Pane integrale con kefir e semi di lino – ricetta veloce e senza lievito

Amo molto questa ricetta! Il pane integrale con kefir e semi di lino è una ricetta estremamente veloce e facile da preparare, perché non prevede l’utilizzo di lievito. Una ricetta semplice per avere sempre il pane fresco e profumato in casa.

Questo pane è perfetto sia per un pasto in famiglia, che per un’occasione speciale. Si può servire a colazione con la marmellata di frutta o il miele, oppure come antipasto con un paté di melanzane o una crema di formaggio, ad esempio. È un pane molto versatile e salutare, ricchissimo di fibre, vitamine e minerali.

Come ingrediente speciale ho usato il kefirla bevanda del benessere, che abbiamo imparato ad apprezzare perché ricchissima di vitamine, minerali, amminoacidi ed enzimi.

pane-kefir-latte-pancialeggera

Per preparare il pane integrale con kefir e semi di lino ho usato il latte di kefir bio già pronto, acquistato al supermercato. Il latte di kefir si può preparare anche a casa con i granuli da kefir. Leggi di più QUI:

Conosciamo il KEFIR

Ho usato inoltre tre tipi di farina: la farina multicereali (composta da un mix di farine integrali, semi e cereali), la farina di grano saraceno e la farina integrale. Se non avete la farina multicereali, la potete sostituire con la stessa quantità di farina integrale ed aggiungere una quantità maggiore di semi di lino. Come unità di misura per le farine ho usato un bicchiere da 250 ml circa.

Pane integrale con kefir e semi di lino – ricetta veloce e senza lievito

Ingredienti:

Kefir (latte di kefir) bio 500 ml

Farina multicereali bio 2 bicchieri (da 250 ml)

Farina di grano saraceno bio 1 bicchiere

Farina integrale bio – 1 bicchiere

Un pizzico di sale

Bicarbonato 1 cucchiaino

Zucchero di canna bio ½ cucchiaino

Semi di lino bio 1 cucchiaio

Si possono aggiungere spezie a piacere oppure noci, noccioline o mandorle tritate ecc.

Procedimento:

1 – In una terrina mescolare bene tutti gli ingredienti secchi: le tre farine, il bicarbonato, lo zucchero, il sale, i semi di lino ed eventualmente le spezie o le noci tritate.

pane-kefir-semi-lino-procedimento1-pancialeggera

2 – Al composto secco aggiungere il kefir e mescolare bene: prima con un cucchiaio e dopo con le mani. L’impasto deve risultare ben amalgamato, morbido e leggermente appiccicoso.

pane-kefir-semi-lino-procedimento-pancialeggera

3 – Dare all’impasto ottenuto così una forma desiderata. Per agevolare il procedimento possiamo bagnare leggermente le mani, in modo che l’impasto non si appiccichi troppo.  Sistemare il nostro pane integrale in una teglia ricoperta con carta da forno. Con un coltello affilato praticare dei tagli in superficie e spolverare con un po’ di farina – in questo modo si ottiene una bella crosticina.

pane-kefir-semi-lino-procedimento4-pancialeggera

4 – Cuocere il pane integrale al kefir e semi di lino in forno preriscaldato a 200 gradi (se statico e 180 gradi se il forno è ventilato) per 25 – 30 in circa. Fare la prova stecchino per controllare il grado di cottura. Fare raffreddare il pane integrale con kefir e semi di lino prima di affettarlo.

pane-kefir-semi-lino-veloce-pancialeggera

 

pane-kefir-semi-lino-senza-lievito-pancialeggera

Bon-Appetit-ricette-pancialeggera


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.

Macrolibrarsi.it

Mirtillo nero per dimagrire? Le sorprendenti proprietà curative e le controindicazioni del frutto selvaggio.

Il mirtillo nero non è soltanto un frutto goloso, ma anche molto salutare. Ricchissimo di proprietà curative, il mirtillo nero è anche utile per le persone che vogliono dimagrire, ma attenzione alle controindicazioni.

Cosa sono i mirtilli?

mirtillo-nero-descrizione-pancialeggera

 

I mirtilli sono piccoli arbusti, che crescono nei boschi. I suoi frutti piccolissimi, dal colore blu scuro sono utilizzati molto in cucina: per condire secondi piatti di selvaggina, per preparare dolci e marmellate ecc.

I mirtilli sono ricchissimi di:

  • acidi organici: acido citrico che protegge le nostre cellule; acido idrocinnamico che neutralizza le nitrosamine cancerogene (prodotte nel nostro organismo come conseguenza dell’ingestione di nitrati); acido gamma-linolenico – un alleato del nostro sistema nervoso.
  • vitamine: A, C, B (soprattutto B9 conosciuta anche come acido folico);
  • tannini,
  • antocianine;
  • pectina.

Mirtillo nero per dimagrire:

mirtillo-nero-per-dimagrire-pancialeggera

Il mirtillo nero è un frutto poco calorico: contiene solo 57 Kcal per ogni 100 grammi.

Il mirtillo nero ha ottime proprietà diuretiche utili per prevenire la ritenzione idrica e per rassodare il corpo.

Il mirtillo nero inoltre ha la proprietà di stimolare l’attività del pancreas – un organo molto importante nella regolazione dei livelli di glucosio nel sangue, e per questo motivo il mirtillo nero è molto utile nella prevenzione e cura di diabete e dei suoi sintomi ( come stanchezza, problemi dermatologici, aumento di peso ecc.). Questo frutto fa parte delle cure dimagranti consigliate alle persone che hanno un pancreas pigro. Perché se il pancreas lavora male è quasi impossibile perdere peso.

In questo caso si usa tutta la pianta: radice, foglie, frutti. A scopo terapeutico i mirtilli vengono introdotti nella dieta come frutta da mangiare (fresca o essiccata) ed anche sotto forma di decotti, infusi, macerati, tinture e integratori alimentari (capsule o bustine).

Alcune ricette:

mirtillo-nero-ricette-pancialeggera

Infuso di mirtillo nero:

Lasciare in infusione 1 cucchiaino di foglie di mirtillo essiccate in una tazza di acqua bollente per 20-30 minuti circa. Filtrare e bere due – tre tazze di infuso al giorno.

Decotto di mirtillo nero:

Mettere a bollire un cucchiaino di foglie di mirtillo in una tazza d’acqua per 5 minuti. Filtrare e bere due tazze di decotto al giorno.

Macerato di mirtillo nero:

Pestare un cucchiaino di frutti di mirtillo essiccati. Aggiungere 200 ml di acqua fredda e lasciare riposare 8 ore. Filtrare e bere nell’arco della giornata, dividendo questa quantità in tre volte.

Tintura di mirtillo nero:

Aggiungere a 4 tazze di alcol una tazza di mirtilli neri pestati. Trasferire il tutto in un vaso di vetro o in una bottiglia e lasciare riposare 10 -14 giorni in un posto riparato.  Filtrare e conservare in bottigliette dal vetro scuro. Consumare un bicchierino prima dei pasti.

Nelle cure dimagranti e per stimolare il pancreas si consiglia di mangiare 300-500 g di mirtilli neri freschi al giorno, oppure 100 g di mirtilli essiccati, per due settimane.


Prodotto consigliato:

Mirtillo Nero Biologico - Compresse
Integratore alimentare a base di Mirtillo nero biologico

Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere


Altre proprietà curative del mirtillo nero:

mirtillo-nero-proprieta-pancialeggera

  • aiuta a riequilibrare la flora batterica intestinale ed a rafforzare la mucosa intestinale;
  • abbassa la glicemia;
  • antiossidante;
  • utili per rafforzare, migliorare l’elasticità ed il tono del tessuto connettivo che sostiene i vasi sanguigni;
  • protegge l’apparato cardiocircolatorio;
  • antiemorragico;
  • protegge la vista;
  • utile nella prevenzione dei tumori.

Il mirtillo nero si usa per curare:

  • disturbi gastrointestinali: diarrea, enterite;
  • infezioni del tratto urinario;
  • diabete;
  • emorroidi;
  • presbiopia;
  • gotta;
  • reumatismi;
  • faringiti;
  • stomatiti ed afte;
  • eczemi ecc.

Controindicazioni del mirtillo nero:

  1. Eventuali allergie o intolleranze.
  2. In caso di diabete e in gravidanza, consultare il medico prima di intraprendere una cura con i mirtilli.
  3. Calcolosi renale: l’estratto secco di mirtilli, essendo un forte diuretico, può favorire la formazione di calcoli renali.

Consigli di lettura:

Le proprietà del mirtillo nero sono davvero innumerevoli, così tante che abbiamo dovuto dedicarci un intero libro.


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.

Macrolibrarsi.it

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 22 – 27 maggio 2017

La nostra raccolta settimanale delle frasi, degli aforismi e delle citazioni più belle sulla Vita, sull’Amore e sul Benessere…

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 22 – 27 maggio 2017


Seguiteci anche sui nostri profili social (Facebook, Twitter, Google+ e Pinterest) per ricevere l’ispirazione del giorno!


Lunedì 22 maggio

22mag17

“È la nostra luce, non la nostra ombra, quella che ci spaventa di più.” – NELSON MANDELA

Martedì 23 maggio

23mag17

Siamo angeli con un’ala soltanto e possiamo volare solo restando abbracciati. (Anonimo)

Mercoledì 24 maggio

24mag17

“Anche gli alberi a primavera scrivono poesie. E gli stupidi pensano che siano dei fiori.” – Donato Di Poce

Giovedì 25 maggio

25mag17

“Dio mio, spiegami amore come si fa ad amare la carne senza baciarne l’anima.” – Alda Merini

Venerdì 26 maggio

26mag17

Si chiama dieta salutare perché a certi cibi devi dire addio. (Anonimo)

Fine settimana

27mag17Weekend

“Ogni fiore che sboccia ci ricorda che il mondo non è ancora stanco dei colori.”

– Fabrizio Caramagna

Iscriviti alla nostra newsletter (in alto a sinistra) per restare sempre aggiornato!

Consigli di Salute e Benessere 22 – 26 maggio 2017

La nostra raccolta settimanale di consigli di salute e benessere.

Consigli di Salute e Benessere 22 – 26 maggio 2017


Seguiteci anche sui nostri profili social (Facebook, Twitter, Google+ e Pinterest) per ricevere i nostri consigli del giorno!


Lunedì 22 maggio

22mag17Consiglio

Martedì 23 maggio

23mag17Consiglio

Mercoledì 24 maggio

24mag17Consiglio

Giovedì 25 maggio

25mag17Consiglio

Venerdì 26 maggio

26mag17Consiglio

Iscriviti alla nostra newsletter (in alto a sinistra) per restare sempre aggiornato!

Muffin al cocco e gocce di cioccolato – ricetta light, senza glutine e senza uova

Anche chi non è amante di dolci ogni tanto viene assalito dal desiderio di mangiare qualcosa di sfizioso. La ricetta che vi propongo oggi sono dei muffin al cocco e gocce di cioccolato senza glutine e senza uova – una ricetta adatta a tutti: sia per chi segue un’alimentazione priva di glutine, vegetariana o vegana, sia per chi non ha problemi di intolleranze ed è semplicemente alla ricerca di un dolce buono, leggero ed ipocalorico.

Come la maggior parte delle mie ricette, questi muffin sono davvero molto facili e veloci da preparare, perfetti per chi non ha molto tempo da dedicare alla cucina, ma non vuole rinunciare al gusto.


Se hai un minuto puoi vedere anche altre ricette senza glutine:

Torta di kiwi aromatizzata al limone e zenzero – ricetta light, senza glutine e senza lattosio

Torta di kiwi aromatizzata al limone e zenzero – ricetta light, senza glutine e senza lattosio

Torta salata con asparagi senza glutine – ricetta light

Torta salata con asparagi senza glutine – ricetta light


Questi muffin sono ottimi per colazione con lo yogurt o la marmellata, come spuntino con un centrifugato di frutta o per accompagnare il tè pomeridiano. Sono molto digeribili, hanno un sapore delicato, leggero e non troppo dolce.

Muffin al cocco e gocce di cioccolato – ricetta light, senza glutine e senza uova

muffin-cocco-cioccolato-senza-glutine-light-pancialeggera

Ingredienti:

farina di riso bio 300 g

zucchero di canna bio 160 g

cocco grattugiato bio 100 g

gocce di cioccolato bio 50 g

1 bustina lievito per dolci

1 bustina vanillina

Un pizzico di sale

Olio di semi (ho usato girasole bio) – 3 cucchiai 

Acqua 150 – 200 ml circa

Zucchero a velo per spolverare

Procedimento

1 – In una terrina mescolare bene tutti gli ingredienti secchi: la farina di riso, lo zucchero, il lievito, la vanillina, il pizzico di sale.

muffin-cocco-senza-glutine-procedimento1-pancialeggera

2 – Aggiungere l’olio e, mescolando, poco alla volta l’acqua. L’impasto deve risultare cremoso e abbastanza liquido, ma non troppo, della consistenza dello yogurt intero.

muffin-cocco-senza-glutine-procedimento2-pancialeggera

3 – Aggiungere al composto il cocco e le gocce di cioccolato. Mescolare bene e riempire gli stampi da muffin per 3/4 (si possono usare anche delle coppette di alluminio). Questa è una dose per 10-12 muffin.

muffin-cocco-senza-glutine-procedimento3-pancialeggera

4 – Cuocere in formo preriscaldato a 180 gradi per 20-30 minuti. La superficie dei muffin deve essere bella dorata, potete fare anche la prova dello stecchino prima di tirarli fuori dal forno.

muffin-cocco-senza-glutine-procedimento4-pancialeggera

5 – Lasciare raffreddare, spolverare con dello zucchero a velo e servire. 😊

muffin-cocco-senza-glutine-procedimento5-pancialeggera

muffin-cocco-senza-glutine-procedimento6-pancialeggera

Bon-Appetit-ricette-pancialeggera


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.

Macrolibrarsi.it

Integratore Sanuril Salugea (capsule) – un rimedio 100% naturale e sollievo immediato in caso di cistite o uretrite

La cistite è un disturbo molto fastidioso che spesso colpisce all’improvviso. Sanuril Salugea è un integratore 100% naturale, che non deve mai mancare in casa perché è in grado di dare sollievo immediato alla comparsa dei primi sintomi di cistite o uretrite.

Cos’è la cistite?

cistite-pancialeggera

La cistite è un’infiammazione della vescica provocata solitamente da un’infezione batterica.

Sintomi:

  • minzioni più frequenti della norma;
  • sensazione di bruciore/spasmi/dolore;
  • a volte sangue nelle urine;
  • febbre;
  • dolore addominale.

Cos’è l’uretrite?

L’uretrite è l’infiammazione dell’uretra, che compare molto spesso contemporaneamente alla cistite o alla prostatite.

Sintomi:

  • dolore e bruciore durante la minzione;
  • frequente stimolo a urinare;
  • perdite (dense gialle o acquose e bianche) che indicano un’infezione.

Cos’è Sanuril Salugea?

sanuril-capsule-pancialeggera

SANURIL è un integratore alimentare, a base di D-Mannosio ed estratti vegetali, che favorisce il fisiologico benessere delle basse vie urinarie – vescica ed uretra.

Grazie alla sua particolare formulazione, Sanuril è un valido aiuto immediato in caso di cistite o di uretrite, perché svolge un’efficace azione di drenaggio dei liquidi corporei, con effetto disinfettante, antibatterico e diuretico.

I suoi principi attivi naturali svolgono una efficace azione diretta e specifica sui disturbi infiammatori a base batterica di vescica ed uretra.

Quali sono gli ingredienti di Sanuril Salugea?

Cranberry

cranberry-sanuril-pancialeggera

Il cranberry, chiamato anche mirtillo americano, è ricchissimo di tannini che inibiscono l’azione dei batteri. Il cranberry inoltre contiene altissime quantità di antiossidanti, grazie alla presenza della vitamina C, e risulta utile per rafforzare le difese immunitarie e per prevenire le recidive.

Uva Ursina

uva-ursina-sanuril-pancialeggera

L’uva Ursina contiene arbutina, che le conferisce proprietà antibatteriche: prima di raggiungere le vie urinarie l’arbutina subisce nell’intestino una trasformazione, quindi passa attraverso il fegato e infine arriva nell’apparato urinario, dove, liberando una particolare sostanza (idrochinone) svolge la sua azione antibatterica. L’Uva Ursina possiede anche importanti proprietà antinfiammatorie, molto utili in caso di cistiti o uretriti accompagnati da sintomi dolorosi, come bruciore o spasmi.

D-Mannosio

d-mannosio-sanuril-pancialeggera

Il D-Mannosio è uno zucchero naturale estratto artificialmente tramite fermentazione, e che agisce come un antibiotico naturale privo di controindicazioni. Il D-Mannosio crea un substrato in cui i batteri non riescono ad aderire alla mucosa delle vie urinarie, formando quindi una vera e propria barriera difensiva su cui essi non possono insediarsi e proliferare. Ingrediente molto utile per curare cistiti ed uretriti sia di natura occasionale che cronicizzante.

Timo

timo-sanuril-pancialeggera

L’estratto di Timo è ampiamente impiegato per la sua efficacia nel contrastare i batteri delle mucose. È un potente disinfettante ed ha forti capacità antispastiche.

Il timo inoltre svolge un’azione decongestionante e può risultare molto utile anche in caso di dolori mestruali.

Lo sapevi che: In passato, il Timo veniva posto nelle case o intorno ai letti degli ammalati durante la peste, per non far contagiare gli abitanti, o per aiutarne la guarigione, in virtù della sua forte attività batteriostatica.

Quali sono le proprietà di Sanuril?

Sanuril 100% Naturale– Cistite ed Uretrite
Azione disinfettante, antimicrobica ed antinfiammatoria sull’apparato urinario

Voto medio su 6 recensioni: Buono


Capacità Antimicrobica

L’Uva Ursina ha azione antimicrobica e calmante dello stimolo continuo della minzione. Il Cranberry è un potente antibatterico urinario che agisce efficacemente contro cistiti recidivanti e ricorrenti. Il Timo e il D-Mannosio svolgono azione disinfettante e rinfrescante sul tratto urinario, coadiuvando con la loro azione specifica il miglioramento della sintomatologia ed i fastidi connessi.

Potere Antinfiammatorio

Grazie agli estratti di Cranberry ed Uva Ursina, efficaci contro i ceppi batterici più comunemente responsabili delle infezioni dell’apparato urogenitale, Sanuril agisce efficacemente sulle infiammazioni di questo genere.

Azione Diuretica

Il Cranberry e l’Uva Ursina stimolano anche i normali processi di diuresi in modo da facilitare il flusso urinario che aiuta l’allontanamento dei batteri infettanti. Questo flusso facilita e rende così più rapido l’eliminazione della presenza dei microrganismi e la risoluzione delle fastidiose sintomatologie correlate.

Come prendere Sanuril Salugea?

Si devono assumere 1 – 2 capsule durante la giornata lontano dai pasti.

Perché scegliere Sanuril Salugea?

  • è 100% Naturale;
  • sono esclusi coloranti o additivi chimici nella formulazione;
  • è presente un’alta concentrazione di principio attivo (eccipienti naturali sotto al 5%);
  • contiene gli estratti vegetali più efficaci, in relazione alle sue finalità fisiologiche;
  • sono impiegati ingredienti in forma di estratti secchi titolati, a garantire una maggiore efficacia e rapidità d’azione del prodotto;
  • è in capsule vegetali;
  • è conservato in pilloliere di vetro scuro: la plastica non è adatta a conservare un prodotto naturale e di qualità;
  • il sigillo di sicurezza sotto-tappo garantisce un’ottimale conservazione del prodotto;
  • è un Integratore Alimentare regolarmente notificato al Ministero della Salute italiano;
  • ottimo rapporto qualità/prezzo. Spesso è sufficiente prendere una capsula al giorno: 1 confezione di Sanuril Salugea (62 capsule) = fino a due mesi di trattamento.
  • Un altro vantaggio di Sanuril è la modalità di assunzione. Tanti prodotti per la cistite sono in bustine da sciogliere nell’acqua e da prendere la sera prima di coricarsi. Sanuril invece può essere assunto immediatamente quando compaiono i primi sintomi.

L’attenta formulazione 100% naturale e l’azione sinergica degli ingredienti di Sanuril Salugea rendono questo integratore un prezioso alleato per chi è alla ricerca di un sollievo immediato in caso di cistite o uretrite.

Per leggere i pareri delle persone che hanno acquistato Sanuril Salugea, e per maggiori informazioni su questo prodotto e sulle modalità d’acquisto, clicca QUI.


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.


Macrolibrarsi.it

Come eliminare la pancia gonfia – 10 consigli e rimedi fai da te

La pancia gonfia (o il gonfiore addominale) fa parte del funzionamento normale del nostro organismo.

Lo sapevi che: Normalmente circa 1 litro del volume del nostro stomaco e del nostro intestino è costituito da gas.

Esistono però tantissimi rimedi naturali e fai da te molto utili per eliminare l’odiosa pancia gonfia e per prevenire il gonfiore addominale.

Facciamo una premessa: L’aria nella pancia è il risultato del lavoro della microflora dell’intestino, i batteri che aiutano a digerire il cibo. Più la digestione è laboriosa, più aria (gas) viene prodotta. I seguenti consigli e rimedi per eliminare il gonfiore della pancia mirano anche alla prevenzione e a migliorare la digestione.

10 consigli e rimedi fai da te per eliminare la pancia gonfia

pancia-gonfia-massaggio-pancialeggera

1 – Massaggiare la pancia.

Questo metodo è utile per eliminare il gas in eccesso e per ridurre la formazione di aria nello stomaco e nell’intestino. Inoltre può facilitare la digestione ed alleviare il mal di stomaco.

Esistono tre zone che possiamo identificare e massaggiare a seconda dei sintomi:

a – per ridurre l’accumulo di gas in eccesso e per alleviare i fastidi allo stomaco:

pancia-gonfia-massaggio1-pancialeggera

Come fare? Mettere il palmo della mano sopra l’ombelico. La zona da massaggiare si trova all’altezza del dito indice. Massaggiare con movimenti circolari in senso orario e poi antiorario, per due minuti circa in ogni direzione. Se fate tutto correttamente, sentirete come si attiva la produzione di saliva.

b – per migliorare l’attività dell’intestino ed eliminare il senso di pesantezza e gonfiore:

pancia-gonfia-massaggio3-pancialeggera

 

 

Come fare? Mettere il palmo della mano sotto l’ombelico. La zona da massaggiare si trova all’altezza del dito mignolo. Massaggiare con movimenti circolari  in senso orario e poi antiorario per due minuti circa in ogni direzione.

c – per favorire la digestione, eliminare la ritenzione idrica e migliorare la motilità intestinale (utile per prevenire e combattere la stitichezza):

pancia-gonfia-massaggio2-pancialeggera

Come fare? Massaggiare intorno all’ombelico con movimenti circolari, applicando più pressione in basso a sinistra se si soffre di stipsi.

2 – Acqua e limone

pancia-gonfia-acqua-limone-pancialeggera

Bere ogni mattina a digiuno (15 – 30 minuti prima di fare colazione) un bicchiere di acqua tiepida con succo di limone. Questo è un ottimo rimedio disintossicante, normalizza l’acidità dello stomaco e previene il reflusso, aiuta ad alleviare l’eruttazione e l’accumulo di aria nello stomaco e nell’intestino.

3 – Più zenzero

pancia-gonfia-zenzero-pancialeggera

Lo zenzero ha la proprietà di calmare la stomaco, di eliminare i gas in eccesso e di migliorare l’attività dell’intestino.

4 – Evitare di bere latte a colazione

pancia-gonfia-latte-pancialeggera

Il latte stimola la produzione di succhi gastrici e aumenta l’acidità dello stomaco. Il latte non è solamente una bibita, è un vero e proprio cibo, che può risultare abbastanza difficile da digerire. Se soffrite di gonfiore addominale, meglio scegliere alimenti ricchi di probiotici, come lo yogurt o il kefir.

5 – Evitare di bere durante i pasti

pancia-gonfia-bere-pancialeggera

Le bibite consumate durante i pasti hanno la capacità di diluire i succhi gastrici e la concentrazione degli enzimi che servono per digerire il cibo. Ciò può avere come conseguenza una digestione rallentata, che può causare fermentazione, formazione di gas in eccesso e gonfiore addominale.

6 – Non consumare mai alcolici a digiuno

pancia-gonfia-alcolici-pancialeggera

Un bicchiere di vino a tavola può avere tanti benefici, ma se consumato a digiuno fa più male che bene. L’alcol stimola la produzione di succhi gastrici, che in mancanza di cibo da digerire possono corrodere le pareti dello stomaco e rallentare il suo funzionamento. Inoltre il consumo di alcol a digiuno può recare danni alla microflora intestinale, con conseguenze spiacevoli anche sul gonfiore addominale.

7 – Limitare il consumo di cibi grassi

pancia-gonfia-grassi-pancialeggera

I fritti, i cibi da fast-food, i dolci ricchi di grassi sono tutti alimenti molto difficili da digerire, e che restano molto più a lungo nello stomaco. Più laboriosa è la digestione, più gas vengono prodotti. Limitare il consumo di questi cibi può aiutare a migliorare i sintomi e a prevenire la pancia gonfia.

8 – Non mangiare aria

pancia-gonfia-masticare-pancialeggera

Capita di ingerire tanta aria quando mangiamo di corsa, consumiamo cibi eccessivamente secchi, parliamo molto durante i pasti, mastichiamo poco, beviamo bibite gassate, mastichiamo chewing gum o fumiamo. Questo provoca la pancia gonfia.

Leggi anche: 

Pancia Gonfia – Perché è importante masticare a lungo il cibo?

9 – Attenzione alle fibre

pancia-gonfia-frutta-verdura-pancialeggera

Esagerare con la frutta, la verdura o i legumi può essere dannoso se soffrite di gonfiore addominale. Questi alimenti sono ricchissimi di fibre, che, se in eccesso, possono rallentare il lavoro dell’intestino e provocare il gonfiore addominale.

10 – Controlla lo stress

pancia-gonfia-meditazione-pancialeggera

Ansia e stress possono influire anche sull’attività del nostro intestino. Alleviare i sintomi d’ansia e controllare lo stress è importante per prevenire i disturbi gastrointestinali e la pancia gonfia. In questo caso potrebbe essere utile dedicare 15 – 20 minuti al giorno alla meditazione – aiuta a rilassare il cervello, lo stomaco, il cuore e a normalizzare la circolazione sanguigna.

Il gonfiore addominale può essere dovuto a diversi fattori. Capire la causa scatenante ed agire sulla prevenzione utilizzando uno dei rimedi e dei consigli descritti sopra può senz’altro aiutare ad eliminare la pancia gonfia.


Leggi anche: 

Pancia Gonfia – Come contrastare il gonfiore in modo Naturale 1

Pancia Gonfia – Come contrastare il gonfiore in modo Naturale 2

InfoPills: Perché si Gonfia la Pancia?

FERZYM BIO – un simbiotico per eccellenza

Pancia Piatta con l’Alimentazione


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.


Macrolibrarsi.it

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 15 – 21 maggio 2017

La nostra raccolta settimanale delle frasi, degli aforismi e delle citazioni più belle sulla Vita, sull’Amore e sul Benessere…

Frasi, aforismi e citazioni più belle della settimana 15 – 21 maggio 2017


Seguiteci anche sui nostri profili social (Facebook, Twitter, Google+ e Pinterest) per ricevere l’ispirazione del giorno!


Lunedì 15 maggio

15mag17

“Tutti abbiamo lo spirito di un animale che ci accompagna. È come la nostra anima. Non tutti incontrano il proprio animale, solo i grandi guerrieri e gli sciamani…” – Isabel Allende

Martedì 16 maggio

16mag17

“Fumare è indispensabile se non si ha nulla da baciare.” – SIGMUND FREUD

Mercoledì 17 maggio

17mag17

“Occhio per occhio fa sì che si finisca con l’avere l’intero mondo cieco.” – Mahatma Gandhi

Giovedì 18 maggio

18mag17

“Tutto l’universo cospira affinché chi lo desidera con tutto sé stesso possa riuscire a realizzare i propri sogni.” – Paulo Coelho

Venerdì 19 maggio

19mag17

“Può darsi che non sarai mai felice. Perciò non ti resta che danzare, danzare così bene da lasciare tutti a bocca aperta.” – Haruki Murakami

Fine settimana

20mag17Weekend

“La pace viene da dentro. Non cercarla fuori.” – Buddha

Iscriviti alla nostra newsletter (in alto a sinistra) per restare sempre aggiornato!

Consigli di Salute e Benessere 15 -19 maggio 2017

La nostra raccolta settimanale di consigli di salute e benessere.

Consigli di Salute e Benessere 15 – 19 maggio 2017


Seguiteci anche sui nostri profili social (Facebook, Twitter, Google+ e Pinterest) per ricevere i nostri consigli del giorno!


Lunedì 15 maggio

15mag17Consiglio

Martedì 16 maggio

16mag17Consiglio

Mercoledì 17 maggio

17mag17Consiglio

Giovedì 18 maggio

18mag17Consiglio

Venerdì 19 maggio

19mag17Consiglio

Iscriviti alla nostra newsletter (in alto a sinistra) per restare sempre aggiornato!

Insalata di melanzane – ricetta di un contorno veloce e leggero

Sta iniziando la stagione delle melanzane – un ortaggio a bassissimo contenuto calorico e perfetto per superare la prova costume! Oggi vi propongo la ricetta di un contorno veloce e leggero – un’insalata di melanzane.

Preparando le melanzane in anticipo, il tempo di preparazione dell’insalata si riduce a pochissimi minuti.

Insalata di melanzane – ricetta di un contorno veloce e leggero

Quali sono i benefici salutari di quest’insalata?

Fra gli ingredienti di quest’insalata troviamo:

le melanzane:

  • melanzane-proprietà-pancialeggeraricchissime in Sali minerali e vitamine A, C, K e vitamine del gruppo B;
  • un alimento altamente depurativo perché ricchissime di acqua;
  • una miniera di antiossidanti;
  • stimolano la produzione di bile e aiutano a mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue.

i cetrioli:

cetriolo-pancialeggera

  • contengono degli enzimi che aiutano ad assimilare le proteine, per questo motivo sono molto indicati per accompagnare piatti ricchi di proteine;
  • depurativi e disintossicanti;
  • rinfrescanti;
  • ricchi di vitamine (A, B, C) e di potassio, ferro, calcio, silicio, iodio e manganese.
  • aiutano a prevenire la formazione di calcoli ai reni e alla vescica.

Dei pomodorini ciliegini e della cipolla rossa abbiamo già parlato in uno dei post precedenti. Se hai un minuto puoi rileggerlo qui: Insalatona di fagioli e verdure – ricetta di un piatto unico light e veloce.

Insalatona di fagioli e verdure – ricetta di un piatto unico light e veloce

Ricetta dell’Insalata di melanzane

Ingredienti

Melanzane 2

Cetrioli 2

Pomodorini ciliegini 250 g

Cipollotto rosso (fresco)

Olio E.V.O.

Sale

Origano

Prezzemolo

Pepe

Procedimento:

1 – Preparazione delle melanzane. Lavare le melanzane, asciugarle e tagliarle a metà. Praticare su ogni metà di melanzana delle incisioni con un coltello affilato e adagiarle su una teglia ricoperta con carta forno. Salare, pepare e condire con un filo d’olio extravergine d’oliva. Infornare le melanzane nel forno preriscaldato a 180 gradi per 30-40 min. circa. Quando le melanzane sono pronte (morbide e leggermente dorate), sfornarle, lasciare raffreddare un po’, dopodiché sbucciare le metà di melanzane e metterle da parte in uno scolapasta o in una ciotola in modo che buttino l’acqua di vegetazione.

melanzane-pancialeggera

Io ho usato le melanzane tonde, che trovo più saporite per questo tipo di ricetta. Le melanzane si possono preparare anche in anticipo, un giorno prima, e conservare in frigorifero in modo da risparmiare più tempo il giorno dopo.

2 – Lavare sbucciare e affettare i cetrioli.

3 – Lavare e tagliare a metà i pomodorini.

4 – Sbucciare e affettare finemente il cipollotto.

5 – Strizzare le melanzane e tritarle grossolanamente con un coltello dalla lama pesante.

insalata-melanzane-preparazione1-pancialeggera

6 – In un’insalatiera unire tutti gli ingredienti. Insaporire con del sale, pepe, origano o prezzemolo a piacere. Condire con dell’olio d’oliva e servire subito come contorno per secondi piatti di carne, oppure come piatto unico, aggiungendo una fonte di proteine (ad esempio dei legumi bolliti).

insalata-melanzane-preparazione2-pancialeggera

insalata-melanzane-preparazione3-pancialeggera

Bon-Appetit-ricette-pancialeggera


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.

Macrolibrarsi.it