Tag: perdere peso

Dieta – cosa fare per perdere peso? I 7 passi per iniziare a dimagrire.

Dieta – cosa fare per perdere peso? I 7 passi per iniziare a dimagrire.

Intraprendere un percorso di dimagrimento sembra sempre molto difficile. E se vi dicessi, che per iniziare a dimagrire basta seguire alcuni passi precisi? In questo post vi farò vedere cosa fare per perdere peso in modo sano, naturale e duraturo. Immaginate di dover fare una…

7 carboidrati da mangiare per dimagrire

7 carboidrati da mangiare per dimagrire

Demonizzati da tantissimi guru delle diete, i carboidrati possono diventare un vero e proprio alleato della linea e in questo post cercheremo di capire quali sono i migliori carboidrati da mangiare per dimagrire. Le diete prive di carboidrati possono aiutarci a raggiungere risultati a breve…

Dieta per colesterolo alto: alimenti consigliati e cibi da evitare

Dieta per colesterolo alto: alimenti consigliati e cibi da evitare

Non esiste una dieta per colesterolo alto concreta e valida per tutti, ma ci sono degli alimenti consigliati ed alcuni cibi da evitare assolutamente per tenere sotto controllo i valori di colesterolo.

 

Il miglior modo per abbassare i livelli di colesterolo è quindi attraverso un’alimentazione equilibrata ed uno stile di vita sano. Ma cerchiamo di capire meglio cos’è il colesterolo e perché viene monitorato.

Cos’è il colesterolo?

Il colesterolo è una sostanza lipidica prodotta nel corpo ed anche assorbita dagli alimenti che consumiamo. È veicolato nel sangue da sostanze chiamate lipoproteine.

È importante distinguere fra i diversi tipi di colesterolo:

  1. Un livello elevato di lipoproteine a bassa intensità (LDL, ovvero low-density lipoproteins) è legato al rischio di aterosclerosi – una condizione patologica caratterizzata dalla formazione di placche di colesterolo che riducono il flusso sanguigno. Le arterie possono occludersi completamente e quando questo avviene a livello delle arterie coronarie il soggetto viene colpito da infarto miocardico (chiamato anche attacco cardiaco). L’occlusione delle arterie cerebrali invece può provocare un ictus (detto anche infarto cerebrale). Queste lipoproteine a bassa intensità (LDL) vengono anche chiamate colesterolo cattivo, ed è proprio il tipo di colesterolo a cui faccio riferimento in questo articolo.
  2. Si ritiene che le lipoproteine ad alta densità (HDL, high-density lipoproteins), invece, siano utili per eliminare il colesterolo in eccesso dall’organismo, trasportandolo al fegato, dove viene metabolizzato ed eliminato. Queste proteine ad alta intensità (HDL) vengono anche chiamate colesterolo buono.

Quando preoccuparsi?

Secondo le linee guida internazionali, i livelli di colesterolo nel sangue devono essere inferiori a 200 milligrammi per 100 millilitri (decilitro), ma questi livelli differiscono individualmente. I valori di riferimento di colesterolo LDL (colesterolo cattivo) non devono superare i 160 milligrammi per decilitro, mentre i valori del colesterolo HDL (colesterolo buono) devono essere maggiori di 40mg/dL.

 colesterolo-cattivo-alimentazione

In alcune persone, livelli elevati di colesterolo possono essere ereditati geneticamente e l’anamnesi familiare, insieme a un esame medico completo, consente al medico una valutazione di tutti i fattori.

Dieta per colesterolo alto

Adottare dei cambiamenti nello stile alimentare e di vita è fondamentale per abbassare e controllare i livelli di colesterolo nel sangue e per ridurre il rischio di sviluppare problemi cardiovascolari.

Come abbiamo detto la maggior parte del colesterolo viene prodotta dal nostro corpo. Questa produzione viene stimolata da un enzima, chiamato HMG-reduttasi, che a sua volta viene stimolato dal consumo di alcuni alimenti, e precisamente, da alimenti ricchi di zuccheri semplici. Quindi, contrariamente al pensiero comune, non sono le uova ed i formaggi a dover essere eliminati, ma in primis i dolci ed i cereali raffinati.

colesterolo-alto-alimenti-consigliati-e-cibi-da-evitare

Cibi da evitare:

  • Alimenti raffinati, come pasta e riso bianco, alimenti derivati della farina bianca (pane, merendine, biscotti, crackers, gallette, grissini).
  • Cibi ricchi di zucchero (dolci, succhi di frutta, bevande analcoliche (come il tè freddo ad esempio), yogurt dolcificati, gelati, ghiaccioli, sorbetti, caramelle, cereali da colazione, cioccolato e cioccolatini al latte, snack, frutta disidratata o sciroppata ecc.).
  • Alcool, in modo particolare i superalcolici ed i cocktail, che fanno attivare l’enzima responsabile per la produzione del colesterolo.

Alimenti consigliati:

  • Cibi ricchi di omega-3, come il pesce (salmone, sgombro, alici, sardine ecc.), che aiutano a contrastare l’infiammazione e proteggono il colesterolo dall’ossidazione, che lo rende pericoloso per le arterie.
  • Cibi ricchi di omega-6, come semi, olio extravergine di oliva, carne, noci, soia ecc.
  • Cibi ricchi di antiossidanti, come cioccolato extrafondente, noci, tè verde, erbe aromatiche e spezie ecc.
  • Cibi ricchi di beta-glucani, sostanze che contribuiscono ad eliminare il colesterolo cattivo e che si trovano soprattutto nei cereali integrali, come l’avena e l’orzo.
  • Cibi ricchi di fibre e steroli vegetali, che aiutano a contrastare l’assorbimento del colesterolo a livello intestinale – legumi e verdura.
  • Alimenti ricchi di vitamina C – peperoni gialli e rossi, prezzemolo, broccoli, timo fresco, peperoncini piccanti ecc.
  • Alimenti ricchi di vitamina E – mandorle, semi, peperoncino in polvere, paprika, pepe cayenna, olio di germe di grano ecc.

Oltre ai cambiamenti dietetici in caso di colesterolo alto si deve assolutamente tenere conto anche di altri fattori di rischio, come il fumo, l’ipertensione, il sovrappeso, e la mancanza di esercizio fisico praticato regolarmente, poiché possono aumentare ulteriormente la possibilità di un attacco cardiaco.

 

Grazie per aver letto Dieta per colesterolo alto: alimenti consigliati e cibi da evitare e, se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento o seguici anche su Facebook e Twitter.



Vellutata di zucchine e lenticchie – ricetta facile e light

Vellutata di zucchine e lenticchie – ricetta facile e light

Le minestre, le zuppe e le vellutate sono ottime per tornare in forma e disintossicarsi in vista della primavera. Oggi vi propongo un’altra ricetta facile e light di vellutata preparata con zucchine e lenticchie, semplice e perfetta sia per pranzo, che per la cena. Mangiare…

Cerotti per dimagrire – un’illusione o un vero aiuto per perdere peso più velocemente?

Cerotti per dimagrire – un’illusione o un vero aiuto per perdere peso più velocemente?

Sempre più persone sono alla ricerca di metodi, diete e prodotti che aiutano a perdere peso più velocemente, e da qualche anno si trovano sul mercato diversi tipi di cerotti per dimagrire, che promettono risultati rapidi e duraturi. Vediamo quali sono gli ingredienti base dei…

Insalata “finto cous cous” di cavolfiore bianco crudo

Insalata “finto cous cous” di cavolfiore bianco crudo

Il cavolfiore è un alimento ipocalorico e ricchissimo di nutrienti preziosi, e questa insalata di cavolfiore crudo, chiamata anche “finto cous-cous”, permette di gustare al meglio questa verdura di stagione.

Apprezzato moltissimo per e sue numerose proprietà salutari, il cavolfiore andrebbe consumato crudo in modo da conservare meglio tutte le sostanze preziose per il nostro benessere, perché durante la cottura le vitamine termolabili ed una parte dei sali minerali vengono distrutti.

Ecco perché dovremmo mangiare cavolfiori almeno un paio di volte a settimana:

  • ricco di antiossidanti,
  • aiuta a contrastare l’ipertensione,
  • aiuta a contrastare il diabete,
  • efficace nella prevenzione del cancro,
  • un valido aiuto nelle diete dimagranti,
  • favorisce la rigenerazione dei tessuti,
  • depurativo,
  • antinfiammatorio,
  • antibatterico ecc.

È vero che siamo abituati a consumare i cavolfiori cotti, come protagonisti di tantissime ricette apprezzatissime (cavolfiore affogato, cavolfiore gratinato, in agrodolce oppure fritto), ma questa insalata ci permette di gustare il cavolfiore in un modo diverso, sorprendendo il palato con la sua freschezza e con la sua croccantezza.

Insalata-finto-couscous-cavolfiore-bianco-crudo-ingredienti

Online si trovano tantissime varianti del “cous cous finto” di cavolfiore. La mia interpretazione della ricetta prevede l’utilizzo del cavolfiore bianco e dei pomodorini freschi insaporiti con un condimento speciale a base di pane integrale, aceto, olio e prezzemolo.

Ricetta dell’insalata “finto cous cous” di cavolfiore bianco crudo:

Ingredienti:

Cavolfiore bianco medio

Pane integrale 2 fette grandi

Pomodorini ciliegino 300 g

Aceto di mele 3 cucchiai

Prezzemolo

Sale

Pepe (opzionale)

Olio E.V.O.

Procedimento:

1 – Tritate le fette di pane con l’aiuto di un robot da cucina o un tritatutto. Mettetele in un’insalatiera capiente e conditele con l’aceto di mele e con dell’olio extravergine d’oliva. Mescolate e lasciate riposare.

insalata-finto-couscous-cavolfiore-bianco-crudo-procedimento1

2 – Nel frattempo lavate e dividete il cavolfiore a cimette. Tamponate con la carta da cucina e tritate finemente il cavolfiore con un coltello affilato o con l’aiuto di un tritatutto.

insalata-finto-couscous-cavolfiore-bianco-crudo-procedimento2

3 – Unite il cavolfiore al pane condito, aggiungete dei pomodorini tagliati a spicchi e del prezzemolo tritato finemente. Condite con del sale, il pepe e l’olio extravergine d’oliva. Mescolate bene e lasciate insaporire l’insalata “cous cous finto” di cavolfiore bianco crudo una mezz’oretta prima di servire.

insalata-finto-couscous-cavolfiore-bianco-crudo-procedimento3

ricette-pancialeggera


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.

 



Come fare per cambiare le proprie abitudini alimentari senza soffrire troppo

Come fare per cambiare le proprie abitudini alimentari senza soffrire troppo

Non è un segreto ormai, che per migliorare la nostra forma fisica, e rispettivamente la nostra salute, dobbiamo cambiare stile di vita e alimentazione. Ma come fare per cambiare le proprie abitudini alimentari senza troppi sacrifici? Domandona, vero?   La verità è che questa cosa…

Vellutata di piselli secchi e broccoli – ricetta facile e light

Vellutata di piselli secchi e broccoli – ricetta facile e light

La vellutata di piselli secchi e broccoli è un piatto perfetto per riscaldarsi quando fuori fa freddo ed è ottimo per chi desidera migliorare la forma fisica, perché è molto light e nutriente, ricco di proteine, di fibre e di acido folico. Questa vellutata ha…

Come perdere peso più velocemente – 5 abitudini da eliminare

Come perdere peso più velocemente – 5 abitudini da eliminare

Dimagrire, si sa, non è per niente facile e non esistono soluzioni miracolose che fanno sciogliere i chili in più senza fatica, ma per perdere peso più velocemente, è possibile seguire alcuni accorgimenti, ed eliminare alcune abitudini che fanno parte della nostra routine potrebbe essere molto utile alla nostra linea.

 

5 abitudini da eliminare per perdere peso più velocemente:

 

1 – Dormire troppo:

come-dimagrire-più-velocemente1-pancialeggera

Il sonno è un aspetto molto importante del percorso di dimagrimento. Riposare bene e dormire abbastanza, infatti, aiuta ad accelerare il nostro metabolismo e a dimagrire. Mentre la mancanza di riposo stimola la produzione di cortisolo – l’ormone dello stress, che contribuisce ad aumentare il nostro appetito e ad immagazzinare più grasso. Tuttavia anche dormire troppo è dannoso. È stato dimostrato, che 10 e più ore di sonno a notte contribuiscono a rallentare il metabolismo e rendere più difficile la perdita di peso.

2 – Svegliarsi e prepararsi al buio:

come-perdere-peso-velocemente-2-pancialeggera

Appena svegli, bisogna aprire le tende e fare passare la luce. Alcune ricerche hanno dimostrato che le onde azzurre della luce solare al mattino aiutano a risvegliare il nostro metabolismo. Bastano 20-30 minuti di luce solare al mattino per migliorare la forma fisica e far diminuire l’indice della massa corporea.

3 – Non fare il letto:

come-perdere-peso-velocemente-3-pancialeggera

Sembrerebbe un fatto alquanto strano, ma le ricerche dell’Associazione Americana del Sonno hanno dimostrato, che la vostra qualità del sonno è migliore se fate il letto ogni giorno. Questa piccola abitudine aiuta ad avere un sonno sano, ed il sonno sano è un ottimo alleato del metabolismo e della linea.

4 – Non fare colazione:

come-dimagrire-velocemente-4-colazione-pancialeggera

La colazione deve essere il pasto più importante della giornata. È il momento migliore per coccolarsi e concedersi un pasto ricco di gusto e di nutrienti, necessari per far svegliare il nostro metabolismo e per fare il pieno di energia. I ricercatori dell’Università di Tel-Aviv hanno dimostrato, che una colazione di 600 calorie, contenente proteine, carboidrati ed un piccolo dessert, è la più indicata se si vuole perdere peso più velocemente.

5 – Dimenticare di pesarsi:

come-perdere-peso-più-velocemente-5-pancialeggera

Di solito si tende a pensare che pesarsi troppo è controproducente, perché alimenta l’ansia e fa aumentare i livelli dello stress, con effetti negativi anche sul dimagrimento stesso. È stato invece dimostrato, che pesarsi una volta al giorno (e non più di una volta) è necessario per tenere sotto controllo il processo di dimagrimento e capire se quest’ultimo funziona come si deve. Serve anche per motivarci a continuare il nostro percorso ed è uno strumento che permette di fare dei cambiamenti, laddove è necessario. L’orario migliore per pesarsi è la mattina, appena svegli e prima di fare colazione.

 

Ovviamente non basta eliminare solo queste 5 abitudini, è fondamentale migliorare il regime alimentare ed adottare uno stile di vita attivo, con tanto movimento e, se possibile, all’aperto. Se, invece, insieme al cibo spazzatura ed allo stile di vita sedentario, eliminiamo dalla nostra routine anche qualche abitudine errata, le chance di successo aumentano e riusciamo a perdere peso più velocemente.

 


Consigli di lettura:

In questo libro, la nutrizionista Haylie Pomroy spiega perché il cibo rappresenta una medicina necessaria a riattivare il metabolismo rallentato e trasformare l’organismo in una fornace bruciagrassi. Scientificamente provata e utilizzata in diversi centri di cura non solo per dimagrire ma anche per combattere diabete, malattie metaboliche e croniche, questa dieta ha convinto celebrità e atleti per l’efficacia e la velocità dei suoi risultati.

La Dieta del Super Metabolismo
Mangia di più, perdi più chili! – Meno 10 Kg in 28 giorni

Voto medio su 53 recensioni: Buono


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici e lasciamo un commento.
Grazie di cuore!

 



I cachi – tante proprietà benefiche ma anche rischi per la salute. Controindicazioni, avvertenze e quanti cachi al giorno mangiare.

I cachi – tante proprietà benefiche ma anche rischi per la salute. Controindicazioni, avvertenze e quanti cachi al giorno mangiare.

I cachi, chiamati anche Kaki, Mela d’Oriente, “loto del Giappone” e “cibo degli dei”, sono ricchissimi di proprietà benefiche, ma questi frutti antichissimi hanno anche controindicazioni importanti. È fondamentale sapere quanti cachi al giorno mangiare, per non correre rischi per la salute. I cachi sono…