Tag: difese immunitarie

Clorofilla: che cos’è e perché mangiare cibi verdi?

Clorofilla: che cos’è e perché mangiare cibi verdi?

La clorofilla viene associata al colore verde delle piante. Ma il suo ruolo non si limita solamente al colorare le foglie. In questo post cercheremo di comprendere meglio, che cos’è la clorofilla e perché dovremmo mangiare più spesso cibi verdi.   Che cos’è la clorofilla? La…

Quali sono i migliori oli e grassi da usare in cucina?

Quali sono i migliori oli e grassi da usare in cucina?

Esistono tantissimi tipi di oli e di grassi alimentari, con caratteristiche diverse e valori nutrizionali differenti. In questo post cercherò di fare una classifica dei migliori oli e grassi da usare in cucina.   Per cucinare vengono utilizzati principalmente: Gli oli vegetali (oliva, girasole, arachidi,…

8 sintomi e segnali del corpo che indicano una carenza di vitamine e sali minerali

8 sintomi e segnali del corpo che indicano una carenza di vitamine e sali minerali

Molto spesso il cambio di stagione porta con sé anche un fabbisogno diverso di nutrienti essenziali. È fondamentale per il nostro benessere saper ascoltare i sintomi ed i segnali che il nostro corpo ci manda e che possono indicare una carenza di vitamine e sali minerali.

8 sintomi e segnali del corpo che indicano una carenza di vitamine e Sali minerali

1 – Caduta dei capelli

perdita-capelli-sintomo-carenza-vitamine

Una carenza di vitamina B7, detta anche biotina o vitamina H, potrebbe provocare la fragilità e la perdita di capelli. Questa carenza potrebbe essere causata dal consumo eccessivo di albume crudo, che contiene avidina – una sostanza che impedisce l’assimilazione della biotina (Vitamina B7).

Il fabbisogno di vitamina B7 può essere soddisfatto attraverso l’alimentazione.

Fra gli alimenti più ricchi di biotina vi sono: mandorle, soia, banane, patate, tuorlo d’uovo, carote, cavolfiore, funghi, spinaci, fagioli, pomodori, lattuga, mele, noci.

2 – Crampi muscolari

crampi-muscolari-sintomo-carenza-vitamine-sali-minerali

Se soffrite di crampi muscolari molto probabilmente avete un’insufficienza di magnesio, potassio o calcio. A volte questo può capitare in caso di sudorazione eccessiva.

Gli alimenti più ricchi di questi sali minerali sono: le noci, i pistacchi, le mandorle, le mele, le banane, la zucca, l’insalata dalla foglia verde.

3 – La comparsa di brufoli

brufoli-acne-sintomo-carenza-vitamine-sali-minerali

Anche in questo caso potrebbe trattarsi di un’insufficienza di biotina (Vitamina B7) e, più in generale, delle vitamine del gruppo B.

Purtroppo il nostro corpo non è in grado di immagazzinare grandi quantità di queste vitamine, che devono essere integrate attraverso l’alimentazione.

Gli alimenti più ricchi di vitamine del gruppo B sono: funghi, patate, uova sode, spinaci, formaggio, cavolfiore ecc.

4 – Intorpidimento degli arti

intorpidimento-arti-sintomo-carenza-vitamine-minerali

Mani e/o gambe che si addormentano è un sintomo che parla di un’insufficienza di vitamine B6, B12 e B9 (acido folico). Queste vitamine sono fondamentali per la produzione di nuove cellule, in particolare dei globuli rossi, i quali trasportano l’ossigeno nel sangue.

È importante rimediare mangiando più cereali integrali, legumi, agrumi, frutti di mare, carne e pesce.

5 – Acne e gonfiori sulle mani e cosce

sintomi-carenza-vitamine-minerali

Se avete notano la comparsa di brufoli e noduli sulle mani o sulle cosce, molto probabilmente si tratta di una carenza di vitamine A e D e di acidi grassi essenziali (omega-3 e omega-6).

In questo caso è molto importante limitare il consumo di grassi trans e aumentare invece l’apporto di alimenti ricchi di acidi grassi omega-3 e omega-6 e di vitamina D, come il salmone o le noci. La vitamina A invece è contenuta nelle verdure dal colore giallo o arancione (carote, peperone giallo, zucca ecc.).

6 – Colorazione giallastra della pelle e della parte bianca degli occhi

pelle-gialla-sintomo-carenza-vitamine-sali-minerali

In questo caso potrebbe trattarsi di un’insufficienza di vitamina B12.

Questa vitamina è contenuta in grandi quantità nella carne di vitello e nei fegatini di pollo, nel latte, nel salmone, nel tonno, nello yogurt ecc.

7 – Lesioni dei tessuti dentali

denti-sintomo-carenza-di-vitamine-e-sali-minerali

Se localizzate soprattutto al colletto dei denti, in prossimità della gengiva, queste sono un sintomo di carenza di vitamina D. Questi segnali sono un vero campanello d’allarme perché aumentano il rischio di sviluppare la parodontite.

È fondamentale adottare un’alimentazione ricca di calcio, fosforo e vitamina D per preservare e migliorare la salute dei denti. Potrebbe essere d’aiuto consumare più: latticini, riso integrale, verdure a foglia larga, pomodori, legumi, pesce, agrumi, uva ecc.

8 – Lesioni negli angoli della bocca

bocca-sintomi-carenza-vitamine-sali-minerali

Questo sintomo ci parla di una carenza di vitamine del gruppo B (B3, B2 e B12) e di ferro e zinco.

È possibile rimediare consumando più: pollame, pesce (salmone), uova, noci e legumi. È importante abbinare questi alimenti a cibi ricchi di vitamina C, che aiuta a combattere le infezioni, favorisce l’assorbimento del ferro e rafforza le difese immunitarie.

Vorrei inoltre ribadire che questi sintomi potrebbero anche essere spie di problemi molto più seri di una carenza di vitamine o di sali minerali. L’acne ad esempio potrebbe indicare una reazione allergica, mentre le mani intorpidite possono segnalare un problema delle vertebre cervicali.

Seppur integrando il fabbisogno di vitamine e sali minerali alcuni sintomi si ripresentano è indispensabile chiedere il parere di un medico di fiducia.

 

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici e lasciami un commento.

Grazie di cuore!



I cachi – tante proprietà benefiche ma anche rischi per la salute. Controindicazioni, avvertenze e quanti cachi al giorno mangiare.

I cachi – tante proprietà benefiche ma anche rischi per la salute. Controindicazioni, avvertenze e quanti cachi al giorno mangiare.

I cachi, chiamati anche Kaki, Mela d’Oriente, “loto del Giappone” e “cibo degli dei”, sono ricchissimi di proprietà benefiche, ma questi frutti antichissimi hanno anche controindicazioni importanti. È fondamentale sapere quanti cachi al giorno mangiare, per non correre rischi per la salute. I cachi sono…

7 oggetti di uso comune che possono essere dannosi per la nostra salute

7 oggetti di uso comune che possono essere dannosi per la nostra salute

La nostra è un’epoca vissuta all’insegna del consumismo e spesso, attirati dalle campagne di marketing, ci troviamo a comprare e ad usare oggetti che man mano diventano parte delle nostre vite quotidiane, ma che nascondono anche dei veri pericoli per la nostra salute. Alcuni oggetti…

Non solo in cucina – i vari usi e proprietà dello zenzero, la spezia del benessere. Alcune ricette curative.

Non solo in cucina – i vari usi e proprietà dello zenzero, la spezia del benessere. Alcune ricette curative.

Lo zenzero è diventato ormai un alimento comune nelle nostre cucine, utilizzato per arricchire tantissimi piatti. Questa spezia è anche ricchissima di proprietà per il nostro benessere, vanta moltissimi altri usi ed è l’ingrediente prezioso di alcune ricette curative davvero efficaci.

Fonte di vitamine, Sali minerali e oli essenziali, lo zenzero è anche un ottimo rimedio naturale, ma prima di elencare tutte le sue proprietà, è importante sapere che questa radice del benessere ha anche delle controindicazioni da non sottovalutare.

zenzero-controindicazioni-pancialeggera

14 usi e proprietà benefiche dello zenzero ed alcune ricette curative

1 – Efficace contro la cellulite

Uno scrub a base di zenzero aiuta a riscaldare la pelle, a migliorare la circolazione sanguigna nei tessuti cutanei, a drenare i liquidi in eccesso e a diminuire il gonfiore, prevenendo in questo modo la comparsa della “buccia d’arancia”.

banner cellulite

Ricetta anti-cellulite:

Aggiungete un cucchiaio di radice grattugiata di zenzero fresco a 0,5 bicchieri di succo di zenzero e 1-1,5 bicchieri di sale grosso marino. Massaggiate le zone interessate con movimenti circolari.

zenzero-nausea-ricetta-pancialeggera

2 –  Efficace contro la nausea

Se soffrite di problemi di gonfiore addominale, di digestione o di nausea potrebbe essere utile masticare un pezzettino di radice di zenzero fresco oppure bere un infuso di zenzero.

Ricetta anti-nausea:

Fare bollire 4-5 fettine di radice di zenzero fresco in una tazza di acqua per qualche minuto. Fare raffreddare e bere fino a tre tazze al giorno.

3 – Rafforza le unghie:

Ricetta per unghie belle e forti:

Riscaldate leggermente 1-2 cucchiai di burro di karité e aggiungete 1-2 cucchiaini di olio di avocado, 3-5 gocce di olio essenziale di patchouli, 3-5 gocce di olio essenziale di zenzero e 5-7 gocce di olio essenziale di limone. Mescolate bene e trasferite il tutto in un barattolo pulito e asciutto. Utilizzate questo composto come maschera per le unghie oppure insieme alla vostra crema mani.

Prima di utilizzare questo rimedio è importante accertarsi di non soffrire di allergie e di non eccedere con le dosi degli oli essenziali.

zenzero-difese-immunitarie-ricetta-pancialeggera

4 – Rafforza le difese immunitarie

Grazie al contenuto elevato di acido ascorbico, di vitamine del gruppo B, A, zinco, calcio, iodio ed alcune sostanze che agiscono da antibiotici e antimicotici naturali, lo zenzero è molto utile per rafforzare l’organismo aumentando la resistenza contro diversi agenti patogeni e malattie.

Ricetta anti-influenza:

Tritate 2-4 limoni interi (rigorosamente biologici), aggiungete 400 g di zenzero fresco tritato e 250 g di miele. Mescolate e conservate in un barattolo al riparo dalla luce per 24 ore e poi per altri 6 giorni nel frigorifero prima di consumare 1 cucchiaio al mattino a digiuno.

5 – Antinfiammatorio

Lo zenzero potrebbe essere un utile rimedio in caso di dolore dovuto ad un processo infiammatorio, inclusi dolori muscolari e artriti.

Ricetta antinfiammatoria:

Lasciate in infusione in una tazza di acqua bollente alcune fettine di zenzero fresco e mezzo cucchiaino di curcuma per 15 min. circa. Aggiungete il succo di un limone e un cucchiaino di miele e consumate.

zenzero-cervello-pancialeggera

6 – Stimola il lavoro del cervello

È stato dimostrato che lo zenzero è in grado di rallentare l’invecchiamento e la morte delle cellule nervose e prevenire le malattie neurodegenerative, come l’Alzheimer e il Parkinson. Questa radice preziosa inoltre migliora la memoria e le funzioni cognitive.

7 – Antiossidante

Lo zenzero è ricchissimo di antiossidanti ed è in grado di stimolare i processi di rigenerazione cellulare, di combattere i radicali liberi e di eliminare le tossine.

zenzero-ricetta-per-dimagrire-pancialeggera

8 – Aiuta a dimagrire

Lo zenzero può risultare molto utile per chi desidera tornare in forma, perché aiuta a risvegliare il metabolismo e diminuisce l’appetito. Potete aggiungere dello zenzero fresco nelle pietanze e nelle bevande. Può essere utile prendere una tisana allo zenzero mezz’ora prima dei pasti.

Ricetta per perdere peso:

In un bicchiere di kefir di latte o di acqua aggiungete dello zenzero fresco o essiccato, un pizzico di cannella e di peperoncino. Consumate la sera prima di andare a letto.

9 – Afrodisiaco

Grazie alla sua proprietà di stimolare la circolazione sanguigna, lo zenzero migliora la sensibilità e le prestazioni sessuali.

zenzero-maschera-viso-ricetta-pancialeggera

10 – Toccasana per la pelle

Lo zenzero è utile per migliorare l’aspetto della pelle, aiuta a renderla più giovane e più luminosa.

Ricetta maschera della giovinezza:

Unite parti uguali di zenzero fresco grattugiato, miele e succo di limone. Lasciate la maschera in posa per 20-30 min. circa.

11 – Antitumorale

Le sostanze contenute nello zenzero aiutano a prevenire l’insorgere dei tumori ed è un valido alleato durante le cure di chemioterapia.

12 – Lotta contro l’acne

Ricetta anti-acne:

Mescolate un cucchiaino di zenzero fresco grattugiato e 1 cucchiaino di aceto di mele. Applicate poco alla volta direttamente sui brufoli. Farà diminuire l’infiammazione e il rossore.

zenzero-anti-colesterolo-pancialeggera

13 – Aiuta a migliorare i livelli di colesterolo e di zucchero nel sangue

Alcune ricerche hanno dimostrato che il consumo regolare di zenzero può aiutare a normalizzare i livelli di colesterolo e di zucchero nel sangue, diminuendo così il rischio di sviluppare patologie pericolose. Lo zenzero inoltre previene la formazione dei trombi e l’ipertensione.

14 – Alleato della salute dei capelli

Lo zenzero stimola la microcircolazione del cuoio capelluto, fornisce alle radici dei capelli le sostanze nutrienti indispensabili alla loro crescita e previene così la caduta dei capelli. Lo zenzero inoltre è un ottimo rimedio contro la forfora.

Maschera anti-caduta:
Mescolate parti uguali di radice di zenzero fresco grattugiato e olio di jojoba. Applicate questo composto sul cuoio capelluto e sui capelli. Lasciate in posa per 30 min. circa e sciacquate.

Maschera anti-forfora:
Unite due parti di zenzero fresco grattugiato e tre parti di olio d’oliva (o di sesamo). Applicate sul cuoio capelluto e lasciate in posa per 15-25 min. circa. Utilizzate questa maschera due volte a settimana.

Consigli di lettura:

Lo zenzero – un vero e proprio alimento chiave per la salute!


Se hai trovato utile l’articolo >Non solo in cucina – i vari usi e proprietà dello zenzero, la spezia del benessere. Alcune ricette curative.< , condividilo con i tuoi amici e lasciami un commento. Grazie!

L’arma più efficace nella prevenzione contro virus e batteri – le mani. Alcuni accorgimenti per non ammalarsi.

L’arma più efficace nella prevenzione contro virus e batteri – le mani. Alcuni accorgimenti per non ammalarsi.

Si sa, prevenire è meglio che curare e un pizzico di attenzione in più alle nostre mani può rivelarsi un metodo infallibile nella prevenzione contro virus e batteri. Seguire alcuni accorgimenti per non ammalarsi diventa attuale soprattutto durante la stagione fredda, caratterizzata dall’aumento di casi…

Artrite e alimentazione: 8 cibi da evitare e 8 alimenti consigliati

Artrite e alimentazione: 8 cibi da evitare e 8 alimenti consigliati

Come nella maggior parte dei disturbi, anche nel caso dell’artrite l’alimentazione ha un ruolo fondamentale. È importante sapere quali cibi evitare e quali alimenti preferire per prevenire e contrastare i sintomi dell’artrite. Cos’è l’artrite? L’artrite, nelle diverse forme, colpisce circa il 3% degli italiani. L’artrite…

Dallo zenzero al Reishi – 7 rimedi naturali per combattere la febbre

Dallo zenzero al Reishi – 7 rimedi naturali per combattere la febbre

I primi freddi portano con sé tanti malanni di stagione, influenze e raffreddori, caratterizzati spesso da un sintomo molto frequente – la febbre, che può essere combattuta efficacemente con alcuni rimedi naturali.

Cos’è la febbre?

La febbre è un sintomo – un aumento anomalo della temperatura corporea e rappresenta un meccanismo attraverso il quale il nostro organismo si difende contro i batteri ed i virus.

Se la febbre non supera di molto i valori normali, è possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali piuttosto che ai farmaci per abbassarla ed aiutare le nostre difese immunitarie ad eliminare i virus o i batteri responsabili per la comparsa di questo sintomo.

7 rimedi naturali per combattere la febbre

zenzero-febbre-rimedi-naturali-pancilegera

1 – Zenzero

Come curarsi con lo zenzero?

Di solito si usa lo zenzero fresco sotto forma di infuso (un cucchiaino di zenzero grattugiato per una tazza di acqua calda e lasciare in infusione per 10 minuti), oppure la tintura madre di zenzero (un cucchiaino tre volte al giorno).

In caso di febbre lo zenzero può anche essere assunto sotto forma di integratore alimentare con un dosaggio di due capsule di 500 mg di estratto secco tre volte al giorno.

Avvertenze e controindicazioni:

Evitate di usare questo rimedio naturale se soffrite di calcoli alla colecisti (litiasi biliare).

 

cannella-febbre-rimedi-naturali-pancialeggera

2 – Cannella

Come curarsi con la cannella?

La cannella può essere utile non solo per abbassare la febbre, ma anche per ridurre l’infiammazione e calmare il dolore.

Di solito la cannella viene assunta nell’infuso, preparato lasciando in infusione un cucchiaino di cannella in polvere in una tazza di acqua calda per 20 minuti circa. Si possono consumare fino a tre tazze al giorno di questo rimedio.

Avvertenze e controindicazioni:

Dovete fare molta attenzione se soffrite di gastrite o di reflusso gastroesofageo. La cannella infatti può provocare iperacidità gastrica e per questo motivo è assolutamente da evitare l’uso della cannella in concomitanza con i FANS.

 

reishi-ganoderma-febbre-rimedi-naturali-pancialeggera

3 – Il fungo medicinale Ganoderma lucidum, detto anche Reishi

Come curarsi con il Reishi?

Questo fungo medicinale, oltre alle innumerevoli proprietà benefiche per la nostra salute, aiuta anche a combattere la febbre in caso di influenza o di raffreddore ed a rafforzare il sistema immunitario.

Il Reishi o il Ganoderma lucidum viene assunto di solito sotto forma di integratore alimentare o bevande ed il dosaggio medio è di almeno 2 grammi al giorno.

Avvertenze e controindicazioni:

Non assumere il Ganoderma lucidum (Reishi) se si è in cura con farmaci anticoagulanti.

 

uncaria-tomentosa-febbre-rimedi-naturali-pancialeggera

4 – Uncaria tomentosa (unghia di gatto)

Come curarsi con l’uncaria tomentosa?

L’uncaria tormentosa è ricca di proprietà immunostimolanti, antinfiammatorie ed antivirali, ed è un ottimo rimedio naturale in caso di febbre alta.

L’unghia di gatto può essere assunta sia sotto forma di infuso (lasciare in infusione per 10-15 minuti tenendo coperto, filtrare e bere sempre calda, 2-3 tazze al giorno lontano dai pasti), sia sotto forma di capsule o compresse di estratto secco (non più di 500 mg al giorno).

Avvertenze e controindicazioni:

A meno che non soffriate di allergie, non esistono controindicazioni particolari nell’utilizzo di questo rimedio naturale.

 

citronella-febbre-rimedi-naturali-pancialeggera

5 – Olio essenziale di citronella

Come curarsi con l’olio essenziale di citronella?

La citronella è nota per le sue proprietà antibatteriche, antivirali ed antinfiammatorie, e sotto forma di olio essenziale può senz’altro essere utile per abbassare la febbre.

In questo caso, poche gocce di olio essenziale, diluite in un olio vettore, vengono impiegate per massaggiare delicatamente la fronte e la nuca per 3-5 minuti.

Avvertenze e controindicazioni:

Evitare di usare l’olio essenziale di citronella su bambini e neonati.

 

genziana-febbre-rimedi-naturali-pancialeggera

6 – Genziana

Come curarsi con la genziana?

La genziana è un ottimo rimedio in caso di febbre.

Con i fiori secchi di genziana si può preparare una tisana, da bere ogni tre ore.

Con la radice essiccata di genziana, invece, si può preparare un decotto, facendo bollire un pezzetto di 3-4 cm di radice in mezzo litro d’acqua fino ad ottenere una sola tazza, da bere a digiuno al mattino.

Per abbassare la febbre si può usare anche la tintura madre di genziana (40 gocce due-tre volte al giorno).

Avvertenze e controindicazioni:

Evitare l’uso di genziana in caso di disturbi gastrointestinali e in gravidanza.

 

salice-bianco-febbre-rimedi-naturali-pancialeggera

7 – Salice bianco

Come curarsi con il salice bianco?

Il salice bianco è un ottimo rimedio antinfiammatorio e antidolorifico, infatti è chiamato anche l’aspirina naturale, ed è un ottimo alleato per combattere gli stati febbrili.

È largamente utilizzato sotto forma di infuso (lasciare in infusione un cucchiaino di polvere di scorza di salice bianco per 20 minuti in una tazza di acqua calda), di capsule o compresse di estratto secco (da prendere due volte al giorno dopo i pasti), oppure tintura madre (30-40 gocce in un po’ d’acqua due-tre volte al giorno sempre dopo i pasti).

Avvertenze e controindicazioni:

Proprio come l’aspirina, anche questo rimedio naturale può irritare la mucosa gastrica, perciò viene sconsigliato l’utilizzo in casi di disturbi gastrici.

Evitate l’utilizzo di salice bianco se prendere farmaci anti-coagulanti.


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.


Consigli di lettura:

Grazie alla struttura chiara del libro e all’elenco alfabetico delle patologie e dei disturbi, è facile individuare l’erba più indicata ad ogni situazione e applicarla nel modo giusto seguendo i numerosi consigli qui contenuti.

Erbe Officinali del Giardino del Signore
Il mio erbario: consigli utili per la salute e il benessere

Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere




10 Motivi per mangiare noci. Proprietà benefiche, quante mangiare al giorno e controindicazioni.

10 Motivi per mangiare noci. Proprietà benefiche, quante mangiare al giorno e controindicazioni.

Ricchissime di proprietà benefiche, le noci sono un valido alleato della nostra salute, ma quante noci mangiare al giorno e perché? “La frutta secca non fa ingrassare, anzi aiuta a dimagrire. Contiene importanti nutrienti e dà una mano a mantenere la salute e il peso…