Formula KKS Algae – Integratore Di Alga Klamath, Kombu, Spirulina e Erba Medica – Il Benessere A Portata Di…Alghe

Ogni giorno siamo sottoposti a diversi fattori di stress che causano numerosi danni al nostro benessere psicofisico e aumentano sempre di più il rischio di sviluppare malattie. Oltre ai cambiamenti nello stile di vita, assumere integratori giusti e salutari potrebbe aiutarci a superare certi periodi di stress fisico e psichico e migliorare la nostra salute ed il nostro benessere generale. Formula KKS Algae, composto da alghe Klamath, Kombu, Spirulina e Erba medica, è un integratore molto versatile ad azione sinergica – indispensabile alleato nella vita frenetica di tutti i giorni.

Cosa sono le alghe?

alghe-commestibili-pancialeggera

Ovviamente in questo caso parliamo di alghe commestibili – organismi marini che possono essere consumati dall’uomo.

Fra le più utilizzate in alimentazione sono: le alghe kombu (per minestre e zuppe), nori (nel sushi), wakame (nella zuppa di miso), spirulina (ingrediente del gomasio), arame (come contorno), dulse (in zuppe, salse e con legumi o cereali), hijiki (con pasta, riso, verdure o radici), kanten (con il sashimi).

Le alghe sono ricchissime di vitamine (A, C, vitamine del gruppo B, K, E) e di sali minerali (calcio , zolfo , silicio , cromo , selenio , ferro , fosforo , fermanio , magnesio , manganese , potassio , rame , sodio e zinco) e – in diversi casi – di omega 3 e 6, e proprio per questo motivo sono tanto apprezzate anche come ingrediente dei tanti integratori alimentari.

Cos’è Formula KKS Algae?

integratore-alghe-pancialeggera

Formulα KKS Algα ε ® è un integratore alimentare 100% NATURALE e VEGETALE, composto da Alga Klamath, Erba medica, Alga kombu e Spirulina.

Alga Klamath:

alga-klamath-pancialeggera

  • proviene dal lago vulcanico di montagna, chiamato Klamath e che si trova nell’Oregon, USA. Sono le uniche microalghe “selvagge” naturali, raccolte da acque purissime durante la “fioritura” ed essiccate.

Proprietà:

  • Garantisce un effetto depurativo per fegato e reni.
  • Riduce la viscosità del sangue aiutando a regolarizzare eventuali disordini epatici.
  • Studi scientifici attestano notevoli effetti positivi sull’attività celebrale dell’alga KLAMATH, favorendo capacità di apprendimento e mantenimento di concentrazione ed attenzione.
  • Contiene molti carotenoidi, soprattutto Beta-carotene, che attiva la ghiandola del timo e potenzia il sistema immunitario.
  • Valida alternativa alla terapia ormonale per le donne in menopausa che stanno attraversando un periodo psicologicamente difficile, perché aumenta l’energia e dona equilibrio in caso di sbalzi d’umore.
  • E’ ricca di clorofilla – un potente antiossidante, antisettico naturale ed equilibratore del pH.

Alga Kombu:

alga-kombu-pancialeggera

  • proviene dall’Oceano Pacifico, California. Vengono raccolte ed essiccate. Sono gigantesche, verdissime e affondano nell’Oceano anche per chilometri.

Proprietà:

  • Effetti notevoli sul derma, risultando un ottimo alleato nel contrastare acne, dermatiti e cellulite; favorisce il drenaggio dei liquidi.
  • Utile sia per rafforzare il sistema immunitario.
  • Favorisce la circolazione sanguigna.
  • È ricca di iodio e quindi stimola il metabolismo e aiuta a bruciare calorie.

Spirulina:

spirulina-pancialeggera

  • proviene da laghi e acque dolci lacustri. Le alghe vengono allevate, raccolte ed essiccate.

Proprietà:

  • Contrasta i dolori mestruali.
  • Favorisce l’assimilazione del ferro all’interno del nostro organismo, risultando molto utile per chi è affetto da anemia.
  • Energizzante.
  • Svolge un’azione antiinfiammatoria.
  • Abbassa i livelli di colesterolo.
  • Previene le malattie cardiovascolari.
  • Previene i danni dell’invecchiamento, favorendo memoria e concentrazione.

Erba Medica

germogli-erba-medica-pancialeggera

  • detta anche alfa-alfa (Medicago sativa L.) è una pianta erbacea perenne appartenente alla specie delle Leguminose.

Proprietà:

  • Aiuta a diminuire i livelli di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue.
  • Bilanciamento ormonale
  • Antiossidante.
  • Utile contro artrite e reumatismi.

Perché scegliere Formula KKS Algae?

formula-algae-proprieta-pancialeggera

L’utilità polifunzionale della Formulα KKS Algαε ® è data dalla sua naturalezza e dalla ricchezza di sostanze che la compongono.

Formulα KKS Algαε ® ha un’azione antiossidante, antistress ed antinvecchiamento.

Questo integratore unico aiuta anche a perdere peso ed a mantenere la forma fisica, ristabilisce la flora batterica intestinale, andando così a regolarizzare i diversi disturbi gastro-intestinali quali stitichezza, diarrea, reflusso e gastrite.

Contenendo inoltre Iodio e Bromo, Formulα KKS Algαε ® è un ottimo alleato della Melatonina Zn-Se Dr.Pierpaoli ® nella regolazione dell’apparato tiroideo (ipotiroidismo e ipertiroidismo).

Formulα KKS Algα ε ® è un integratore versatile ed indicato anche se si segue una dieta dimagrante, è ottimo per i bambini e per tutte le persone che non includono nella propria dieta alimentare le corrette RDA di frutta e verdura.

Come prendere Formula KKS Algae?

formula-kks-algae-come-prendere-pancialeggera

Si consiglia l’assunzione di 2 compresse al giorno lontano dai pasti.

Controindicazioni:

  • In caso di gravidanza e/o allattamento.
  • Alcune alghe commestibili potrebbero interferire con l’attività di alcuni farmaci. La spirulina, ad esempio, potrebbe interferire con gli immunosoppressori. In caso di dubbi è bene chiedere consiglio al proprio medico.

Per maggiori informazioni su questo prodotto e sulle modalità d’acquisto, clicca QUI.


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.


Macrolibrarsi.it

Le 5 regole base per un’alimentazione sana e per una corretta digestione

Il cibo è una parte importante della nostra vita, è una fonte di energia e di buon umore. Ma molto spesso il cibo diventa la causa dei nostri piccoli fastidi quotidiani e della maggior parte dei nostri problemi di salute. Seguire delle regole per un’alimentazione sana e per una corretta digestione è indispensabile per il nostro benessere psicofisico.

alimentazione-errori-pancialeggera

La digestione, inoltre, ha il compito di trasformare il cibo ingerito in sostanze facilmente assimilabili dall’organismo, e una digestione corretta è considerata la base per la salute.

Le 5 regole base per un’alimentazione sana e per una corretta digestione

1 – Attenzione ai pesi e alle calorie

alimentazione-digestione-calorie-pancialeggera

È importante parlare di pesi e di calorie per garantire una buna digestione. Ad esempio, un pasto da 1000 kcal con una combinazione di alimenti favorevole sarà comunque meno digeribile di un pasto di 500 kcal con 2 o 3 combinazioni sfavorevoli.

Un pasto normale dovrebbe contenere dalle 400 alle 800 kcal. Il numero di proteine anche dovrebbe essere limitato: a 25-30 grammi a pasto.

Con 3 pasti al giorno si dovrebbe coprire un fabbisogno giornaliero dalle 1200 alle 2400 kcal.

2 – No alle proteine di diversa provenienza

alimentazione-digestione-proteine-pancialeggera

I nutrizionisti spesso ci avvertono che le combinazioni di diversi cibi proteici possono creare problemi.

Ecco perché:

lo stomaco è in grado di produrre succhi gastrici in tempi distinti e con composizioni diverse, in funzione delle diverse proteine da digerire. Ad esempio, il succo gastrico che di solito digerisce la carne è molto acido fin dall’inizio, quello per il latte, invece, è acido solo verso la fine della digestione.

Per questo motivo la combinazione tra carne (o pesce) e latte potrebbe essere particolarmente nociva, perché il latte in pratica coagula in grumi i fiocchi che possono contenere frammenti di carne che, non essendo stati digeriti bene, rischiano di passare inalterati nel successivo tratto intestinale, dando luogo a fenomeni putrefattivi, e causando diversi problemi:

DVD – “Rafforzare la digestione” – Capire e guarire i problemi più comuni come gonfiore, stitichezza e diarrea, reflusso e acidità e debolezza nell’assimilazione del cibo. Come passare da una dieta moderna ad una dieta sana e curativa nel modo più semplice ed efficace.


3 – No a zuccheri e amidi o zuccheri e proteine

alimentazione-digestione-zuccheri-pancialeggera

Le proteine e gli amidi vengono digeriti nello stomaco, mentre gli zuccheri semplici vengono digeriti nell’intestino. Se assunti insieme gli zuccheri restano nello stomaco il tempo necessario a smaltire gli amidi o le proteine, dando luogo alle fermentazioni che possono ostacolare a loro volta la digestione di amidi e proteine.

Per garantire una corretta digestione è bene limitare l’abitudine del dolce a fine pasto.

4 – No ad alcol e amidi

alimentazione-digestione-vino-pancialeggera

Il vino (o la birra) sono sostanze che aumentano l’acidità e di conseguenza rallentano la digestione degli amidi, che hanno bisogno di un ambiente alcalino.

È consigliabile limitare l’assunzione di bevande alcoliche ai pasti prevalentemente proteici (carne o pesce).

5 – Limitare i grassi cotti con alimenti proteici

alimentazione-digestione-grassi-pancialeggera

I grassi sono gli alimenti più difficoltosi da digerire. I grassi rallentano maggiormente anche la digestione degli altri nutrienti.

In una dieta equilibrata la quantità dei grassi varia dai 25 ai 40% e dovrebbe essere limitata a seconda del sovrappeso corporeo di ogni individuo.

I grassi cotti contenuti nei fritti, nelle carni cotte, ma anche negli alimenti a base di soffritto, rallentano la digestione molto più dei grassi crudi, e quando associati a proteine ne determinano una permanenza molto più lunga nell’intestino, favorendone la putrefazione.

Ai pasti composti di proteine e grassi cotti è bene aggiungere molta verdura cruda, che contiene gli enzimi necessari per aiutare la digestione e limitare i danni causati dalla putrefazione delle proteine.


Prodotto consigliato:

Enzyvis - Pastiglie

Enzyvis – Pastiglie

Integratore alimentare a base di erbe ed enzimi digestivi di origine vegetale.

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere



Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.


Macrolibrarsi.it

InfoPills: La medicina ayurvedica ed i suoi elementi

L’Ayurveda è spesso vista solamente come una forma di medicina alternativa, ma in pochi sanno che la medicina ayurvedica è la più antica che si conosca, essendo nata in India oltre 5000 anni fa.

La medicina ayurvedica si basa sullo studio degli elementi che costituiscono il corpo umano e gli danno forza, cercando di preservare l’equilibrio di questa misteriosa miscela.

“Siate Luce a Voi Stessi.” – Buddha

Il termine ayurveda deriva dalle parole sanscrite ayur, che significa vita, e veda, che significa conoscenza o scienza.

L’ayurveda è la base del sistema sanitario tradizionale indiano, la cui storia risale agli antichi testi hindu del Rig Veda. All’interno di questo sistema l’individuo è considerato un microcosmo rispetto al più grande macrocosmo della terra.

Gli elementi dell’Ayurveda

medicina-ayurvedica-elementi-pancialeggera

 

Nell’ayurveda tutto nell’universo è diviso in cinque elementi:

  1. prithvi (terra)
  2. ap (acqua)
  3. teja (luce, fuoco, calore)
  4. vayu (aria)
  5. akasha (spazio o etere).

Il cibo è composto di questi cinque elementi, e si ritiene che i diversi alimenti agiscano a favore o contro l’equilibrio degli elementi nell’organismo.


Consigli di lettura: 

Scritto da una italiana con la sensibilità necessaria per far comprendere alla cultura occidentale i misteri dell’Ayurveda.


Tutto è regolato da tre FORZE di base, chiamate dosha:

1 – Vata

  • paragonato al vento e regola il sistema nervoso centrale.

2- Pitta

  • è come il sole e regola l’apparato digerente e i processi biochimici.

3 – Kapha

  • è come la luna e regola la crescita cellulare e l’equilibrio dei fluidi nei tessuti.

Quando si occupa dell’organismo, il medico ayurvedico si concentra sui

sette componenti base del corpo

ayurveda-elementi-corpo-pancialeggera

(detti anche dhatus)

  1. rasa (cibo);
  2. rakta (sangue);
  3. mamsa (ossa);
  4. meda (adipe e traspirazione);
  5. asthi (midollo osseo);
  6. majya (viscidità);
  7. shukra (movimenti soddisfacenti).

Nell’ayurveda la salute di un individuo dipende dall’equilibrio tra le energie vitali che fluiscono attraverso i vari organi e apparati dell’organismo.

Le malattie sono considerati il risultato di uno squilibrio e classificate in 4 gruppi:

  1. casuali,
  2. fisiche,
  3. naturali e
  4. mentali.

Il compito del medico è valutare l’equilibrio dei vari elementi in gioco nell’organismo, prescrivendo il trattamento che riporterà il corpo all’armonia.

ayurveda-prevenzione-pancialeggera

Quando la malattia si è già sviluppata, si concentra sulla cura della sua origine, non sui sintomi. Il medico ayurvedico tende a identificare la disposizione/costituzione innata di ciascun paziente, determinata al momento del concepimento. Lo stile di vita personale, la dieta e le fasi lavorative ed esistenziali sono presi in considerazione insieme a un esame fisico di urina, feci, sudore, cute, unghie, occhi, lingua e voce.


Prodotti consigliati:

L’ayurveda raccomanda di selezionare delle bevande personalizzate di tipo Vata, Pitta o Kapha secondo la stagione o la costituzione. Questi tè di erbe e spezie, grazie al loro straordinario sapore, aiutano a ristorare ed equilibrare la mente ed il corpo. Scegliere il tè preferito oppure quello in accordo con il Dosha che si desidera equilibrare.


I trattamenti prescritti possono comprendere:

  • cambiamenti di dieta,
  • digiuni,
  • esposizioni al sole,
  • massaggi,
  • bagni,
  • inalazioni,
  • clisteri,
  • medicinali omeopatici e naturopatici,
  • meditazione,
  • yoga e
  • tecniche di respirazione yoga.

medicina-ayurvedica-yoga-pancialeggera

Lo yoga e le tecniche di respirazione yoga sono considerati particolarmente importanti per la loro capacità di controllare la mente attraverso la disciplina fisica del corpo, che, a sua volta, può rafforzare la capacità della mente d’influenzare la salute complessiva dell’organismo.

Anche la meditazione è apprezzata per la sua capacità di ridurre lo stress e la tensione.

La medicina ayurvedica è stata inizialmente diffusa nei paesi occidentali da Maharishi Mahesh Yogi, e più recentemente dall’opera del dott. Deepak Chopra, il cui lavoro enfatizza molto il ruolo della consapevolezza nella terapia medica.


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.


Macrolibrarsi.it

Bietole rosse – ricetta di contorno facile, veloce e salutare

Le nuove verdure di stagione aprono la primavera con un’infinità di colori e sapori. Facendo la spesa l’altro giorno ho trovato delle bellissime e freschissime bietole rosse ed oggi vorrei condividere con voi la ricetta di un contorno facile e veloce per portare un po’ di allegria e di colore in tavola.

bietole-rosse-pancialeggera

Lo sapevi che: Le bietole rosse sono ricche di sali minerali e vitamine ed hanno proprietà:

- Antianemiche: per la presenza di acido folico e ferro.

- Rinfrescanti e diuretiche: sono indicate nei casi di cistite e di malattie renali in quanto facilitano l’eliminazione delle sostanze tossiche e dei grassi in eccesso presenti nell'organismo, stimolano inoltre la produzione dei succhi gastrici e della bile, aiutando la digestione.

- Regolatrici delle attività intestinali: le fibre contenute aiutano la motilità intestinale e quindi in caso di stitichezza.

- Protettive nei confronti dello sviluppo delle malattie tumorali.

Contorno facile, veloce e salutare di bietole rosse

Questa e una ricetta doppia perché prevede la cottura separata delle coste di bietola e delle foglie.

coste-foglie-bieta-pancialeggera

Ingredienti:

  • bietole rosse – 1 cespo
  • farina di mais q.b.
  • erbe aromatiche (a piacere: origano, maggiorana, timo…)
  • parmigiano reggiano grattugiato (facoltativo)
  • sale
  • olio EVO q.b.
  • aglio

Coste di bietole rosse al forno:

  1. Dividere le coste dalle foglie (che andranno cucinate dopo in padella). Lavarle e tagliarle in parti uguali. Sbollentare le coste in acqua per 2-3 minuti, scolare e asciugare tamponando con un panno o con della carta da cucina.
  2. Mescolare in una ciotola un po’ di farina di mais con le erbe aromatiche, il sale ed il parmigiano (a piacere). Passare per bene su ogni lato le coste nella ciotola. Adagiarle su una teglia ricoperta con carta forno e spruzzare con dell’olio EVO.
  3. Infornare le coste di bietole rosse in forno già caldo a 200 gradi per 15 min. circa.

coste-bietole-rosse-al-forno-ricetta-pancialeggera

Foglie di bietole rosse in padella:

Far appassire le foglie di bietola in una padella con un po’ di olio, sale e qualche spicchio d’aglio. A fine cottura aggiungere del parmigiano grattugiato a piacere.

Questo contorno leggero e saporito è perfetto per accompagnare secondi piatti di carne o come antipasto. Le foglie di bietole rosse si prestano anche come ripieno per torte salate o panini.

foglie-bietole-rosse-in-padella-ricetta-pancialeggera

Ed ecco il piatto completo.

bietole-rosse-ricetta-pancialeggera

 

Bon-Appetit-ricette-pancialeggera


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.


Macrolibrarsi.it

Consigli di lettura:

Tutto sulle verdure, la loro stagionalità, come cucinarle e come gustare al meglio ciò che hanno da offrirci stagione dopo stagione!


Integratore “Mushroom Gold” – Maitake, Reishi e Shiitake per aumentare le difese immunitarie e prolungare la giovinezza

Durante il cambio di stagione le nostre difese immunitarie hanno bisogno di un aiuto in più per poter proteggere il nostro organismo dai patogeni esterni. “Mushroom Gold” è un integratore alimentare che fornisce un valido sostegno al nostro sistema immunitario e ci aiuta a mantenerci giovani e forti.

Cos’è “Mushroom Gold”?

“Mushroom Gold” è una miscela organica SINERGICA di funghi Maitake, Reishi e Shiitake con Nutrigest TM (alghe, Spirulina e zenzero).

Mushroom Gold Ingredienti

Il Maitake

maitake-pancialeggera

Chiamato anche Grifola frondosa, il Maitake è un fungo medicinale che possiede principi attivi capaci di rinforzare le difese immunitarie. Questi principi attivi sono rappresentati soprattutto dai betaglucani.

I betaglucani sono una lunga catena di particolari zuccheri, considerati ormai un vero e proprio farmaco naturale con proprietà̀ immunostimolanti.

L’assunzione di Maitake stimola l’attività di particolari globuli bianchi – macrofagi, linfociti T e cellule NK (natural killer) – potenziando la risposta immunitaria.

Oltre alle proprietà immunomodulanti e immunostimolanti, il Maitake esercita effetti protettivi nei confronti di alcune patologie neoplastiche a tendenza metastatica o ad alto tasso di recidiva. Alcune ricerche hanno investigato l’efficacia di estratti di maitake nell’indurre la morte programmata delle cellule del tumore alla prostata e del cancro al seno.

Inoltre, questo fungo svolge una potente azione nella sindrome metabolica e di riduzione della glicemia, che tutti i funghi hanno, ma il Maitake in particolare ha azioni multiple di regolarizzazione della glicemia.

Il Maitake contiene ergosterolo (precursore della vitamina D), vitamine del gruppo B, magnesio, potassio, calcio e acidi grassi polinsaturi.

Il Reishi

reishi-pancialeggera

Chiamato anche Ganoderma Lucidum o, semplicemente, Ganoderma, il reishi è un fungo officinale che si dice abbia proprietà miracolose.

Il reishi contiene i seguenti principi attivi:

  • I polisaccaridi β-glucani e gli etero-β-glucani, molecole notoriamente anti-tumorali ed immunostimolanti
  • Proteine definite Ling Zhi-8 (LZ-8), peptidi anti-allergici, ipocolesterolemizzanti ed ipotensivi
  • Acidi ganoderici (triterpeni), steroli in grado di ridurre le reazioni allergiche limitando la produzione di istamina, ottimizzando la respirazione cellulare e favorendo la funzionalità epatica.

Il Ganoderma o Reishi ha seguenti azioni benefiche:

  • analgesico,
  • antiallergico,
  • preventivo dalla bronchite,
  • anti infiammatorio,
  • stimolante le cellule immunitarie Natural Killer (NK),
  • antibatterico per effetto dell’immunostimolazione,
  • antivirale per l’aumento della produzione di interferone,
  • antiossidante,
  • antitumorale,
  • ipotensivo,
  • ipocolesterolemizzante,
  • cardio tonico,
  • antidepressivo e rilassante,
  • mucolitico,
  • ostacola il virus HIV (sia in vitro che in vivo),
  • migliora la funzionalità cortico-surrenalica ecc.

Lo Shiitake

shiitake-pancialeggera

Chiamato anche Lentinula edodes, lo Shiitake è un fungo medicinale dalle proprietà proprietà immunostimolanti – immunomodulanti.

Altre proprietà dello shiitake:

  • contribuisce a inibire la proliferazione delle cellule cancerose in alcune neoplasie;
  • utile nell’abbassare il colesterolo e nel prevenire l’aterosclerosi;
  • azione protettiva del fegato e promuove la formazione di anticorpi contro l’epatite B;
  • combatte virus, batteri ed alcune infezioni fungine, come quelle provocate da Candida albicans;
  • effetto prebiotico – stimola nell’intestino la formazione di una flora batterica “buona”;
  • contrasta la carie, grazie al potere germicida nei confronti delle specie di streptococco che si annidano nella placca dentale;
  • aiuta nelle situazioni di sovraffaticamento fisico e psichico.

Dal punto di vista nutrizionale lo shiitake contiene: amminoacidi essenziali, minerali (potassio, calcio, magnesio, manganese, ferro, rame e zinco), vitamine del gruppo B ed ergosterolo, precursore della vitamina D.

Perché scegliere “Mushroom Gold”?



I complementi nutritivi di “Mushroom Gold” possono contribuire ad apportare benefici a molte funzioni chiave dell’organismo, come il sistema immunitario, nervoso e digestivo, grazie al miglioramento del benessere generale e della vitalità, attraverso l’approvvigionamento essenziale e generoso di vitamine, minerali e fitonutrienti.

Questa formula ad ampio spettro contiene la più alta qualità biologica di erbe coltivate in modo sostenibile ed accuratamente selezionate.

“Mushroom Gold” è:

  • Adatto ai vegetariani e vegani.
  • Libero da prodotti lattiero-caseari, grano, glutine, zuccheri aggiunti e soia.
  • Realizzato senza organismi geneticamente modificati.
  • Privo di conservanti, coloranti o additivi sintetici.

Come assumere “Mushroom Gold”?

Si prendono 2 capsule 2 volte al giorno prima dei pasti.

“Mushroom Gold” è stato formulato per l’utilizzo quotidiano anche per lungo tempo, da adulti e bambini, senza essere però un sostituto dei cibi ma piuttosto un complemento naturale a una dieta variata ed equilibrata.

Controindicazioni:

  1. Allergia ai funghi.
  2. Non deve essere assunto da chi abbia subito un trapianto d’organo.
  3. Cautela va osservata anche qualora si sia in cura con ipoglicemizzanti orali, la cui azione può essere rafforzata.

Per maggiori informazioni su questo prodotto e sulle modalità d’acquisto, clicca QUI.


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.

Macrolibrarsi.it

I 7 alimenti più ricchi di acido folico

Sentiamo parlare di acido folico (o vitamina B9) soprattutto in relazione ad una gravidanza, ma questa vitamina è indispensabile per moltissimi processi ed è importante garantire il fabbisogno giornaliero di acido folico per prevenire l’anemia, la leucopenia, la trombocitopenia, la stomatite, la gastrite, l’enterite ecc.

Scopriamo dunque dove si trova l’acido folico e quali sono i sette alimenti più ricchi di vitamina B9.

1 – Lattuga a foglia larga

acido-folico-lattuga

Le foglie più scure di lattuga sono quelle più ricche di acido folico.

100 g di lattuga contengono 1700 µg di acido folico.

Lo sapevi che: L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) consiglia l'assunzione quotidiana di 200 µg di folati per gli adulti, di 50 µg per i bambini, 400 µg in gravidanza al fine di prevenire la comparsa di spina bifida e, nell'allattamento, 300 µg.

2 – Fegato

acido-folico-fegato-pancialeggera

Il fegato più consumato è quello di vitello, di maiale oppure i fegatini di pollo. Il fegato è un prodotto dalle concentrazioni nutrizionali ineguagliabili, che consente di raggiungere facilmente il fabbisogno raccomandato di tantissime vitamine e minerali (come l’acido folico ed il ferro in gravidanza) conservando un certo equilibrio tra i macronutrienti energetici.

100 g di fegatini di pollo contengono 800 µg di acido folico.

100 g di fegato di vitello contengono 560 µg di acido folico.

3 – Germe di grano


Germe di Grano - "Easy to Go"
Per una colazione sana e naturale

Voto medio su 22 recensioni: Da non perdere

€ 1.79

Il germe di grano è un vero e proprio concentrato di sostanze nutritive come aminoacidi, acidi grassi, sali minerali, vitamine del gruppo B e tocoferoli (vit. E). Purtroppo durante il processo di raffinazione, la farina di frumento viene privata di buona parte del suo prezioso carico di fibre, vitamine e sali minerali. Nei cereali integrali sono invece presenti tutte e tre le parti del chicco e proprio per questo motivo le loro proprietà salutistiche sono ormai universalmente accettate.

100 g di germe di grano contengono 1500 µg di acido folico.

4 – Lievito di birra


Lievito Alimentare Scaglie
Fonte naturale di proteine, Vitamine B1 e B9

Voto medio su 192 recensioni: Da non perdere

€ 3.8

Il lievito di birra è un prodotto molto conosciuto, che viene utilizzato in particolare per la preparazione di alimenti salati o dolci ma e anche apprezzato come integratore naturale. Il lievito di birra contiene tutte le vitamine del gruppo B, dosate in buone proporzioni per una loro corretta integrazione.

Il lievito di birra è commercializzato sotto forma di fiocchi, polvere, tavolette e capsule.

100 g di lievito di birra contengono 1200 µg di acido folico.

5 – Fiocchi di mais

acido-folico-mais-pancialeggera

I fiocchi di mais sono conosciuti anche con il nome commerciale di corn flakes. Per garantire la presenza di tutti i nutrienti è importante scegliere i fiocchi di mais integrali e biologici.

Anche il pop corn è uno snack salutare e ricco di vitamine e minerali.

100 g di mais contengono 500 µg di acido folico.

6 – Tuorlo d’uovo

acido-folico-tuorlo-pancialeggera

Il tuorlo d’uovo perde una quantità di acido folico durante la cottura e per questo motivo è importante accompagnare l’uovo con delle verdure fresche o dell’insalata a foglia verde.

100 g di tuorlo d’uovo crudo contengono 300 µg di acido folico.

7 – Spinaci

acido-folico-spinaci-pancialeggera

Una tazza di spinaci lessi fornisce circa il 65% della quantità di acido folico di cui il nostro organismo ha bisogno ogni giorno, essendo una delle verdure a foglie verdi più ricche di questa sostanza.

Gli spinaci sono inoltre ricchi di fibre, che contribuiscono a ridurre i livelli di colesterolo e zucchero nel sangue, migliorando anche il transito intestinale.

100 g di spinaci lessi 290 µg di acido folico.

Altri fonti di acido folico sono gli ortaggi a foglia verde, i broccoli, le zucchine, i cavolini di Bruxelles, i carciofi, gli agrumi, i legumi (lenticchie e piselli secchi) ed i cereali.

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.

Macrolibrarsi.it