Autore: Martina Ventura

InfoPills: Cosa sono le difese immunitarie?

InfoPills: Cosa sono le difese immunitarie?

Si sente spesso parlare dell’importanza di mantenere e rafforzare le nostre difese immunitarie, specie durante la stagione fredda, quando siamo più esposti a sbalzi termici e condizioni climatiche difficili. Siamo abituati ad associare questo termine ad uno stato di benessere generale senza riuscire a comprendere […]

Carbone – rimedio naturale antico

Carbone – rimedio naturale antico

Il carbone (carbone attivo) viene consigliato spesso come rimedio naturale efficace contro il gonfiore addominale, un disturbo fastidioso e molto comune, dovuto alla formazione di gas in eccesso. Ma il carbone è utile per contrastare anche tanti altri sintomi dell’apparato gastro-intestinale. Vediamo quali sono le […]

InfoPills: Malnutrizione e Denutrizione – differenze e sintomi

InfoPills: Malnutrizione e Denutrizione – differenze e sintomi

Malnutrizione e denutrizione sono due termini spesso usati come sinonimi, tuttavia indicano due situazioni diverse. In questo breve post cercheremo di comprenderne le differenze.

 

Cos’è la Malnutrizione?

 

Definizione:

La malnutrizione è uno squilibrio, prolungato nel tempo, nell’apporto di nutrienti a causa sia di un’alimentazione scarsa e povera di vitamine o minerali (chiamata anche malnutrizione per difetto o iponutrizione, prevalente nei paesi poveri), sia ad una sovralimentazione (chiamata anche malnutrizione per eccesso, prevalente nei paesi ricchi).

 

Cos’è la Denutrizione?

Definizione:

è una forma di malnutrizione per difetto – uno stato di deperimento organico provocato da una carenza alimentare protratta e riguarda principalmente l’apporto energetico o proteico-energetico, ma potrebbe riferirsi anche agli effetti dell’insufficienza di nutrienti protettivi non energetici (vitamine, minerali).

 

Quindi, la denutrizione è una conseguenza della malnutrizione.

 

Le principali cause delle malattie nutrizionali sono essenzialmente tre:

  1. l’eccesso di cibo o ipernutrizione, che provoca obesità;
  2. la cattiva qualità del cibo, o deficienza dietetica qualitativa;
  3. l’insufficienza di cibo o insufficienza dietetica quantitativa che comporta uno stato di denutrizione o iponutrizione.

Quali sono i sintomi della malnutrizione?

 

Malnutrizione per eccesso:

 malnutrizione-per-eccesso-pancialeggera

  • trattandosi di un’iperassunzione calorica, il sintomo principale è l’aumento eccessivo di peso (obesità);
  • ipertensione arteriosa;
  • artrosi;
  • disturbi mestruali;
  • vene varicose;
  • iperuricemia;
  • ipertrigliceridemia;
  • ipercolesterolemia.

Malnutrizione per difetto:

denutrizione

  • Generali – debolezza, anoressia, anemia, ulcerazioni, diarrea, pigmentazione cutanea, ipotrofia temporale e calo ponderale.
  • Cute e similari – capelli fragili, facili ecchimosi, rash a componente desquamativa alle estremità inferiori del corpo.
  • Occhi – cecità notturna, secchezza, oftalmoplegia e macchie di Bitot.
  • Fauci – Glossite, cheilosi, riduzione del senso del gusto, sanguinamento gengivale e flogosi.
  • Neurologiche – disorientamento, neuropatia periferica, atassia cerebellare, perdita del senso di posizione.

Malattie collegate alla malnutrizione e alla denutrizione:

  • disturbi endocrini;
  • disturbi gastrointestinali;
  • patologie neurologiche;
  • fibrosi cistica;
  • miopatie;
  • osteoporosi;
  • gotta;
  • anemie;
  • spina bifida nel feto…

 

Guarda anche:


Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici e lasciami un commento.

Grazie di cuore!



Fiori di Bach – i fiori della gioia e della salute

Fiori di Bach – i fiori della gioia e della salute

“Se seguiamo i nostri veri istinti, desideri, pensieri, aneliti, non conosceremo altro che gioia e salute” (Dr. E.Bach, “Libera te stesso”  cap. IV). Una grande parte dei disturbi e dei sintomi fisici che lamentiamo quotidianamente sono la risposta del nostro organismo alle emozioni che viviamo, […]

InfoPills: Gastrite – Definizione, Sintomi, Cause e Cure

InfoPills: Gastrite – Definizione, Sintomi, Cause e Cure

Sono milioni di italiani che soffrono di gastrite, che può essere acuta oppure cronica.   Cos’è la gastrite?   La gastrite è un’infiammazione della mucosa gastrica (il rivestimento dello stomaco). Può insorgere all’improvviso e in modo violento – si tratta di gastrite acuta, oppure in maniera […]

InfoPills: Le Fibre Alimentari – Cosa Sono e Che Benefici Hanno?

InfoPills: Le Fibre Alimentari – Cosa Sono e Che Benefici Hanno?

La fibra alimentare è una componente molto importante di una dieta sana, se non addirittura indispensabile. La salute del nostro organismo in gran parte dipende dal consumo costante di alimenti che contengono fibre.

Ma vediamo cosa sono le fibre alimentari?

La fibra alimentare (o dietetica) rappresenta una classe di alimenti privi di valore nutrizionale. La fibra alimentare è costituita dalle parti commestibili dei vegetali, che non possono essere digerite nell’intestino tenue e transitano integre nell’intestino crasso.

fibre-cereali-pancialeggeraEsse includono:

  • i polisaccaridi non amilacei (ad esempio cellulosa, emicellulosa, gomme, pectine), gli oligosaccaridi (ad esempio l’inulina);
  • la lignina ed altre sostanze vegetali associate (ad esempio cere, suberina);
  • un tipo di amido noto come “resistente” (reperibile nei legumi, in semi e granaglie parzialmente macinati, in certi cereali per la prima colazione) perché non viene digerito nel tenue e giunge inalterato nell’intestino crasso.

Tipi di fibre alimentari:

A seconda della loro solubilità, esistono due tipi di fibre alimentari:

1 – solubili:

  • maggiormente fermentabili ad opera della microflora batterica presenta nell’intestino crasso.
  • hanno un’elevata capacità di idratazione.
  • aumentano la viscosità del contenuto intestinale.
  • hanno caratteristiche prebiotiche, ovvero in grado di stimolare selettivamente la crescita e/o l’attività metabolica di una serie di gruppi di microbi importanti per il regolare funzionamento dell’organismo.
  • riducono l’assorbimento di glucosio.
  • riducono l’indice glicemico dei cibi glucidici.
  • riducono l’assorbimento di colesterolo.
  • riducono l’assorbimento dei sali biliari.
  • non vengono escrete.

Polvere Solubile di Fibre
Integratore alimentare fonte di fibre, calcio, lino, pectina e Psillio

2 – insolubili

  • assorbono e trattengono acqua all’interno del lume intestinale.
  • trattengono gas all’interno del lume intestinale.
  • aumentano il volume e la morbidezza della massa fecale.
  • aumentano la velocità di transito della massa fecale.
  • puliscono l’intestino.
  • riducono i tempi di contatto con sostanze nocive o tossiche.
  • quasi totalmente escrete.

Perché sono importanti e quali benefici hanno le fibre?

  1. Migliorano la funzione intestinale ed aiutano a prevenire la stipsi (costipazione). Il consumo di alimenti ricchi di fibre, inoltre, può ridurre il rischio di malattie quali la diverticolosi o le emorroidi e potrebbero avere un effetto protettivo sul cancro intestinale.
  2. Controllo dell’indice glicemico e prevenzione del diabete.
  3. Prevenzione delle coronaropatie cardiache grazie al miglioramento dei livelli lipidici nel sangue (riducono l’assorbimento del colesterolo).
  4. Prevenzione dell’obesità e controllo del peso: le fibre aumentano la massa di cibo ingerita senza aggiungere calorie, ciò può portare ad un effetto di sazietà e, diminuendo l’appetito, essere d’aiuto nel controllo del peso.

Dove si trovano?

fibre-alimenti-pancialeggera

Quanta fibra consumare?

Il fabbisogno quotidiano di fibra è di 30 g per l’adulto e 0,5 g per kg di peso corporeo nel bambino, con un rapporto insolubili/solubili di 3:1. E’ importante anche non superare questi valori (soprattutto fibre insolubili) per non ostacolare eccessivamente l’assorbimento di micronutrienti preziosi per il benessere dell’organismo (vitamine e minerali).

Le malattie associate ad una dieta a basso contenuto di fibre:

  • Del colon: diverticolite (nell’ottocento la diverticolite era una malattia sconosciuta, la sua comparsa è coincisa con la diffusione degli alimenti raffinati (zucchero, farine, cereali), mentre prima si consumavano solamente cibi integrali), stitichezza, appendicite, emorroidi, cancro del colon, sindrome del colon irritabile, colite ulcerosa, malattia di Crohn.
  • Metaboliche: obesità, gotta, diabete, calcoli renali e calcoli biliari.
  • Cardiovascolari: ipertensione, malattie cerebrovascolari, ischemia e infarto del miocardio, vene varicose, trombosi delle vene profonde, embolia polmonare.
  • Altre: carie dentaria, malattie autoimmuni, anemia perniciosa, sclerosi multipla, ipertiroidismo e affezioni cutanee.

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.



20 alimenti che dovremmo e non dovremmo mangiare a colazione

20 alimenti che dovremmo e non dovremmo mangiare a colazione

Yogurt, caffè, spremuta d’arancia – questi sono alcuni degli alimenti che siamo abituati a consumare a colazione. Purtroppo alcuni cibi non andrebbero assunti a digiuno, perché possono causare disturbi più o meno fastidiosi. 10 alimenti che non dovremmo mangiare a colazione: 1 – Cibi lievitati […]

InfoPills: I Flavonoidi – cosa sono e che proprietà benefiche hanno?

InfoPills: I Flavonoidi – cosa sono e che proprietà benefiche hanno?

Contenute in grandi quantità nella frutta e nella verdura, queste sostanze apportato enormi benefici alla nostra salute e al nostro benessere.  Cosa sono i flavonoidi? I flavonoidi, chiamati anche bioflavonoidi, sono composti chimici naturali (pigmenti vegetali) diffusi nelle piante superiori e particolarmente conosciuti ed apprezzati […]

InfoPills: Cosa sono i diverticoli e la diverticolite?

InfoPills: Cosa sono i diverticoli e la diverticolite?

Se capita spesso di avvertire spasmi e dolori addominali localizzati sul lato sinistro della pancia, oppure i normali appuntamenti con il bagno sono andati in tilt e la stipsi si alterna con attacchi di diarrea, allora potrebbe esserci in atto un attacco di diverticolite – infiammazione dei diverticoli.

Ma cosa sono i diverticoli?

I diverticoli sono delle piccole sacche che si formano nell’intestino delle persone predisposte a questo disturbo. Sono dilatazioni che si creano soprattutto sugli ultimi 45 cm del colon. Il più delle volte non provocano disturbi, ma se si infiammano o si infettano, prende il via una diverticolite.

diverticoli-cosa-sono-pancialeggera

Quali sono i sintomi della diverticolite?

  • SPASMI / DOLORI addominali localizzati sul lato sinistro della pancia;
  • Periodi di STIPSI che si alternano con attacchi di DIARREA.

Generalmente si prova dolore nel quadrante addominale inferiore sinistro, da lieve a intenso. Questa sofferenza può manifestarsi in modo persistente o sotto forma di crampi.

Alcune persone possono avere anche una leggera febbre, avvertire sensibilità o gonfiore nella parte addominale inferiore e, talvolta, avere sangue nelle feci.

Occasionalmente i diverticoli si rompono e il contenuto dell’intestino penetra nei tessuti della parete intestinale , e talvolta nella cavità addominale. I batteri dell’intestino iniziano a moltiplicarsi in queste regioni portando a complicanze come: ascessi della parete intestinale e della vicina cavità addominale, fistole (dove l’infezione forma una comunicazione tra l’interno dell’intestino e altri organi vicini), peritonite (dove i batteri si diffondono liberamente nella cavità addominale) e occlusione intestinale.

Quali sono le cause della diverticolite?

  • alimentazione sbagliata e povera di fibre;
  • bibite ghiacciate;
  • fumo;
  • obesità;
  • meteorismo e/o stitichezza (stipsi) croniche;
  • difese immunitarie deboli;
  • mucosa intestinale debole;
  • assunzione di alcuni farmaci (terapie cortisoniche, chemioterapia);
  • CAUSE PSICOLOGICHE: stress, ansia, frustrazioni, insoddisfazioni ecc. Secondo la medicina cinese gli spasmi della diverticolite sono un “messaggio cifrato” che segnala frustrazioni che viviamo sul lavoro, nella vita di coppia, nella quotidianità, e che compensiamo proprio con un’alimentazione sbagliata.

L’intestino è il nostro secondo cervello e diventa la valvola di sfogo privilegiata delle emozioni più profonde. Se non riusciamo a realizzare quel che vogliamo o manchiamo un obiettivo prefissato da troppo tempo, l’intestino rallenta le sue funzioni e, complice la stipsi, la diverticolite ha la strada spianata.

Se invece viviamo con paura le prove che dobbiamo affrontare nel quotidiano, l’intestino si muove troppo, provocando attacchi di diarrea e infiammando i diverticoli.

Quali sono i rimedi contro la diverticolite?

In circa un quarto delle persone affette da diverticolite acuta è necessario ricorrere al trattamento chirurgico per drenare o asportare gli accessi, rimuovere l’ostruzione o chiudere le fistole.

Nella maggior parte dei casi, invece, è possibile tenere sotto controllo i sintomi, adottando degli accorgimenti e uno stile alimentare specifico:

1 – Dieta:

Cibi da evitarecibi raffinati, carne, dolci, cibi grassi, prodotti da forno preparati con farina bianca, frutta o verdura con molti semi (lamponi, fragole, more, fichi, pomodori, ecc.), noci, riso, caffeina.

Cibi utili: alimenti che hanno un alto contenuto di fibra (legumi, pane integrale e prodotti di cereali integrali), verdura (cruda o leggermente cotta o fermentata come i crauti), consumare frutta bio non sbucciata, frutta secca: uva, prugne, albicocche e datteri.

2 – Altri consigli:

  • Mantenere un consumo di liquidi costante e bere una quantità sufficiente di liquidi.
  • Assicurare regolarità intestinale e pulizia del colon regolare.
  • Fate regolarmente attività fisica.
  • Non usare lassativi o supposte.
  • Non fumare.
  • Allontanare le tensioni con calmanti naturali, massaggi rilassanti e meditazione.

Consigli di lettura:

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici e lasciami un commento.

Grazie di cuore!

Esaltatori di sapidità – cosa sono, dove si trovano e quanto male fanno?

Esaltatori di sapidità – cosa sono, dove si trovano e quanto male fanno?

Siamo abituati tutti ormai a leggere le etichette dei prodotti alimentari prima di decidere se acquistarli o meno. Fra gli ingredienti di tanti prodotti (dadi da brodo, condimenti, alimenti in scatola, piatti preparati, snack, alimenti surgelati, patatine ecc.) troviamo spesso gli esaltatori di sapidità, a […]