Pancia Piatta con l’Alimentazione

Pancia Piatta con l’Alimentazione
Condividi

Basta poco perché il nostro riflesso nello specchio non ci soddisfi più. Molto spesso è colpa di quella insidiosa “pancetta”, la cui tempistica di comparizione è a dir poco sbagliata. 🙂

Nella maggior parte dei casi, non è altro che gonfiore addominale e tono muscolare rilassato. Quest’ultimo, lo sappiamo, può essere gestito soltanto con regolare esercizio fisico. Molto spesso basterebbe seguire uno stile di vita attivo, fare delle passeggiate ecc., ma cosa si può fare per il gonfiore addominale?

Innanzitutto vediamo quali sono le fast-food-pancialeggeracause della pancia gonfia:

  • L’alimentazione (un consumo eccessivo di zuccheri, grassi, fritti, carni rosse, latticini, alcuni tipi di frutta e verdura, legumi ecc.).
  • Sedentarietà.
  • Situazione prolungata di ansia e stress.

Come possiamo difenderci e cosa si può fare per avere sempre la pancia piatta?

La risposta è: la dieta giusta e l’assunzione di batteri probiotici per riequilibrare la flora intestinale.

Pancia piatta con l’alimentazione:

Per avere una pancia piatta bisogna scegliere una dieta sana ed equilibrata, preferire le verdure cotte, consumare cibi ricchi di fibre, limitare il consumo di legumi, eliminare bevande gassate e alimenti con lieviti.

Questo è l’elenco di alimenti da evitare nel caso di gonfiore addominale:

latte, ricotta, insaccati, cipolla, cavolo, rapa, verza, cavolfiore, aglio, peperoni, radici amare, melanzane, minestre di verdura, cereali e derivati integrali, legumi, cibi ricchi di aria (panna montata, frappè), spezie, brodo di carne, frutta secca e oleosa, frutta, dolcificanti contenenti sorbitolo, mannitolo, xilitolo.

Se si soffre anche di flatulenza bisognerebbe rinunciare anche a:dieta-pancialeggera

patate dolci, scorze di agrumi, formaggio, castagne, anacardi, broccoli, cavoli, carciofi, avena, lievito presente nel pane.

Gli alimenti da preferire invece sono:

  • formaggi stagionati, come: grana, groviera, emmental, asiago;
  • prosciutto magro, culatello, bresaola;
  • mele, banane, spremute filtrate di agrumi;
  • carni bianche e rosse magre, pesci magri;
  • l’aceto di mele, grazie alla sua capacità di ristabilire l’acidità intestinale impedisce la crescita di batteri putrefattivi e fermentativi.

Non bisogna assolutamente avere fretta quando si mangia, masticate bene per non ingerire troppa aria e per digerire meglio il cibo consumato.


È sempre meglio cuocere la verdura, in modo tale che le fibre in essa contenute subiscano una parziale digestione che alleggerisce il lavoro dei batteri intestinali.

La frutta andrebbe consumata lontano dai pasti per evitare la fermentazione eccessiva.

Pancia piatta con integratori e tisane:

Per ridurre il gonfiore addominale, che molto spesso è causa di uno squilibrio della flora intestinale, è molto utile assumere integratori di fermenti lattici, probiotici e prebiotici per riequilibrare la flora intestinale. In questo caso gli integratori cosiddetti simbiotici.

Esistono anche degli integratori a base di erbe officinali che sono utili contro il gonfiore addominale e possono essere assunti dopo ogni pasto.

Integratori consigliati:

1 – Erbenzym Digest – Solgar

Un integratore alimentare a base di enzimi di derivazione naturale da maltodestrine fermentate (amilasi, proteasi, lactasi, pectinasi, lipasi, bromelina, cellulasi, papaina, invertasi, maltasi e alfa-galattosidasi) e Camomilla, Cumino, Finocchio, Zenzero e Anice per favorire la digestione e aiutare la regolare motilità gastrointestinale ed eliminazione dei gas.

Lo trovi QUI:

Erbenzym Digest - Integratore Alimentare a base di Erbe
Per la funzione digestiva e la regolare motilità gastrointestinale ed eliminazione dei gas

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

2 – Bioflor – Solgar

Un integratore alimentare contenente una miscela di ceppi probiotici (Lactobacillus acidophilus LA-5®, Bifidobacterium lactis BB-12®, Lactobacillus rhamnosus GG LGG®, Streptococcus thermophilus TH-4® e Lactobacillus paracasei ATCC 55544) utile per favorire l’equilibrio della flora intestinale. I microorganismi in questa formulazione sono microincapsulati in una matrice polisaccaridica che li rende gastroresistenti.

Lo trovi QUI:

Bioflor
Formulazione di probiotici per adulti

Voto medio su 13 recensioni: Da non perdere

3 – Ventre Piatto Plus

Un altro esempio è l’integratore Ventre Piatto Plus (Istituto Erboristico L’Angelica) che racchiude tutti i benefici dei semi di Anice Verde, del Finocchio e del Carvi, che favoriscono il benessere intestinale e una linea esteticamente migliore. Il Rabarbaro completa l’azione benefica delle altre piante offrendo un ulteriore aiuto alla digestione e alla funzionalità intestinale. 

Lo trovi QUI:

4 – Herbfit Detox Carbon Active

Un altro integratore consigliato per prevenire ed alleviare il gonfiore addominale è Herbfit Detox Carbon Active. Questo prodotto naturale al 100% contiene non solo è un ottimo rimedio per la pancia piatta, ma aiuta a stimolare il metabolismo, a disintossicare l’organismo, ad evitare l’assorbimento di grassi e zuccheri e, di conseguenza, ad ottenere anche un effetto snellente.

Ingredienti: semi di finocchio, anice, carbone vegetale attivo, Lactobacillus Acidophillus (SGL11) – 70 Miliardi di Corpi Microbici.

Lo trovi QUI:

detox carbon active

Le tisane (calde o fredde d’estate) a base di finocchio, sedano o menta favoriscono l’eliminazione dei gas e la digestione. Anche le bevande al karkadè hanno proprietà digestive e diuretiche e aiutano ad ottenere la pancia piatta.

Oltre alla dieta, è importante adottare uno stile di vita attivo, utile anche nella gestione dello stress quotidiano e dell’ansia. Essere in movimento costante aiuta il nostro intestino a funzionare meglio e quindi a prevenire il gonfiore addominale.

Un’alimentazione equilibrata, uno stile di vita sano e l’assunzione di integratori giusti sono la combinazione vincente per avere sempre la pancia piatta.

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, e lasciamo un commento.

Grazie di cuore! 



Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *