Vivere la Leggerezza con ... Naturalezza

La stipsi è donna?

La stipsi è donna?

Condividi con i tuoi amici!

Ed ecco che arriva lei, la nemica del nostro benessere psicofisico, quando meno te lo aspetti e proprio quando vorresti sentirti in forma, leggera e sicura di te. È la stipsi (stitichezza o costipazione) che si fa quasi sempre accompagnare da disagio emotivo, pesantezza e sensazione di gonfiore. Ne sono soggetti un po’ tutti, ma nelle donne si manifesta con più frequenza.

Perché?

stipsi-donna-aiuto-pancialeggera

La stipsi nelle donne è il risultato di uno squilibrio dei livelli ormonali (estrogeno e progesterone) durante l’ovulazione, le mestruazioni, la gravidanza o la menopausa.

Fra le altre cause della stipsi vi sono:

1 – L’alimentazione

È importante mangiare cibi sani per migliorare il funzionamento del sistema digestivo e la regolarità del nostro intestino.

Gli alimenti che possono causare stitichezza hanno un contenuto di fibre basso e sono ricchi di grassi, come:

  • i prodotti lattiero-caseari,
  • i gelati,
  • formaggi e latte,

per cui è importante ridurre il consumo se si soffre di stipsi ricorrente:

  • il formaggio e il latte si possono sostituire con lo yogurt probiotico, che contribuisce a migliorare la digestione ed a equilibrare l’ecosistema intestinale.
  • la carne, soprattutto se consumata fritta (scegliere porzioni piccole e cercare di accompagnarla con verdure o insalata; il miglior sostituto della carne è il pesce come il salmone, il tonno e lo sgombro, che sono ricchi di omega-3 molto utile per la digestione, il cuore ed il cervello);
  • cibi dolci per il basso contenuto d’acqua (meglio sostituire con frutta e verdura).

Consigli di lettura:

2 – Lo stile di vita sedentario (la motilità dell’intestino dipende da quanto siamo attivi e quanto ci muoviamo durante la giornata).

3 – Qualche patologia, come le malattie del tratto gastrointestinale, quindi è importante fare le dovute indagini se il disturbo si verifica spesso ed è accompagnato da altri sintomi (gonfiore, dolore, sangue nelle feci).

4 – L’assunzione di alcuni farmaci.

5 – Lo stress e l’ansia.

stipsi_infografica-pancialeggera

 

Quali sono i rimedi per la stitichezza occasionale?

  • Lassativi blandi a base di fiori ed erbe officinali (malva, senna, cassia, bosso, frangula, prugnolo ecc.), semi (lino, psillio ecc.), alghe (Fucus, Wakame ecc.), oppure le supposte di glicerina.
Selezionato per te:

Sollievo LioFibra può essere di aiuto per ritrovare la fisiologica regolarità intestinale nei casi di rallentato transito spesso dovuto ad errate abitudini alimentari. 
La particolarità di Sollievo LioFibra consiste nell'associazione di più tipi di fibre, ciascuna con caratteristiche specifiche, allo scopo di ottenere azioni differenziate ed equilibrate su tutto il transito intestinale. sollievo_liofibra-pancialeggera
L'innovazione più importante è la presenza di LioFibra, estratto liofilizzato di Malva foglie, che esplica una benefica azione emolliente e lenitiva migliorando la funzionalità della mucosa intestinale. 
Psilio,Glucomannano e Cellulosa hanno un effetto sinergico "formante massa": assorbono e trattengono acqua nei vari tratti dell'intestino, aumentando il volume della massa fecale e coadiuvando i fisiologici processi di transito. L'attività prebiotica dell'Inulina favorisce la funzionalità e l'equilibrio della flora batterica, importanti per il benessere dell'intestino. 
Grazie alla particolare tecnologia di produzione Aboca (Brevetto Europeo n. 1075830) Sollievo LioFibra compresse è realizzato utilizzando esclusivamente gli ingredienti vegetali funzionali presenti nella formula, senza aggiunta di eccipienti di sintesi.

I lassativi, comunque, devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non più di sette giorni.

  • Regolare attività fisica ed esercizi specifici per favorire la motilità dell’intestino (yoga).

 

  • Come_stare_ sul_WC-pancialeggeraAssumere una posizione corretta durante la defecazione: come la posizione accovacciata (meglio se sotto i piedi si mette un rialzo) che favorisce la spinta dei muscoli addominali. La posizione accovacciata è fin dalle origini dell’uomo la più naturale. Il muscolo intestinale si raddrizza e l’evacuazione avviene senza problemi.
Selezionato per te:

La panchetta Squatty Potty®: La postura sul WC incide seriamente sulla nostra salute. Squatty Potty® ha rotto il silenzio su questo argomento tabù, perché la salute è importante e perché anche la comodità è importante. Il colon ha una forma naturale che aiuta il contenimento delle feci.

Squatty Potty ®
Panchetto ergonomico modello “Ecco” per l’evacuazione delle feci, disponibile in due misure

Voto medio su 116 recensioni: Da non perdere


Sedendoci il muscolo si rilassa ma, nella nostra posizione abituale, rimane comunque parzialmente contratto, rendendo più difficile il flusso dei rifiuti. La panchetta Squatty Potty® apre totalmente il colon, rilassando il muscolo e permettendo la fuoriuscita totale e veloce dei rifiuti. Aiutandoci ad assumere una posizione più comoda per il nostro intestino, Squatty Potty contribuisce a prevenire la stitichezza in modo più che naturale!

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici, lasciaci un commento e seguici anche su Facebook e Twitter.


Macrolibrarsi.it



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *