Mirtillo nero per dimagrire? Le sorprendenti proprietà curative e le controindicazioni del frutto selvaggio.

Mirtillo nero per dimagrire? Le sorprendenti proprietà curative e le controindicazioni del frutto selvaggio.
Condividi

Il mirtillo nero non è soltanto un frutto goloso, ma anche molto salutare. Ricchissimo di proprietà curative, il mirtillo nero è anche utile per le persone che vogliono dimagrire, ma attenzione alle controindicazioni.

Cosa sono i mirtilli?

mirtillo-nero-descrizione-pancialeggera

 

I mirtilli sono piccoli arbusti, che crescono nei boschi. I suoi frutti piccolissimi, dal colore blu scuro sono utilizzati molto in cucina: per condire secondi piatti di selvaggina, per preparare dolci e marmellate ecc.

I mirtilli sono ricchissimi di:

  • acidi organici: acido citrico che protegge le nostre cellule; acido idrocinnamico che neutralizza le nitrosamine cancerogene (prodotte nel nostro organismo come conseguenza dell’ingestione di nitrati); acido gamma-linolenico – un alleato del nostro sistema nervoso.
  • vitamine: A, C, B (soprattutto B9 conosciuta anche come acido folico);
  • tannini,
  • antocianine;
  • pectina.

Mirtillo nero per dimagrire:

mirtillo-nero-per-dimagrire-pancialeggera

Il mirtillo nero è un frutto poco calorico: contiene solo 57 Kcal per ogni 100 grammi.

Il mirtillo nero ha ottime proprietà diuretiche utili per prevenire la ritenzione idrica e per rassodare il corpo.

Il mirtillo nero inoltre ha la proprietà di stimolare l’attività del pancreas – un organo molto importante nella regolazione dei livelli di glucosio nel sangue, e per questo motivo il mirtillo nero è molto utile nella prevenzione e cura di diabete e dei suoi sintomi ( come stanchezza, problemi dermatologici, aumento di peso ecc.). Questo frutto fa parte delle cure dimagranti consigliate alle persone che hanno un pancreas pigro. Perché se il pancreas lavora male è quasi impossibile perdere peso.

In questo caso si usa tutta la pianta: radice, foglie, frutti. A scopo terapeutico i mirtilli vengono introdotti nella dieta come frutta da mangiare (fresca o essiccata) ed anche sotto forma di decotti, infusi, macerati, tinture e integratori alimentari (capsule o bustine).

Alcune ricette:

mirtillo-nero-ricette-pancialeggera

Infuso di mirtillo nero:

Lasciare in infusione 1 cucchiaino di foglie di mirtillo essiccate in una tazza di acqua bollente per 20-30 minuti circa. Filtrare e bere due – tre tazze di infuso al giorno.

Decotto di mirtillo nero:

Mettere a bollire un cucchiaino di foglie di mirtillo in una tazza d’acqua per 5 minuti. Filtrare e bere due tazze di decotto al giorno.

Macerato di mirtillo nero:

Pestare un cucchiaino di frutti di mirtillo essiccati. Aggiungere 200 ml di acqua fredda e lasciare riposare 8 ore. Filtrare e bere nell’arco della giornata, dividendo questa quantità in tre volte.

Tintura di mirtillo nero:

Aggiungere a 4 tazze di alcol una tazza di mirtilli neri pestati. Trasferire il tutto in un vaso di vetro o in una bottiglia e lasciare riposare 10 -14 giorni in un posto riparato.  Filtrare e conservare in bottigliette dal vetro scuro. Consumare un bicchierino prima dei pasti.

Nelle cure dimagranti e per stimolare il pancreas si consiglia di mangiare 300-500 g di mirtilli neri freschi al giorno, oppure 100 g di mirtilli essiccati, per due settimane.


Prodotto consigliato:

Mirtillo Nero Biologico - Compresse
Integratore alimentare a base di Mirtillo nero biologico

Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere


Altre proprietà curative del mirtillo nero:

mirtillo-nero-proprieta-pancialeggera

  • aiuta a riequilibrare la flora batterica intestinale ed a rafforzare la mucosa intestinale;
  • abbassa la glicemia;
  • antiossidante;
  • utili per rafforzare, migliorare l’elasticità ed il tono del tessuto connettivo che sostiene i vasi sanguigni;
  • protegge l’apparato cardiocircolatorio;
  • antiemorragico;
  • protegge la vista;
  • utile nella prevenzione dei tumori.

Il mirtillo nero si usa per curare:

  • disturbi gastrointestinali: diarrea, enterite;
  • infezioni del tratto urinario;
  • diabete;
  • emorroidi;
  • presbiopia;
  • gotta;
  • reumatismi;
  • faringiti;
  • stomatiti ed afte;
  • eczemi ecc.

Controindicazioni del mirtillo nero:

  1. Eventuali allergie o intolleranze.
  2. In caso di diabete e in gravidanza, consultare il medico prima di intraprendere una cura con i mirtilli.
  3. Calcolosi renale: l’estratto secco di mirtilli, essendo un forte diuretico, può favorire la formazione di calcoli renali.

Consigli di lettura:

Le proprietà del mirtillo nero sono davvero innumerevoli, così tante che abbiamo dovuto dedicarci un intero libro.


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.

Macrolibrarsi.it



Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *