Come? Nei periodi di stress le nostre ghiandole surrenali producono cortisolo, un ormone responsabile dell’accumulo di grasso addominale.

Leggi anche: Lo stress può fare ingrassare? 

Consiglio anti-pancetta: Esistono diversi modi per combattere lo stress: esercizio fisico, yoga, meditazione, passare del tempo con gli amici, oppure semplicemente fare un’attività che ci piace e che ci gratifica (un hobby, cure di bellezza, leggere un buon libro, fare delle passeggiate a contatto con la natura ecc.). E mai sottovalutare il vostro stato emotivo. Se non riuscite ad imporvi di fare le cose che un tempo vi piaceva fare e vi sentite troppo giù, chiedete consiglio ad uno specialista.

3 – Consumare cibi pronti, precotti o da fast-food

La maggior parte dei cibi in scatola o dei cibi da fast-food sono un concentrato di carboidrati e di zuccheri che fanno “impazzire” la glicemia e stimolano la produzione di insulina – un ormone che da l’ordine al nostro fegato di accumulare grasso addominale.

Consiglio anti-pancetta: Inutile dire che bisognerebbe limitare il consumo di questi alimenti e preferire cibi genuini, ma se proprio non sappiamo resistere alla tentazione, dobbiamo concentrarci sull’aggiungere ad ogni pasto una porzione di verdure.

4 – Sottovalutare l’importanza del magnesio

consigli-come-eliminare-la-pancia-magnesio-pancialeggera

Il magnesio ha un ruolo importante in più di 300 funzioni del nostro organismo. Le persone che seguono una dieta ricca di magnesio hanno livelli più bassi di glicemia e di insulina nel sangue.

Consiglio anti-pancetta: Consumare almeno due volte al giorno cibi ricchi di magnesio: insalata a foglia verde scuro, spinaci, banane, frutta secca, legumi.

5 – Consumare troppa carne rossa

consigli-come-eliminare-la-pancia-carne-rossa-pancialeggera

A seguito di uno studio di ricerca svedese, è stato dimostrato che la carne rossa, ricca di grassi saturi, fa aumentare la pancia. I ricercatori hanno aggiunto alla dieta di due gruppi di adulti 750 calorie in più al giorno: il primo gruppo doveva consumare per sette settimane cibi ricchi di grassi saturi, ed il secondo gruppo, invece, alimenti ricchi di grassi polinsaturi. A seguito di questa dieta, il primo gruppo di adulti aveva accumulato il doppio del grasso viscerale, rispetto al secondo gruppo. (Fonte: health.com)

Consiglio anti-pancetta: Almeno una volta a settimana consumare una porzione di salmone o altro tipo di pesce ricco di acidi grassi polinsaturi. Ridurre il consumo di carni rosse e preferire altri fonti di proteine, povere di grassi saturi, come pollo, tacchino o legumi.

6 – Consumare troppo alcol

consigli-come-eliminare-la-pancia-birra-pancialeggera

Non solo birra, ma anche tutti gli altri tipi di alcol sono responsabili dell’accumulo di grasso addominale.

Consiglio anti-pancetta: Un bicchiere di vino bianco o rosso al giorno, nel contesto di una dieta sana e di uno stile di vita attivo, può dare tantissimi benefici alla nostra salute e al nostro benessere. Tuttavia non bisogna esagerare con il consumo di bibite alcoliche e superare i sette bicchieri settimanali, se vogliamo preservare la salute ed eliminare la pancia.

7 – Pochi colori nel piatto

consigli-come-eliminare-la-pancia-vitamine-pancialeggera

I colori della frutta e della verdura che mangiamo non sono soltanto una gioia per gli occhi, ma sono anche indici delle loro proprietà benefiche, della ricchezza di vitamine e di minerali. Ad esempio, i vegetali di colore rosso, giallo ed arancione sono una miniera di Vitamina C, che aiuta a ridurre i livelli di cortisolo – l’ormone dello stress.

Consiglio anti-pancetta: Aggiungere più colori ad ogni pasto: salse vegetali, insalate o contorni di verdura colorata.

8 – Non sudare abbastanza durante l’esercizio fisico

consigli-come-eliminare-la-pancia-esercizio-fisico-pancialeggera

È stato dimostrato che gli allenamenti ad alta intensità (che alternano periodi brevi ad alta intensità di lavoro con periodi di recupero attivo in cui si svolgono esercizi blandi) contribuiscono a bruciare più calorie in meno tempo e a perdere più grasso addominale. Questo tipo di allenamenti aiuta anche a ridurre i livelli di insulina, dei trigliceridi e di cortisolo.

Consiglio anti-pancetta: Se vi piace andare in bicicletta o correre, provate ad accelerare tanto da fare fatica a parlare per un paio di minuti, poi rallentate per un minuto e ripetete.

Con un pizzico di attenzione in più alle cose da evitare, insieme ad alcuni accorgimenti sullo stile di vita e di alimentazione, eliminare la pancia velocemente non sarà più un’impresa così difficile.

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici e lasciami un commento. Grazie di cuore!

Estratto di succo verde a 5D – disintossicante, depurativo, drenante, dimagrante e digestivo

Estratto di succo verde a 5D – disintossicante, depurativo, drenante, dimagrante e digestivo

Questa è una ricetta semplice di un estratto di succo vivo, un elisir della salute, della longevità e della bellezza. Di solito si tratta delle quattro D della salute: disintossicare, depurare, drenare e dimagrire. Io ho aggiunto anche la quinta D che sta per digerire,…

6 semplici abitudini per svegliarsi con la pancia piatta al mattino

6 semplici abitudini per svegliarsi con la pancia piatta al mattino

Senza dubbio è fondamentale avere uno stile di vita sano e prestare attenzione a ciò che mangiamo per avere una pancia sempre in forma, ma con questi piccoli accorgimenti, con queste 6 semplici abitudini da adottare, svegliarsi ogni mattina con la pancia piatta non sarà…

Come calcolare il fabbisogno calorico giornaliero per dimagrire?

Come calcolare il fabbisogno calorico giornaliero per dimagrire?

Prima di intraprendere un percorso di dimagrimento è necessario calcolare il fabbisogno calorico giornaliero del nostro organismo, perché molto spesso l’unica spiegazione ai chili di troppo è che si mangia più di quello che si brucia.

Solo perché alcune persone trovano più difficile mantenere la linea, non vuol dire che sono geneticamente portate ad ingrassare. Se esistono dei dubbi che riguardano alcuni problemi di salute che potrebbero provocare un aumento di peso (Leggi anche: Perché si ingrassa mangiando poco? Le 4 cause dell’aumento di peso non correlate al cibo. ), è fondamentale eliminarli seguendo i consigli del medico di fiducia e concentrarsi sul cambiamento dello stile di vita e delle abitudini alimentari.

Il primo passo verso il peso forma è calcolare di quante calorie al giorno abbiamo bisogno per essere attivi e dimagrire.

fabbisogno-calorico-giornaliero-pancialeggera

Come calcolare il fabbisogno calorico giornaliero per dimagrire?

Ogni boccone di cibo che consumiamo in più si trasforma in chili in eccesso. Dall’altro canto invece se mangiamo troppo poco, il nostro metabolismo rallenta. Questo si spiega con il fatto che il nostro corpo percepisce il deficit di cibo come un interruttore per entrare in modalità di risparmio delle calorie. Se si vuole perdere peso, invece di ottenere l’effetto contrario, bisogna trovare il giusto equilibrio fra la quantità di cibo che consumiamo e il movimento.

Gli aspetti da tenere in considerazione per calcolare il fabbisogno calorico giornaliero per dimagrire sono:

quanto-sei-attivo-pancialeggera

  • se lavori in ufficio (perlopiù seduto) o hai uno stile di vita sedentario con pochissimo esercizio fisico (camminata leggera) aggiungi 26 punti;
  • se hai uno stile di vita attivo e fai regolarmente esercizio fisico per almeno 45-60 minuti tre volte a settimana aggiungi 33 punti;
  • se hai uno stile di vita molto attivo e fai esercizio fisico intenso per almeno 45-60 minuti cinque giorni a settimana, aggiungi 40 punti.

Adesso bisogna moltiplicare questi punti con il peso in chilogrammi che desideri raggiungere. In questo modo si ottiene il fabbisogno calorico giornaliero per dimagrire.


Ad esempio:

Se pesi 65 chili, vuoi perderne 5 (65-5) e vai in palestra tre volte a settimana, devi moltiplicare 60 (il peso che vuoi raggiungere) per 33. Ottieni 1980 – il tuo fabbisogno calorico giornaliero per perdere peso.


Per eliminare il grasso e mantenere la massa muscolare dobbiamo consumare almeno 1200 calorie al giorno. Il nostro problema maggiore è che tendiamo a mangiare molto di più di quello che serve al nostro corpo.

Facciamo un esempio: se si consumano soltanto 500 calorie in più al giorno (che equivalgono a due merendine o a una bottiglia di Coca-Cola), in una settimana raggiungiamo 3500 calorie in più del necessario. Queste 3500 calorie si trasformano in 500 g di grasso.


Consigli di lettura:

Essere in linea oggi è quasi un obbligo sociale e le calorie, di conseguenza, sono guardate con sospetto. Questo libro, agile, preciso, essenziale, ci chiarisce ogni dubbio.

Le Calorie
Che cosa sono. Quante ne servono. Come calcolarle

Un altro accorgimento importante è di non dimenticare quello che beviamo durante il giorno. Quando calcoliamo il nostro consumo di calorie dobbiamo anche tener conto dei liquidi che assumiamo e che possono nascondere altre fonti di calorie (come succhi di frutta, bibite alcoliche o bevande zuccherate).

Una volta che sappiamo quale sia il nostro fabbisogno calorico giornaliero, dimagrire non sarà più una missione impossibile!


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.



8 combinazioni di alimenti che fanno dimagrire

8 combinazioni di alimenti che fanno dimagrire

È risaputo che un’alimentazione bilanciata è molto importante se si vuole perdere peso. Dimagrire sarà ancora più facile se prestiamo attenzione ad alcune combinazioni di alimenti, che risultano molto più salutari se consumati insieme. Di seguito presentiamo 8 combinazioni di cibi che possono aiutare a…

Enzimi – Catalizzatori della Vita

Enzimi – Catalizzatori della Vita

Si dice che il segreto della vita è negli enzimi. Gli enzimi sono in grado di trasformare le sostanze, di modificarle, di costruire nuovi tessuti, e per questo motivo sono responsabili dei processi vitali e quindi anche della crescita e dello sviluppo di tutti gli…

Pancia piatta con l’alimentazione

Pancia piatta con l’alimentazione

Basta poco perché il nostro riflesso nello specchio non ci soddisfi più. Molto spesso è colpa di quella insidiosa “pancetta”, la cui tempistica di comparizione è a dir poco sbagliata!

Nella maggior parte dei casi, non è altro che gonfiore addominale e tono muscolare rilassato. Quest’ultimo, lo sappiamo, può essere gestito soltanto con regolare esercizio fisico. Molto spesso basterebbe seguire uno stile di vita attivo, fare delle passeggiate ecc., ma cosa si può fare per il gonfiore addominale?

Innanzitutto vediamo quali sono le cause della pancia gonfia:

  • L’alimentazione (un consumo eccessivo di zuccheri, grassi, fritti, carni rosse, latticini, alcuni tipi di frutta e verdura, legumi ecc.).
  • Sedentarietà.
  • Situazione prolungata di ansia e stress.

Come possiamo difenderci e cosa si può fare per avere sempre la pancia piatta?

La risposta è: la dieta giusta e l’assunzione di batteri probiotici per riequilibrare la flora intestinale.

pancia-piatta

Pancia piatta con l’alimentazione:

Per avere una pancia piatta bisogna scegliere una dieta sana ed equilibrata, preferire le verdure cotte, consumare cibi ricchi di fibre, limitare il consumo di legumi, eliminare bevande gassate e alimenti con lieviti.

Questo è l’elenco di alimenti da evitare nel caso di gonfiore addominale:

latte, ricotta, insaccati, cipolla, cavolo, rapa, verza, cavolfiore, aglio, peperoni, radici amare, melanzane, minestre di verdura, cereali e derivati integrali, legumi, cibi ricchi di aria (panna montata, frappè), spezie, brodo di carne, frutta secca e oleosa, frutta, dolcificanti contenenti sorbitolo, mannitolo, xilitolo.

Se si soffre anche di flatulenza bisognerebbe rinunciare anche a:

patate dolci, scorze di agrumi, formaggio, castagne, anacardi, broccoli, cavoli, carciofi, avena, lievito presente nel pane.

Gli alimenti da preferire invece sono:

  • formaggi stagionati, come: grana, groviera, emmental, asiago;
  • prosciutto magro, culatello, bresaola;
  • mele, banane, spremute filtrate di agrumi;
  • carni bianche e rosse magre, pesci magri;
  • l’aceto di mele, grazie alla sua capacità di ristabilire l’acidità intestinale impedisce la crescita di batteri putrefattivi e fermentativi.

Non bisogna assolutamente avere fretta quando si mangia, masticate bene per non ingerire troppa aria e per digerire meglio il cibo consumato.

È sempre meglio cuocere la verdura, in modo tale che le fibre in essa contenute subiscano una parziale digestione che alleggerisce il lavoro dei batteri intestinali.

La frutta andrebbe consumata lontano dai pasti per evitare la fermentazione eccessiva.

Pancia piatta con integratori e tisane:

Per ridurre il gonfiore addominale, che molto spesso è causa di uno squilibrio della flora intestinale, è molto utile assumere integratori di fermenti lattici, probiotici e prebiotici per riequilibrare la flora intestinale. In questo caso gli integratori cosiddetti simbiotici.

Esistono anche degli integratori a base di erbe officinali che sono utili contro il gonfiore addominale e possono essere assunti dopo ogni pasto.

Integratori consigliati:

1 – Erbenzym Digest – Solgar

erbenzym-digest-solgar

Un integratore alimentare a base di enzimi di derivazione naturale da maltodestrine fermentate (amilasi, proteasi, lactasi, pectinasi, lipasi, bromelina, cellulasi, papaina, invertasi, maltasi e alfa-galattosidasi) e Camomilla, Cumino, Finocchio, Zenzero e Anice per favorire la digestione e aiutare la regolare motilità gastrointestinale ed eliminazione dei gas. Lo trovi QUI.

2 – Bioflor – Solgar

Un integratore alimentare contenente una miscela di ceppi probiotici (Lactobacillus acidophilus LA-5®, Bifidobacterium lactis BB-12®, Lactobacillus rhamnosus GG LGG®, Streptococcus thermophilus TH-4® e Lactobacillus paracasei ATCC 55544) utile per favorire l’equilibrio della flora intestinale. I microorganismi in questa formulazione sono microincapsulati in una matrice polisaccaridica che li rende gastroresistenti. Lo trovi QUI.

3 – Ventre Piatto Plus

Ventre-Piatto-Plus

Un altro esempio è l’integratore Ventre Piatto Plus (Istituto Erboristico L’Angelica) che racchiude tutti i benefici dei semi di Anice Verde, del Finocchio e del Carvi, che favoriscono il benessere intestinale e una linea esteticamente migliore. Il Rabarbaro completa l’azione benefica delle altre piante offrendo un ulteriore aiuto alla digestione e alla funzionalità intestinale. Lo trovi QUI.

4 – Herbfit Detox Carbon Active

detox-carbon-active

Un altro integratore consigliato per prevenire ed alleviare il gonfiore addominale è Herbfit Detox Carbon Active. Questo prodotto naturale al 100% contiene non solo è un ottimo rimedio per la pancia piatta, ma aiuta a stimolare il metabolismo, a disintossicare l’organismo, ad evitare l’assorbimento di grassi e zuccheri e, di conseguenza, ad ottenere anche un effetto snellente.

Ingredienti: semi di finocchio, anice, carbone vegetale attivo, Lactobacillus Acidophillus (SGL11) – 70 Miliardi di Corpi Microbici. Lo trovi QUI.

Le tisane (calde o fredde d’estate) a base di finocchio, sedano o menta favoriscono l’eliminazione dei gas e la digestione. Anche le bevande al karkadè hanno proprietà digestive e diuretiche e aiutano ad ottenere la pancia piatta.

Oltre alla dieta, è importante adottare uno stile di vita attivo, utile anche nella gestione dello stress quotidiano e dell’ansia. Essere in movimento costante aiuta il nostro intestino a funzionare meglio e quindi a prevenire il gonfiore addominale.

Un’alimentazione equilibrata, uno stile di vita sano e l’assunzione di integratori giusti sono la combinazione vincente per avere sempre la pancia piatta.

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, e lasciamo un commento.

Grazie di cuore! 

Carciofo – un “fiore” tutto da amare

Carciofo – un “fiore” tutto da amare

Il Carciofo “dal tenero cuore si vestì da guerriero”… Presenti sulle nostre tavole da ottobre ad aprile, i carciofi, per le loro proprietà depurative, tonificanti, “elimina tossine” rappresentano una miniera di proprietà benefiche, tanto che sono molto utilizzati in cucina ma anche come pianta medicinale in erboristeria e fitoterapia.…