Tag: influenza

Apix Propoli contro i sintomi del raffreddore

Apix Propoli contro i sintomi del raffreddore

La linea Apix Propoli della Bios Line è una serie di prodotti studiati appositamente per combattere i sintomi del raffreddore in modo naturale.   I farmaci, è risaputo, curano da una parte e distruggono dall’altra. Non voglio assolutamente sminuire il ruolo dei farmaci in alcuni […]

14 sintomi da carenza di vitamina D

14 sintomi da carenza di vitamina D

Garantire il fabbisogno di vitamina D è indispensabile nell’arco di tutta la vita per godere di buona salute e vivere felici. Bisogna correre subito ai ripari, quando avvertiamo i sintomi da carenza di vitamina D.   Chi non ricorda la tortura dell’olio di fegato di merluzzo […]

Dal raffreddore alla cistite – i migliori antibiotici naturali ed alcune ricette di rimedi da preparare a casa.

Dal raffreddore alla cistite – i migliori antibiotici naturali ed alcune ricette di rimedi da preparare a casa.

La cipolla e l’aglio sono due dei rimedi antibatterici naturali più noti. Ma la natura è molto più generosa e ci offre una gamma vasta di rimedi naturali antibiotici, adatti per curare numerosi sintomi e disturbi, dal raffreddore, ai sintomi influenzali e alla cistite. Ecco quali sono i migliori antibiotici naturali, come e quando usarli ed alcune ricette utili che possiamo preparare a casa.

I migliori antibiotici naturali:

Cipolla

migliori-antibiotici-naturali-cipolla

La cipolla è uno degli ingredienti base dei tantissimi rimedi della nonna, ed è molto efficace per curare la tosse (espettorante) ed il raffreddore, e per rafforzare le difese immunitarie.

Le cipolle sono ricche di zolfo, quercetina ed inulina, molto utili per combattere virus, batteri e lieviti. Grazie alle loro proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, antiossidanti ed antivirali, le cipolle sono utili per curare le infiammazioni delle vie respiratorie ed i sintomi influenzali in generale.

Grazie inoltre alla presenza di un enzima chiamato allinasi, dalle potenti virtù antisettiche, le cipolle sono utili per curare le infezioni dentali e gengivali. In questo caso basta masticare un pezzettino di cipolla fresca.

Ricetta anti-tosse ed anti-bronchite:

Mescolate il succo di una cipolla con un cucchiaio di miele. Si consiglia di prendere un cucchiaio di questo “sciroppo” ogni due ore. Questo rimedio si può prendere da solo oppure aggiunto ad un po’ di acqua tiepida.

Origano

migliori-antibiotici-naturali-origano

L’origano è una spezia molto amata ed utilizzata in cucina, ma non tutti sanno che l’origano è anche un potente antibatterico ed antimicotico, oltre che analgesico.

In fitoterapia l’origano viene utilizzato soprattutto sotto forma di olio essenziale, oppure infusi o decotti e può risultare efficace per curare micosi, tosse, disturbi gastrointestinali.

L’olio essenziale di origano è un potente antibatterico (utile sia contro i batteri Gram-positivi, come, ad esempio lo Staphylococcus aureus; che nei confronti dei batteri Gram-negativi, come l‘Escherichia coli) ed antimicotico (utile ad esempio contro la Candida albicans).

! L’olio essenziale di origano deve essere utilizzato con grande cautela, perché può essere molto irritante per la cute e per le mucose.

Come decotto o infuso l’origano è utile in caso di disturbi mestruali, è utile per curare parassiti e virus, raffreddori, stati influenzali, tracheite e possiede proprietà digestive (digestione lenta, meteorismo, acidità e bruciore di stomaco ecc.), antispastiche ed anti-cellulite.

L’origano può essere utilizzato, per fare i suffumigi utili in caso di raffreddore, bronchite ed asma.

Ricetta infuso di origano:

Versare due cucchiai di foglie e fiori di origano essiccati in una tazza di acqua bollente. Coprire e lasciare in infusione per 10 minuti circa. Filtrare e bere due tazze al giorno in caso di influenza ed una tazza dopo i pasti in caso di problemi di digestione.

Aglio

migliori-antibiotici-naturali-aglio

L’aglio è ricchissimo di principi attivi dal potere antibiotico. È uno dei rimedi antibatterici ed antisettici naturali più potenti. L’aglio è un vero e proprio farmaco, utile per curare diversi infezioni. Grazie al suo utilizzo per curare le ferite dei soldati russi durante la seconda guerra mondiale, l’aglio fu chiamato “la penicillina russa”.

L’aglio è ricchissimo di olio essenziale, vitamine (A, B1, B2, PP, C), minerali ed oligoelementi, utili per rafforzare il sistema immunitario e per combattere infezioni, problemi circolatori ed ipertensione. L’aglio inoltre è un potente vermifugo, espettorante e depurativo.

L’aglio può essere consumato come succo, infuso, decotto, sciroppo, tintura o liquore.

Ricetta di infuso di aglio anti-raffreddore:

Fare bollire in un litro d’acqua 6 spicchi di aglio per 10 minuti circa. Spegnere e lasciare intiepidire. Aggiungere il succo di mezzo limone e bere, sorseggiando lentamente, ½ tazza fino a tre volte al giorno.

Miele

migliori-antibiotici-naturali-miele

Il miele è un prodotto naturale davvero fantastico. Non è solo un alimento sano e delizioso, ma è anche un rimedio potentissimo contro diversi tipi di batteri. Per questo motivo il miele è un rimedio universale, efficace per combattere una vasta gamma di sintomi e disturbi, oltre che per rafforzare le difese generali dell’organismo.

Il potere antibatterico è diverso per ogni tipo di miele. Vi sono diversi fattori che influiscono sulle capacità antisettiche e disinfettanti del miele, e fra i tipi di miele maggiormente consigliati vi sono il miele di melata, il miele di dente di leone, il miele di lavanda, il miele di acacia, il miele di millefiori ed il miele di castagno.

Ricetta semplice contro il mal di gola e la tosse:

Sciogliere un cucchiaino di miele in una tazza di acqua tiepida. Aggiungere un cucchiaio di succo di limone e bere più volte al giorno.

Zenzero

migliori-antibiotici-naturali-zenzero

Sempre più amato anche dai consumatori italiani, lo zenzero non è solo una spezia, ma anche un rimedio naturale dalle potenti proprietà antibiotiche.

Utilizzato come decotto o infuso, lo zenzero può risultare molto efficace per curare mal di gola, faringiti, laringiti, tracheiti, infezioni ed infiammazioni delle vie respiratorie.

Ricetta decotto di zenzero:

Fare bollire alcuni pezzetti (3-4) di zenzero spessi 1 cm in una tazza di acqua (200 ml) per 5 minuti circa. Fare intiepidire, filtrare e bere due volte al giorno.

Echinacea

migliori-antibiotici-naturali-echinacea

L’echinacea è un’altra valida alternativa fitoterapica agli antibiotici da banco.

Conosciuta soprattutto per le sue proprietà immunostimolanti, l’echinacea è anche un potente antibatterico, utile per trattare mal di gola, tosse, bronchite, ma anche infezioni alle vie urinarie come la cistite e l’uretrite.

L’echinacea ha anche un’importante azione antivirale, e ciò la rende adatta per curare diversi tipi di influenza.

Ricetta decotto di echinacea:

Fare bollire un cucchiaio di erba in due tazze d’acqua per qualche minuto. Spegnere e lasciare intiepidire. Consumare due tazze al giorno.

Propoli

migliori-antibiotici-naturali-propoli

Il propoli è una sostanza prodotta dalle api per proteggere l’alveare dalle malattie e dai predatori. Composto da resine, balsami (50%), cere (30%), olii essenziali (10%), flavonoidi, pollini, sali minerali e vitamine, il propoli è una sostanza preziosissima da importanti proprietà antimicrobiche.

Il propoli svolge sia un’azione batteriostatica (impedisce la moltiplicazione dei germi, dei batteri e dei virus), che un’azione battericida, andando così a rafforzare le difese naturali dell’organismo. L’uso di propoli è molto efficace nel trattamento dei disturbi delle vie aeree (tosse, raffreddore); mal di gola, faringiti, laringiti, tracheiti, tonsilliti; afte e gengiviti; patologie del tratto urinario, così come in caso di virus influenzali e parainfluenzali.

Oltre all’azione antisettica, il propoli ha anche un’attività antimicotica, utile in caso di candidosi e micosi.

La propoli si usa più spesso sotto forma di tintura madre (da assumere diluita in acqua) oppure estratto secco (da assumere fino ad un massimo di 1 gr tre volte al dì).

Leggi QUI la mia recensione di una linea di prodotti naturali a base di propoli ed altri estratti naturali, efficace per curare i sintomi influenzali ed il raffreddore.

Limone

migliori-antibiotici-naturali-limone

Il limone, insieme al miele e all’aglio è da secoli considerato una vera e propria medicina, in grado di aiutare l’organismo a lottare contro il raffreddore e le influenze.

Ricchissimi di Vitamina C e di flavonoidi, i limoni sono un valido aiuto per le nostre difese immunitarie, ma non solo. Questi frutti profumati possiedono anche importanti virtù antibatteriche ed antiparassitarie. Per questo motivo il succo di limone può essere molto efficace in caso di mal di gola, gengivite, stomatite, tonsillite, affezioni della pelle ecc.

In caso di mal di gola, ad esempio, si consiglia di fare dei gargarismi con del succo di limone.

Ricetta infuso di limone ed aglio:

Fare bollire a fuoco basso, per una decina di minuti, un limone intero (biologico) ed uno spicchio d’aglio in un pentolino coperti d’acqua. Fare intiepidire, togliere il limone e l’aglio e bere più volte al giorno (ogni 4 ore in caso di febbre). Questo rimedio è utilissimo in caso di febbre, raffreddore, influenza ed altri tipi di virus (herpes).

Uva ursina

migliori-antibiotici-naturali-uva-ursina

L’uva ursina ha enormi proprietà antinfiammatorie ed antibatteriche, ed è utile soprattutto per combattere le infezioni delle vie urinarie (cistiti ed uretriti).

L’uva ursina risulta molto efficace contro batteri come Proteus vulgaris, Klebsiella pneumoniae, stafilococchi ed Escherichia coli, e possiede anche un’azione protettiva delle mucose delle vie urogenitali, antinfiammatoria e diuretica.

Questo rimedio si trova in commercio sotto forma di compresse, tinture madri, bustine ed infusi.

Leggi QUI la mia recensione di un integratore naturale a base di uva ursina ed altri estratti naturali, utile in caso di cistiti o uretriti.

Eucalipto

migliori-antibiotici-naturali-eucalipto

In fitoterapia, l’eucalipto è una delle erbe più importanti nella cura delle malattie respiratorie e da raffreddamento. Grazie alle sue proprietà espettoranti ed antibatteriche, l’eucalipto è efficace nel trattamento della tosse, artrite, febbre, sinusite, sintomi influenzali ecc. viene utilizzato principalmente l’olio essenziale di eucalipto.

Rimedio per il mal di gola:

Diluire alcune gocce di olio essenziale di eucalipto in un bicchiere di acqua tiepida ed effettuare dei gargarismi due volte al giorno.

Timo

migliori-antibiotici-naturali-timo

L’olio essenziale di timo è un potentissimo antibiotico, antivirale ed antimicotico naturale. È molto indicato per curare i malanni di stagione, tosse e raffreddore.

L’olio essenziale di timo di usa sia per disinfettare l’ambiente (con l’aiuto di un diffusore elettrico – basta una goccia per ogni mq), sia per fare dei suffumigi molto utili in caso di tosse ed infiammazioni delle vie aeree.

! Anche l’olio essenziale di timo, come quello di origano, deve essere utilizzato con grande cautela, perché può essere molto irritante per la cute e per le mucose.

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici e lasciami un commento. Grazie di cuore!

L’arma più efficace nella prevenzione contro virus e batteri – le mani. Alcuni accorgimenti per non ammalarsi.

L’arma più efficace nella prevenzione contro virus e batteri – le mani. Alcuni accorgimenti per non ammalarsi.

Si sa, prevenire è meglio che curare e un pizzico di attenzione in più alle nostre mani può rivelarsi un metodo infallibile nella prevenzione contro virus e batteri. Seguire alcuni accorgimenti per non ammalarsi diventa attuale soprattutto durante la stagione fredda, caratterizzata dall’aumento di casi […]

Dallo zenzero al Reishi – 7 rimedi naturali per combattere la febbre

Dallo zenzero al Reishi – 7 rimedi naturali per combattere la febbre

I primi freddi portano con sé tanti malanni di stagione, influenze e raffreddori, caratterizzati spesso da un sintomo molto frequente – la febbre, che può essere combattuta efficacemente con alcuni rimedi naturali. Cos’è la febbre? La febbre è un sintomo – un aumento anomalo della […]

InfoPills: Sindrome parainfluenzale, influenza o raffreddore?

InfoPills: Sindrome parainfluenzale, influenza o raffreddore?

Ne sentiamo spesso parlare e forse l’abbiamo anche avuta, ma sappiamo davvero cos’è l’influenza e cosa fare quando avvertiamo i sintomi influenzali?

 

Come distinguere fra sindromi parainfluenzali, influenza e raffreddore?

 

La maggior parte delle persone al primo malessere pensa che ha l’influenza, ma le cose non stanno proprio così. Esistono diversi tipi di microorganismi responsabili delle patologie invernali, si tratta di batteri e virus.

Per prima cosa dobbiamo saper distinguere tra sindromi parainfluenzali, influenza e raffreddore.

Cosa sono le sindromi parainfluenzali?

 

Le sindromi parainfluenzali vengono spesso chiamate i virus dei bambini e sono molto simili all’influenza, ma di solito più leggere e soprattutto sono causate da una specie di virus chiamata paramixovirus (HPIV).

Le parainfluenze interessano soprattutto i bambini piccoli: sono responsabili del 30-40 per cento di tutte le infezioni acute delle vie respiratorie nei neonati e nei bambini, e sono la causa più comune della laringotracheobronchite acuta.

Negli adulti, le sindromi più comuni sono respiratorie (dal comune raffreddore fino a malattie simil-influenzali e polmoniti) e gastro-intestinali.

 

I sintomi più comuni nelle sindromi parainfluenzali:

 

sindromi_parainfluenzali-pancialeggera

Cosa fare?

La miglior cura è il riposo e il caldo. Se la febbre si alza troppo o il malessere aumenta troppo, va sempre consultato il medico.

Cos’è l’influenza?

 

L’influenza è causata dal virus chiamato ortomixovirus, una specie di virus che subisce delle micromodificazioni ogni anno, per cui il nostro sistema immunitario si trova spesso senza la capacità di riconoscere subito il “nemico” e quindi soccombe al virus.

I pazienti più colpiti da influenza sono i neonati ed i soggetti con più di 65 anni di età: queste sono infatti le fasce di popolazione con un sistema immunitario rispettivamente non ancora sviluppato o debilitato, che rischiano quindi anche lo sviluppo di complicazioni come polmoniti e/o bronchiti.

Dal punto di vista medico la definizione di malato influenzale prevede una sintomatologia respiratoria comparsa improvvisamente, febbre oltre i 38°, almeno uno tra i seguenti sintomi:

  • cefalea,
  • malessere diffuso,
  • sudorazione,
  • brividi,
  • mancanza di appetito;

ed almeno uno dei seguenti sintomi respiratori:

  • tosse,
  • mal di gola,
  • congestione nasale.

 

I sintomi più comuni in caso di influenza:

 

influenza_sintomi-pancialeggera

Cosa fare?

La cura dell’influenza può essere solamente sintomatologica e i sintomi possono essere alleviati anche con i classici rimedi della nonna.

L’influenza si può prevenire grazie ai vaccini che sono creati utilizzando il virus dell’anno precedente che di solito è efficace anche sull’influenza dell’anno in corso (le modifiche del virus non sono così significative). Chi si è preso l’influenza l’anno prima di solito non si ammala di influenza l’anno successivo. Questo non significa che non può essere soggetto di sindromi parainfluenzali o raffreddamenti.

 

Cos’è il raffreddore?

 

Le malattie da raffreddamento, a differenza delle sindromi parainfluenzali e dell’influenza, sono causate dai batteri. Questi batteri sono degli organismi completi, in grado di replicarsi autonomamente e di vivere anche al di fuori del corpo umano.

Avete mai sentito parlare dei stafilococchi, streptococchi ecc.? Sono i batteri che invadono il nostro organismo quando il nostro sistema immunitario è indebolito e non riesce più a fronteggiarli. Ecco insorgere mal di gola, tosse, raffreddore – a seconda della zona dove i batteri si moltiplicano.

 

I sintomi più comuni in caso di raffreddore:

raffreddore_sintomi-pancialeggera

Cosa fare?

Ecco in questo caso, la cura prevede l’uso degli antibiotici, ma solo se la febbre è elevata e su prescrizione del medico curante: mai autosomministrarsi questi farmaci. Si possono anche usare i classici rimedi naturali: tisane, decotti, oli essenziali ecc.

 

E’ fondamentale capire bene di cosa si tratta e distinguere fra l’influenza, il raffreddore o sindromi parainfluenzali. Una diagnosi corretta, infatti,  è indispensabile per la scelta della terapia giusta da seguire.

 

Prodotti consigliati:


 

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici e lasciami un commento.

Grazie di cuore! 



Mela Cotogna – Le Proprietà Benefiche di un Frutto Dimenticato

Mela Cotogna – Le Proprietà Benefiche di un Frutto Dimenticato

L’autunno per me è sempre stato legato al ricordo della marmellata di noci che preparava mia nonna e al profumo unico delle mele cotogne. Definito da tanti come il frutto dimenticato (forse un po’ per il suo sapore aspro se mangiata fresca), la mela cotogna meriterebbe […]