additivi_alimentari-pancialeggera

InfoPills: Additivi alimentari – cosa sono e quali sono quelli pericolosi?

Condividi con i tuoi amici!

Quasi tutti i prodotti alimentari che acquistiamo nei supermercati contengono additivi alimentari. Esistono additivi alimentari riconosciuti come pericolosi per la nostra salute e vietati in molti paesi, inclusa l’Italia. Ma non tutti gli additivi alimentari sono dannosi, alcuni apportano anche benefici.

Vediamo intanto cosa sono gli additivi alimentari?

Secondo la definizione dell’EUFIC (European Food Information Council) gli additivi alimentari sono:

tutte le sostanze che vengono aggiunte al cibo per aumentarne la sicurezza, il valore nutrizionale e/o l’aspetto o il gusto.

Quindi gli additivi alimentari vengono utilizzati principalmente per:

  • Garantire sicurezza e igiene
  • Migliorare la conservazione
  • Aumentare la disponibilità dei prodotti in tutte le stagioni
  • Migliorare o mantenere il valore nutrizionale
  • Migliorare l’appetibilità
  • Facilitare la preparazione degli alimenti

Gli additivi spesso hanno un ruolo importante e sono necessari perché è grazie al loro utilizzo che i prodotti alimentari sono più sicuri, più sani, più convenienti e più abbondanti.

Che significa la lettera E?

Gli additivi alimentari permessi sono classificati in diverse categorie a seconda della loro funzione ed ognuno ha un nome specifico ed un numero; identificativo preceduto dalla lettera “E” che indica l’approvazione degli additivi da parte dell’Unione Europea.

Classificazione degli additivi alimentari:

classificazione_additivi-pancialeggera

Additivi alimentari naturali e salutari:

1 – Coloranti naturali:

E100 – la curcumina: aiuta a controllare il peso corporeo, ad accelerare il metabolismo, ad abbassare i livelli di colesterolo.

Fonti di curcumina: radice di curcuma (o zenzero giallo).

Dove lo possiamo trovare? – prodotti di pasticceria, condimenti.

E101 – vitamina B2: indispensabile per la salute di unghie, pelle, capelli.

Fonti di vitamina B2: lamponi, albicocche, fagioli.

Dove lo possiamo trovare? – prodotti alimentari per bambini, integratori alimentari, succhi di frutta.

E160a – vitamina A: utile nella prevenzione di diversi tipi di cancro e disturbi cardio-vascolari, protegge dalle radiazioni.

Fonti di vitamina A: carote, peperone rosso, spinaci.

Dove lo possiamo trovare? – alcuni tipi di yogurt, formaggi, panna.

E161b – luteina: utile per la salute degli occhi.

Fonti di luteina: mais dolce, avocado, cachi.

Dove lo possiamo trovare? – prodotti di pasticceria, integratori alimentari.

2 – Conservanti naturali:

E270 – acido lattico: ha proprietà antiossidanti.

Fonti di acido lattico: viene prodotto in seguito alla fermentazione del latte o delle mele.

Dove lo possiamo trovare? – latticini, conserve.

E300 – vitamina C: rafforza le difese immunitarie.

Fonti di vitamina C: i frutti di rosa canina, ribes nero, agrumi.

Dove lo possiamo trovare? – prodotti affumicati, vino, succhi di frutta.

E306-E309 – vitamina E: rallenta l’invecchiamento cellulare.

Fonti di vitamina E: noci, uova, germogli di cereali.

Dove lo possiamo trovare? – maionese, burro, latte in polvere.

E322 – lecitina: aiuta le difese immunitarie, migliora la qualità della bile ed i processi sanguigni.

Fonti di lecitina: tuorlo d’uovo, latte, pesce.

Dove lo possiamo trovare? – cioccolato, gelati, cacao.

3 – Stabilizzatori naturali:

E406 – agar-agar: contribuisce alla disintossicazione dell’organismo.

Fonti di agar-agar: alcuni tipi di alghe rosse del Oceano Pacifico o del Mar Bianco.

Dove lo possiamo trovare? – dolci, caramelle gommose.

E440 – pectina: utile per la salute dell’intestino, migliora il metabolismo.

Fonti di pectina: mele, bietole, agrumi.

Dove lo possiamo trovare? – dolci, gelati.



Additivi alimentari neutri (non apportano benefici e non recano danni alla salute):

E140 – clorofilla: colorante (verde)

Dove lo possiamo trovare? – si usa per la preparazione di gelati, dolci, maionese e salse.

E162 – betanina: rosso di barbabietola, colorante.

Dove lo possiamo trovare? – affettati, bibite, gelati, ghiaccioli.

E170 – carbonato di calcio: colorante bianco.

Dove lo possiamo trovare? – alcuni tipi di formaggio, cioccolato, prodotti alimentari per bambini.

E260 – acido acetico: conservante naturale, viene prodotto in seguito alla fermentazione del vino.

Dove lo possiamo trovare? – prodotti di pasticceria, conserve di verdure, maionese.

E920 – cloridrato di L-cisteina: aiuta a rendere le bibite frizzanti

Dove lo possiamo trovare? – nelle bibite frizzanti.

E500 – bicarbonato.

Dove lo possiamo trovare? – prodotti lievitati.

E296 – aceto di mele.

Dove lo possiamo trovare? – si usa nella produzione di vini, di bevande di frutta o nella pasticceria.

E330 – acido citrico

Dove lo possiamo trovare? – succhi, dolci, prodotti di pasticceria.

E901 – cera d’api

Dove lo possiamo trovare? – si usa per trattare la superficie di tanti tipi di frutta, verdura o formaggi.

Additivi alimentari pericolosi o da evitare:

Additivi_alimentari_pericolosi-pancialeggera

Prodotti alimentari che contengono più additivi alimentari:

Alimenti con piu additivi-pancialegggera

Non tutti gli additivi alimentari sono pericolosi per la nostra salute e la sigla E non è sinonimo della bassa qualità di un certo prodotto alimentare. Vi sono additivi alimentari naturali che apportano numerosi benefici sia al prodotto stesso che alla nostra salute. Basta conoscerli e saper leggere le etichette.

Ti potrebbe interessare anche: Esaltatori di sapidità – cosa sono, dove si trovano e quanto male fanno?”

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.

Macrolibrarsi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *